La Pressa
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI




SOSTIENI LA PRESSA



La Pressa è un testata Giornalistica aut. trib. Modena n.18 del 21/12/2016 ed edita da Parole Animate srl (P.I. 03746820368). Parole Animate è una società di proprietà di tre giornalisti: Cinzia Franchini (amministratore unico), Giuseppe Leonelli e Gianni Galeotti.

La libertà di stampa costa. La Pressa vive di risorse proprie e non riceve alcuna forma di finanziamento pubblico. Per questo, per crescere, ha bisogno anche del tuo aiuto. E' possibile sostenere il progetto attraverso il Conto corrente bancario IT55 H030 3212 9030 1000 0002 819 intestato a PAROLE ANIMATE SRL.

E' possibile sostenere il progetto anche attraverso donazioni PayPal:

Clicca qui per donare oppure scansiona il QR-Code


Credito d’imposta per investimenti pubblicitari


Le novità 2023


L’articolo 25-bis del decreto-legge primo marzo 2022, n. 17 (cosiddetto decreto energia), ha introdotto importanti modifiche normative prevedendo che, a decorrere dall’anno 2023, il credito di imposta è riconosciuto ai medesimi soggetti già contemplati dalla precedente normativa nella misura unica del 75 per cento del valore incrementale degli investimenti effettuati in campagne pubblicitarie sulla sola stampa quotidiana e periodica, anche on line, quindi anche sul nostro giornale La Pressa, e nel limite massimo di 30 milioni di euro, che costituisce tetto di spesa.

Rispetto all’anno 2022, quindi viene ripristinato il “regime agevolativo ordinario”, con il credito d’imposta concesso nella misura del 75 per cento del valore incrementale degli investimenti effettuati ed il presupposto dell’incremento minimo dell’1 per cento dell’investimento pubblicitario, rispetto all’analogo investimento effettuato sullo stesso mezzo di informazione nell’anno precedente, quale requisito per accedere all’agevolazione. Non sono più agevolati gli investimenti pubblicitari effettuati sulle emittenti televisive e radiofoniche, analogiche o digitali.

Ai fini della concessione del credito d'imposta si applica il regolamento di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 16 maggio 2018, n. 90.

Per maggiori informazioni è possibile consultare la sezione del sito dell'Agenzia delle Entrate dove sono pubblicati il modello di comunicazione e le relative istruzioni per la compilazione aggiornati.