Il fumo in Italia: tra tendenze, nuovi prodotti e sfide sanitarie
Ozonoterapia 2
Radio Birikina
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Ozonoterapia 2
rubricheSpazio alle Imprese

Il fumo in Italia: tra tendenze, nuovi prodotti e sfide sanitarie

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'Eurispes ha recentemente condotto un'indagine approfondita per esplorare le abitudini, le preferenze e le opinioni dei fumatori italiani


Il fumo in Italia: tra tendenze, nuovi prodotti e sfide sanitarie
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Il fumo continua a essere un fenomeno diffuso in Italia con oltre dieci milioni e mezzo di fumatori, principalmente uomini. L'Eurispes ha recentemente condotto un'indagine approfondita per esplorare le abitudini, le preferenze e le opinioni dei fumatori italiani, concentrandosi anche sull'evoluzione del consumo di tabacco nel paese.

Il costante aumento dei fumatori non intenzionati a smettere

I risultati dell'indagine rivelano un aumento costante di fumatori che non hanno alcuna intenzione di smettere. Il Presidente dell'Eurispes, Gian Maria Fara, sottolinea tre aspetti fondamentali emersi dall'indagine. In primo luogo, il crescente numero di fumatori che non mostrano alcuna volontà di abbandonare il vizio. In secondo luogo, si nota un aumento nell'uso di prodotti senza combustione, come sigarette elettroniche e prodotti a tabacco riscaldato. Infine, l'indagine evidenzia una carenza di informazioni sui nuovi prodotti, sottolineando la necessità di regolamentazioni mirate per proteggere i consumatori.

La resistenza al cambiamento tra i fumatori tradizionali

La maggior parte dei fumatori tradizionali intervistati afferma di non aver mai tentato di smettere di fumare, evidenziando una resistenza al cambiamento. Una percentuale significativa ha espresso il desiderio di smettere (27%) o ha già tentato di farlo (31%). Questa ambivalenza tra la volontà di smettere e la difficoltà nel farlo rappresenta una sfida significativa per la salute pubblica.

Sigarette elettroniche: una crescita evidente

Le sigarette elettroniche sono emerse come un'alternativa sempre più popolare alle sigarette tradizionali. La diffusione di tali prodotti è accompagnata da una diminuzione delle sigarette tradizionali o dall'abbandono delle stesse. Si tratta inoltre di prodotti acquistabili online (ad esempio su e-Commerce come www.inimex.it), al contrario delle sigarette tradizionali, condizione che ne favorisce la diffusione.
I partecipanti all'indagine che utilizzano sigarette elettroniche hanno spesso scoperto questo dispositivo attraverso il passaparola di amici o parenti che già lo utilizzavano o perché ne hanno ricevuto uno in regalo.

Una percentuale significativa di oltre il 50% del campione preferisce liquidi senza nicotina per il vaping, mentre il 15,5% opta per liquidi contenenti nicotina, con una maggior incidenza tra le persone di età superiore ai 64 anni. Nel corso degli ultimi due anni, è emerso un aumento nella percentuale di coloro che lamentano difficoltà nel reperire informazioni dettagliate e affidabili riguardo alle sigarette elettroniche.

Tabacco riscaldato

Per i prodotti a tabacco riscaldato, il passaparola tra amici, conoscenti e parenti che già ne fanno uso rappresenta ancora la modalità principale di avvicinamento. La maggioranza di coloro che ora utilizzano il tabacco riscaldato aveva precedentemente esperienza con le sigarette tradizionali, considerando il tabacco riscaldato come un'alternativa o un complemento alle sigarette o ai sigari.
L'adozione dei dispositivi a tabacco riscaldato ha dimostrato di influire positivamente sulla riduzione del consumo di sigarette tradizionali. Nel 79,5% dei casi, coloro che hanno partecipato al sondaggio dichiarano di aver abbandonato completamente le sigarette tradizionali dopo aver fatto il passaggio ai prodotti senza combustione.

La responsabilità dello Stato e la necessità di informazioni chiare

In merito al coinvolgimento dello Stato riguardo a prodotti senza combustione considerati scientificamente meno dannosi dei tradizionali, emerge che l'82% degli intervistati ritiene fondamentale garantire ai cittadini il diritto all'informazione. Oltre il 50% è dell'opinione che dovrebbero essere attuate campagne informative, agevolazioni fiscali o, al contrario, regolamentazioni incentivate come divieti e restrizioni. Secondo il 62,7% degli interpellati, lo Stato dovrebbe promuovere l'utilizzo della sigaretta elettronica tra i fumatori che, in caso contrario, persisterebbero nell'abitudine al fumo.
In conclusione, l'indagine dell'Eurispes fornisce uno sguardo approfondito sullo stato attuale del fumo in Italia, mettendo in luce sfide e opportunità. Il ruolo dello Stato nel fornire informazioni chiare e regolamentazioni adeguate emerge come fondamentale per affrontare un comportamento dannoso per la salute pubblica.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Radio Birikina

Whatsapp
Spazio alle Imprese - Articoli Recenti
L’ipoacusia in Italia, i dati: quante persone soffrono di perdita dell’udito?
In generale, l’ipoacusia colpisce indipendentemente dall’età
10 Giugno 2024 - 16:55
Quali sono i fiori più belli da regalare alla persona che si ama
I fiori sono una delle forme più antiche e universali di espressione romantica
10 Giugno 2024 - 10:34
Compro oro fraudolenti: come essere sicuri nella vendita di oro e gioielli usati
Il settore della compravendita di oro e metalli preziosi usati è soggetto a una rigida ..
07 Giugno 2024 - 13:42
Quanti siti web esistono? Il numero è sorprendente
Se il sito creato da Tim Berners-Lee è stato il primo al mondo, non ci sono voluti molti ..
06 Giugno 2024 - 23:14
Spazio alle Imprese - Articoli più letti
Roadhouse Restaurant: apre nuovo locale a Rovereto, in Trentino
Nei primi otto mesi?dell'anno sono stati?14 i nuovi ristoranti aperti dal gruppo Cremonini
18 Settembre 2019 - 17:09
Azienda agricola Cavazzuti, tradizione e cura per produrre eccellenza
Prima tappa del nostro viaggio che insieme a Confagricoltura Modena ci porterà in dieci ..
12 Aprile 2018 - 10:40
Quali sono gli psicologi più richiesti?
Un professionista di questo tipo deve formarsi in maniera praticamente costante, in modo da ..
16 Giugno 2023 - 06:00
Azienda agricola Giovanni Solmi, storia e futuro della ciliegia IGP
Quarta tappa del nostro viaggio nel mondo delle aziende Confagricoltura Modena, eccellenze ..
24 Luglio 2018 - 00:20