Nessun debito
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Vaccino covid terza dose
articoliEconomia

Modena, saldi invernali: i consigli del Codacons per evitare fregature

La Pressa
Logo LaPressa.it

Fabio Galli: 'E' utile ricordare ai consumatori alcune regole per evitare possibili fregature'


Modena, saldi invernali: i consigli del Codacons per evitare fregature

'Alla vigilia di questa periodica occasione per poter fare acquisti scontati, riteniamo possa essere utile ricordare ai consumatori alcune regole per evitare possibili fregature'. I consigli arrivano dal vicepresidente regionale del Codacons, il modenese Fabio Galli.

1) E’ necessario conservare sempre lo scontrino (ogni diritto rivendicato è subordinato alla presentazione dello scontrino): non è assolutamente vero che i capi in svendita non si possono cambiare, al contrario il negoziante è obbligato a sostituire l’articolo difettoso anche se dichiara che i capi in saldo non si possono cambiare. Nel caso in cui il prodotto difettoso non possa essere sostituito perché terminato, si ha diritto alla restituzione del denaro. Il negoziante può proporre un buono ma il consumatore, se non lo vuole, ha diritto ad avere indietro il denaro pagato. Per contestare un difetto non evidentemente visibile al momento dell’acquisto del bene, si hanno due mesi di tempo.
2) Le vendite devono essere realmente di fine stagione: la merce posta in vendita sotto la voce “saldo” deve essere la rimanenza di quella della stagione che sta finendo e non fondi di magazzino. Come fidarsi di un negozio che pochi giorni prima dei saldi aveva gli scaffali semivuoti e poi, misteriosamente, il giorno d’inizio dei saldi ritrovare gli stessi scaffali riempiti dei più svariati articoli. E’ facile che il furbone stia svuotando il proprio magazzino.

3) Molti consumatori, nei giorni precedenti ai saldi hanno la buona abitudine di andare nei negozi a cercare quello che interessa, segnandone il prezzo; si può così verificare l’effettività dello sconto praticato ed andare a colpo sicuro, evitando inutili code. Mai fermarsi al primo negozio che propone sconti ma confrontare i prezzi con quelli esposti in altri esercizi.

4) E’ importante anche cercare di avere le idee chiare sulle spese da fare prima di entrare in negozio, avendo in tale modo il vantaggio di essere meno influenzabili dal negoziante. Controllare sempre la bontà dell’articolo guardando anche l’etichetta che descrive la composizione del capo d’abbigliamento (le fibre naturali ad esempio costano di più delle sintetiche). Non sempre pagare molto significa acquistare bene.

5) Diffidare degli sconti superiori al 50%, spesso sconti particolarmente forti, possono nascondere merce non proprio nuova, o prezzi vecchi “ritoccati in alto” (si gonfia il prezzo vecchio così da aumentare la percentuale di sconto ed invogliare maggiormente all’acquisto). Un commerciante, salvo nell’alta moda, non può avere, infatti, ricarichi così alti e dovrebbe vendere sottocosto.

6) Sarebbe preferibilmente acquistare nei negozi di fiducia o acquistare merce della quale si conosce gia’ il prezzo o la qualita’ in modo da poter valutare liberamente e autonomamente se effettuare l’acquisto o andare altrove.

7) Alcuni attenzioni anche in merito ai negozi e alle loro vetrine. Non acquistare nei negozi che non espongono il cartellino che indica il vecchio prezzo, quello nuovo ed il valore percentuale dello sconto applicato.Il prezzo deve essere esposto in modo chiaro e ben leggibile (attenzione a quei cartellini posti in basso e scritti in maniera così piccola da essere di difficile lettura, soprattutto per i meno giovani). La merce in saldo deve essere venduta in maniera chiaramente separata dalla “nuova”.

8) Prova dei capi: non c’è l’obbligo di fare provare i capi di abbigliamento. Possibilità che è rimessa alla discrezionalità del negoziante. Il consiglio è di diffidare dei capi di abbigliamento che non possono essere provati prima dell’acquisto.

9) Nei negozi che espongono in vetrina l’adesivo della carta di credito o del bancomat, il commerciante è obbligato ad accettare queste forme di pagamento anche per i saldi, senza oneri aggiuntivi.

10) Da tempo alcuni negozianti propongono al momento dell’acquisto (in particolare prodotti elettronici) una garanzia aggiuntiva (a pagamento). Nel caso è sempre bene farsi spiegare, facendosi mostrare le condizioni scritte, quali sono le “regole” che opereranno alla scadenza della garanzia di legge.

'Se pensate di avere preso una fregatura rivolgetevi al Codacons, oppure chiamate la Polizia Municipale' - chiude Galli.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:192028
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:187513
'Trentanove di febbre e dolori dopo la terza di dose di Moderna'
Societa'
21 Novembre 2021 - 09:46- Visite:115913
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109853
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:79648
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:71468

Economia - Articoli Recenti
Al via i saldi invernali a Modena: in..
Dal 5 gennaio. Una indagine Confesercenti prevede una spesa media da 150 euro, Roberta ..
04 Gennaio 2022 - 01:35- Visite:479
Ikea annuncia prezzi in aumento del ..
Il colosso svedese dell'arredamento fai da te costretta a 'trasferire alcuni aumenti sui ..
02 Gennaio 2022 - 11:31- Visite:521
Parma, è morto a 83 anni Calisto ..
Durante la sua gestione, iniziata nel 1990 e conclusasi nel 2003 dopo l’arresto per il ..
01 Gennaio 2022 - 13:27- Visite:1027
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:66172
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64933
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:36166
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:35585