Quali segnali contraddistinguono l’abuso di alcol
Ozonoterapia 2
Radio Birikina
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Ozonoterapia 2
rubricheSpazio alle Imprese

Quali segnali contraddistinguono l’abuso di alcol

La Pressa
Logo LaPressa.it

L’alcol provoca una serie di modifiche fisiche, psicologiche e comportamentali


Quali segnali contraddistinguono l’abuso di alcol
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

L’alcolismo è un problema molto più diffuso di quanto possa sembrare, anche perché il consumo di alcol si lega spesso a fattori sociali e culturali, senza tralasciare il fatto che le bevande alcoliche sono diffuse praticamente in tutte le case e sono facilissime da reperire. Proprio per queste ragioni, si tende a sottovalutare questo problema e considerare scarsamente gli effetti dell’alcol e i danni che l’abuso di questa sostanza possono provocare, primo tra tutti la dipendenza patologica.

L’alcol provoca una serie di modifiche fisiche, psicologiche e comportamentali; chiunque abbia provato, anche solo una volta, ad esagerare con qualsiasi bevanda alcolica, se ne sarà reso conto: l’umore cambia improvvisamente, gesti e parole sono difficoltosi e scoordinati, la coordinazione dei movimenti viene a mancare, attenzione e memoria risultano fortemente compromesse, con il rischio di provocare incidenti di vario genere.

Superato un certo livello di alcol nel sangue, il fisico arriva ad uno stato di intossicazione tale da entrare in coma.

L’alcolismo è da considerarsi una vera patologia, peraltro anche molto complessa, poiché facilmente incentivata da situazioni e comportamenti apparentemente innocui e normali. Tuttavia, una volta entrati nel meccanismo della dipendenza da alcol, uscirne è complicato, e c’è sempre il rischio di ricadere in questo problema.

Per questo è importante, nel momento in cui il consumo di alcol non rappresenta più un momento di piacere e di relax ma un’ossessione, rivolgersi ad un centro specializzato per la gestione dei problemi di questo tipo. È bene tenere presente che una dipendenza costituisce una vera e propria patologia, per questo è molto importante poter contare sull’aiuto di una struttura specializzata nella gestione di questi problemi.

Un centro dedicato alla cura delle dipendenze patologiche
Situato in provincia di Ancona, il Centro San Nicola (sito web centrosannicola.com) è a disposizione di chiunque abbia un problema di dipendenza, offrendo una consulenza personalizzata e un percorso terapeutico studiato su misura in base al problema da risolvere.

Inoltre, il centro offre un percorso residenziale, in maniera tale da essere seguiti costantemente da un team di professionisti, sempre disponibili per offrire un aiuto psicologico e per valutare le condizioni di salute dei pazienti.

Al termine del periodo di degenza, gli ospiti del centro possono comunque usufruire di un follow-up continuativo, per monitorarne lo stato di salute, per prevenire possibili recidive e per garantire un supporto attivo anche ai famigliari dei pazienti.

Quali sono i segnali che indicano un consumo eccessivo di alcol
La dipendenza dall’alcol è un problema molto diffuso anche tra i giovanissimi, in parte perché si tratta di un prodotto reperibile ovunque, in parte perché il consumo di bevande alcoliche appartiene alla cultura e alle tradizioni e rappresenta un momento di convivialità e di vita sociale.

Infatti, spesso il problema non è subito riconoscibile, poiché il consumo di alcol viene considerato del tutto normale, durante una serata tra amici, una festa o comunque un momento trascorso in compagnia. Inizialmente, le sensazioni prodotte dall’alcol sono piacevoli, aiutano a dimenticare un po’ i problemi della quotidianità, a vivere temporaneamente con spensieratezza e facilitano le relazioni sociali.

Tuttavia, dopo il ripetersi di tali eventi, il consumo di alcol inizia a provocare una serie di sintomi sempre più gravi, arrivando non solo ad assentarsi dal lavoro o dalla scuola, ma anche a sviluppare pensieri negativi e tendenze suicide.

Alcuni segnali consentono comunque di riconoscere, o di rendersi conto personalmente, quando il consumo di alcol stia trasformandosi in un eccesso. Un segno inequivocabile è la rapidità nel bere: un estimatore di vini o liquori beve lentamente e in piccole dosi, al contrario di chi è dipendente dall’alcol, che tende a ingerirne in pochi istanti quantità anche notevoli.

Pelle e occhi di chi eccede con l’alcol appaiono spenti e disidratati, la disidratazione è infatti uno dei sintomi più evidenti per chi soffre di questo problema. Nel corso del tempo, l’alcol inizia a dare problemi di digestione, non permette di dormire e può facilmente corrodere i denti.

Inoltre, un bevitore compulsivo penserà all’alcol appena termina un lavoro impegnativo o esce da una giornata difficile, e avrà sempre la casa esageratamente rifornita di bottiglie, nel timore di restare privo di ciò che soddisfa la sua dipendenza.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Radio Birikina
Articoli Correlati
Viene fondata Alcolisti anonimi: 10 giugno 1935
Accadde oggi
10 Giugno 2024 - 07:02

Whatsapp
Spazio alle Imprese - Articoli Recenti
Quanto durano i corsi di trucco permanente?
Il trucco permanente, come il nome suggerisce, consente alle persone di avere sempre addosso..
11 Giugno 2024 - 16:00
Cos'è il cashback online e come sfruttarlo per risparmiare
Ma cos'è esattamente il cashback? Come funziona e come possiamo sfruttarlo al meglio per ..
11 Giugno 2024 - 10:13
L’ipoacusia in Italia, i dati: quante persone soffrono di perdita dell’udito?
In generale, l’ipoacusia colpisce indipendentemente dall’età
10 Giugno 2024 - 16:55
Quali sono i fiori più belli da regalare alla persona che si ama
I fiori sono una delle forme più antiche e universali di espressione romantica
10 Giugno 2024 - 10:34
Spazio alle Imprese - Articoli più letti
Roadhouse Restaurant: apre nuovo locale a Rovereto, in Trentino
Nei primi otto mesi?dell'anno sono stati?14 i nuovi ristoranti aperti dal gruppo Cremonini
18 Settembre 2019 - 17:09
Azienda agricola Cavazzuti, tradizione e cura per produrre eccellenza
Prima tappa del nostro viaggio che insieme a Confagricoltura Modena ci porterà in dieci ..
12 Aprile 2018 - 10:40
Quali sono gli psicologi più richiesti?
Un professionista di questo tipo deve formarsi in maniera praticamente costante, in modo da ..
16 Giugno 2023 - 06:00
Azienda agricola Giovanni Solmi, storia e futuro della ciliegia IGP
Quarta tappa del nostro viaggio nel mondo delle aziende Confagricoltura Modena, eccellenze ..
24 Luglio 2018 - 00:20