Fisco, 55.000 autotrasportatori verseranno 3 milioni non dovuti per ritardi delll'Agenzia delle Entrate
Attestazione Idoneità Finanziaria per imprese di Autotrasporto Conto Terzi
Italpizza
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Attestazione Idoneità Finanziaria per imprese di Autotrasporto Conto Terzi
rubricheRuote Libere

Fisco, 55.000 autotrasportatori verseranno 3 milioni non dovuti per ritardi delll'Agenzia delle Entrate

La Pressa
Logo LaPressa.it

à un nuovo caso di mala burocrazia fiscale


Fisco, 55.000 autotrasportatori verseranno 3 milioni non dovuti per ritardi delll'Agenzia delle Entrate
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'È un nuovo caso di mala burocrazia fiscale', lapidaria la Cgia di Mestre nell'etichettare il fatto che 'quasi 55.000 piccoli autotrasportatori italiani dovranno versare poco meno di tre milioni di euro all'erario entro la fine del mese di luglio: un importo non dovuto che, comunque, questi padroncini saranno obbligati a pagare'.

Per la precisione il '51% di tutte le aziende artigiane del settore presenti nel Paese' si concentra in 'quattro regioni del Nord Italia: Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna'.

Nello specifico del caso di 'mala burocrazia', l'associazione degli artigiani e delle Pmi spiega le dinamiche che hanno portato alla 'falla' fiscale: 'Ogni anno, prima della scadenza del pagamento delle imposte relative alla dichiarazione dei redditi, l'Agenzia delle Entrate comunica gli importi delle deduzioni forfetarie per le spese non documentate sostenute dai piccoli autotrasportatori'. A questo punto 'questi ultimi, utilizzano queste agevolazioni ai fini della determinazione del reddito.


Quest'anno, pero', il provvedimento e' stato pubblicato la settimana scorsa; 4 giorni dopo il 30 giugno, scadenza entro la quale i padroncini potevano versare le imposte all'erario senza incorrere in alcun aggravio'. E gli autotrasportatori non hanno potuto quindi rispettare la scadenza stessa (30 giugno).


Tradotto: potranno 'usufruire delle agevolazioni previste dalla legge solo con la scadenza del 31 luglio che, pero', li obblighera' al pagamento di una maggiorazione dello 0,4%. Un importo- secondo i calcoli effettuati dall'ufficio studi della Cgia- che si aggirerebbe attorno ai 50 euro ad impresa che, complessivamente, dovrebbe garantire alle casse dello Stato quasi tre milioni di euro'.

Ora auspichiamo un apposito intervento del ministero dell'Economia che stabilisca, speriamo ben prima del 31 luglio, che per l'anno in corso ai piccoli autotrasportatori non sia chiesta alcuna maggiorazione'.

E ricordando che le 'deduzioni forfetarie per le spese non documentate sono utilizzabili solo dalle piccole attivita' di autotrasporto con un volume di affari non superiore a 400.000 euro (una platea composta per la quasi totalita' da aziende artigiane)', il presidente degli autotrasportatori della Cgia di Mestre, Claudio Mancin, sottolinea che specie laddove si 'concentra il 51 per cento di tutte le aziende artigiane del settore presenti nel Paese' -Piemonte, Lombardia, Emilia Romagna e Veneto-, queste attivita' saranno chiamate 'a pagare una maggiorazione del tutto ingiusta a causa di un atto di negligenza compiuto, molto probabilmente, da qualche funzionario del fisco'.

Cinzia Franchini


Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Italpizza

Whatsapp
Ruote Libere - Articoli Recenti
'Autotrasporto, primo maggio amaro: porte spalancate ad autisti extra Ue'
A parlare, in occasione della Festa dei lavoratori è la presidente di Ruote Libere Cinzia ..
01 Maggio 2024 - 13:14
'Autotrasporto, sui cattivi pagatori imitare il modello spagnolo'
Franchini (Ruote Libere): 'In Spagna il governo rende pubblico a tutti l'elenco delle ..
16 Aprile 2024 - 18:20
‘Autotrasporto, nell’uovo di Pasqua una rinnovata fiducia nella autentica rappresentanza’
Lettera aperta rivolta agli associati e alle istituzioni della presidente di Ruote Libere ..
30 Marzo 2024 - 18:40
Giornata vittime mafie: autotrasporto settore sempre più aggredibile
Franchini (Ruote Libere): 'Giornate come quella di oggi, al di là delle solite ..
21 Marzo 2024 - 17:57
Ruote Libere - Articoli più letti
Autostrade, la concessione resta: la De Micheli 'passa sul cadavere' di Di Maio
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50
Green Pass nei trasporti, svolta dal ministero: ecco le prime deroghe
Il testo precisa che fino al 31 dicembre 2021 si applicheranno le disposizioni contenute del..
14 Ottobre 2021 - 17:27
'Green pass e autotrasporto: è fallito come previsto blocco autostrade'
Ruote Libere: 'Noi avevamo preventivato questo esito, ma resta il danno di immagine che chi ..
27 Settembre 2021 - 14:29
'No Green Pass, gli autotrasportatori non si fanno strumentalizzare'
'Le critiche al green pass possono essere mosse da ciascuno, ma farne una battaglia di ..
25 Settembre 2021 - 12:14