I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
I nostri lettori sono i tuoi futuri clienti
articoliChe Cultura

Parma 2020: la cultura batte il tempo

La Pressa
Logo LaPressa.it

Parma ha scommesso su stessa mettendosi in gioco scuotendosi dall’immobilismo della bolla autoreferenziale tipica di tante città ex capitali


Parma 2020: la cultura batte il tempo

Quando nel 2018 la giuria scelse fra le dieci concorrenti la città emiliana, e in lizza c’erano pure Piacenza e Reggio Emilia, con le quali Parma aveva stretto una intesa indipendemente dal vincitore, trasformata poi in un alacre lavoro di squadra, la giuria motivò così la vittoria: «Per l’elevata qualità nella progettazione territoriale a base culturale. Capacità di attivare e coordinare un sistema molto complesso di soggetti, su base territoriale estesa con un forte, attivo coinvolgimento dei privati e delle imprese, una stretta relazione con il mondo della università e della ricerca, della cultura e del welfare. Un rapporto consapevole tra rivitalizzazione urbana, integrazione sociale e produzioni culturali puntando all’attivazione di distretti; un sistema di offerta culturale di ottimo livello con esplicita attenzione ai giovani, all’integrazione tra discipline artistiche a partire dalla tradizione musicale; una forte capacità di infrastrutturazione culturale, di gestione dei sistemi di accoglienza e della attrattività in vista della sostenibilità complessiva».

La manifestazione prorogata a tutto il 2021 è ripartita da poco dopo lo stop forzato causato dall’emergenza sanitaria, con le opportune cautele, e l’articolato programma culturale, sintetizzato nella motivazione della giuria, si presta ad alcune considerazioni. Quello di Parma è un lungimirante “programma politico” che l’amministrazione retta dal sindaco Pizzarotti ha avuto il coraggio di ideare, dal grande potenziale che guarda lontano, che ha tracciato una prospettiva delineando un futuro sviluppo della città e dei suoi cittadini, rendendolo concreto nel partecipare al concorso come - capitale della cultura italiana - e vincerlo. Un programma che solo in minima parte l’attuale giunta ruiscirà a realizzare nel biennio 2020/21 e non soltanto perché frenato dalla situazione del Covid-19, è talmente grandioso, intrecciato con tutte le realtà della comunità parmense, è, di fatto, un programma di “governo” di una grande lucidità, visione e qualità progettuale, “l’eredità di Parma 2020“ impegnerà nella sua completa realizzazione diverse e future amministrazioni della città.

Inoltre, è singolare che Simone Verde, autore del saggio “ Cultura senza Capitale”, 2014 (una coraggiosa indagine storica alle radici dello Stato culturale, contro gli stereopiti e i pregiudizi responsabili della crisi italiana), storico dell’arte e direttore dal 2015 del Palazzo della Pilotta, che sta facendo cose molte interessanti e di notevole valore come la mostra sul design di Fornasetti, si ritrova a essere un attore autorevole in una temporanea e simbolica “Capitale della Cultura nazionale“. Il limite da transitorio si tramuta in realtà tangibile, perché Parma, come simbolo della nostra Bella Italia che sa concepire progetti intorno al sapere, all’arte e al patrimonio architettonico, intrecciati di idee e visioni, nuove e diverse, ha scommesso su stessa mettendosi in gioco scuotendosi dall’immobilismo della bolla autoreferenziale tipica di tante città ex capitali di stati preunitari, raccogliendo la sfida che l’autore lancia alla fine della sua acuta analisi. La città ha attribuito e restituito alla Cultura una chiara missione collettiva, la sua utilità e ragion d’essere secondo il dettato Costituzionale, facendone la spina dorsale e baricentro della sua azione di governo, cosa che nazionalmente andrebbe copiato. Di converso si assiste al continuo bistrattamento operato da una classe dirigente in crisi e alla ricerca di una identità, rappresentata da politicanti improvvisati. Il disegno di Parma 2020, a chiare lettere ci conferma che la nostra Carta Costituzionale in tutti i suoi articoli è ben lontana dall’essere superata e ancora meno bisognosa di riforme che limitano le libertà civili, anzi è il momento di rivendicare con forza i valori e i principi democratici e il potenziale ancora inespresso.

Franca Giordano




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Franca Giordano
Franca Giordano

Attenta, curiosa e frequentatrice del mondo artistico e culturale della città, lo seguo attivamente e con molto interesse nell’evoluzione dei suoi grandi progetti culturali.<..   Continua >>



Articoli Correlati
Strage degli anziani nelle Cra, vergognoso scoprire 19 casi in un ..
Societa'
02 Aprile 2020 - 22:39- Visite:27283
Coronavirus, 55 morti in un giorno in Emilia Romagna: 7 a Modena
Societa'
13 Marzo 2020 - 18:10- Visite:16291
La cultura a Modena, le nuove promesse di Muzzarelli
Politica
22 Giugno 2017 - 07:11- Visite:11932
Mata e finanziatori del sindaco
Quelli di Prima
01 Gennaio 2014 - 08:05- Visite:11697
Ex Sant'Agostino, ecco tutte le nuove planimetrie: 'Assenza di ..
Che Cultura
27 Agosto 2017 - 08:17- Visite:11300
'Discussione sul Sant'Agostino segreta? Conferenza è organo tecnico, ..
Politica
14 Settembre 2017 - 19:44- Visite:11273

Che Cultura - Articoli Recenti
Quattordici anni fa moriva Pavarotti:..
Al momento commemorativo ha partecipato anche il sindaco di Castelnuovo Rangone Massimo ..
06 Settembre 2021 - 15:59- Visite:268
Il concerto a cinque arpe apre ..
Domenica 5 settembre a Modena concerto di apertura della rassegna di musica antica e ..
04 Settembre 2021 - 19:44- Visite:484
Modena, in piazza per ricordare ..
Sarà la Petite messe solennelle di Gioachino Rossini ad aprire domenica 5 settembre, in ..
30 Agosto 2021 - 14:36- Visite:1685
Modena, Festival Filosofia sulla ..
Massimo Cacciari, componente del Comitato scientifico del festival, è stato protagonista di..
18 Agosto 2021 - 12:24- Visite:6246
Che Cultura - Articoli più letti
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17- Visite:28339
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59- Visite:21321
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:17074
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia 106 intitolata a ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:14978