La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliEconomia

Rappresentanza flop: iscritti bocciano Confcommercio e Confesercenti

La Pressa
Logo LaPressa.it

Una durissima protesta indirizzata ai presidenti nazionali Fipe Confcommercio e Fiepet Confesercenti,  è stata sottoscritta anche dal Consorzio Modena a Tavola


Rappresentanza flop: iscritti bocciano Confcommercio e Confesercenti
Una durissima protesta indirizzata ai presidenti nazionali Fipe Confcommercio Lino Enrico Stoppani e Fiepet Confesercenti, Giancarl Banchieri, è stata sottoscritta da associazioni, movimenti, imprenditori di tutta Italia, dal Veneto, alla Lombardia, dall’Emilia-Romagna alla Toscana, sino al Lazio e alla Campania.

La lettera è stata sottoscritta anche dal movimento Ristoratori Emilia-Romagna, gruppo nato in modo spontaneo durante l’esplosione dell’emergenza sanitaria, che oggi può contare sull’adesione e sostegno di oltre settecento realtà, singoli ristoratori e gruppi già organizzati a livello provinciale, come Parma QualityOstiNati, Consorzio Modena a Tavola, Ristoratori Responsabili di Reggio-Emilia, Tour-Tlen di Bologna, Rinascita Pubblici Esercizi e Ristoratori Romagna e Unione Ristoratori Ferrara.


Egregi Presidenti,
rileviamo una netta inversione di tendenza fra le prolisse esposizioni in tempo di pace e gli scarni comunicati in tempo di guerra. Gli imprenditori e gli addetti ai lavori si sarebbero aspettati qualcosa di più di semplici comunicazioni via mail o di post su Facebook informativi di una situazione che, purtroppo, ormai anche i più sprovveduti conoscono ed hanno capito. Potrà apparirvi strano, ma anche noi ascoltiamo le notizie, leggiamo i provvedimenti del governo e delle amministrazioni e di certo non aspettiamo di ricevere le vostre comunicazioni per renderci conto di quanto sta accadendo nel nostro Paese.

Da presidenti federali ci saremmo aspettati una comunicazione forte e azioni concrete da cui poter trarre una speranza per sopravvivere ad un evento che, ormai è certo, farà più danni di una guerra. Invece il nulla per farci guardare al futuro disegnato da voi. Si perché comunque un futuro ci sarà, non importa da dove inizierà, se con voi o senza di voi, se dalle grandi città o dai comuni più piccoli del nostro Paese, perché la passione che muove un imprenditore non ha confini e non si ferma davanti a nulla. Sicuramente subirà un forte rallentamento a causa dell’immobilismo delle Federazioni che anche in tempi normali, non emergenziali, decidono regole, formule e tempi, incuranti delle esigenze delle imprese.
Adesso servirebbe un po’ di coraggio, un atteggiamento sganciato, dalle dinamiche politiche associative, un gesto di responsabilità nei confronti di molti imprenditori e delle imprese, indirizzato esclusivamente alla salvaguardia di un settore che non è quello che voi frequentate abitualmente, ma è quello delle Osterie, dei Bar, delle Trattorie, dei Ristoranti, delle Pizzerie, delle Pasticcerie, dei Pub, che a volte sembrano esteticamente brutte e vecchie, nelle quali, però, ogni anno sbocciano passioni nuove, attività che tengono vive tradizioni di intere comunità e che sono il tessuto sociale ed economico del nostro Paese.

Tutte attività che con la loro identità valorizzano borghi, periferie e interi territori. Cari Presidenti, noi imprenditori siamo stanchi di sentirci dire che non siamo capaci, come voi e la vostra politica volete farci credere vi ricordiamo che ci siamo rivolti a voi perchè crediamo nel sistema associativo, non in quello che ci sventola numeri di associati alquanto dubbi. Vi ricordiamo che molti di noi sono soci delle Confederazioni, che in questo momento non stanno adeguatamente e con forza chiedendo interventi strutturali che possano far sopravvivere le nostre imprese, ad esempio la disdetta del contratto di lavoro (CCNL), la flessibilità in entrata e uscita dal mondo del lavoro (voucher) l’accesso al credito, la riforma della legge Bersani e la proroga della Cassa integrazione in deroga fino al 31 dicembre 2020, e che nulla ha fatto per l’azzeramento dei tributi e dell’imposizione fiscale, plaudendo solo alla posticipazione di quanto indebitamente richiesto.

A questo proposito non rileviamo nessuna presa di posizione da parte di alcuna confederazione riguardo alle scandalose parole del presidente dell’INPS Tridico, che offendono gravemente anche la nostra categoria, non meno importante e non ultima la ripartenza delle Sagre, che è stata inserita nell’ultimo DPCM senza che Voi abbiate detto nulla, che provocherà un altro Tsusami tra le imprese della ristorazione.
Queste sono le azioni che noi associati ci aspettiamo dai nostri rappresentanti di vertici sindacali. Ma in questi momenti difficilici immaginiamo che dopo la presente lettera, ci arriveranno unicamente critiche per la modalità di richiesta che essendo forte e giusta, verrà considerata irriguardosa e irrispettosa, mentre ha il solo scopo di chiedere con vigore a chi ci rappresenta di “alzare la voce” nei confronti di chi governa, affinchè ascolti le nostre istanze. Vi ricordiamo infine, che le Federazioni di categoria sono al servizio delle imprese, non il contrario; e se le imprese chiedono regole certe, veloci e rispetto è preciso dovere dei Presidenti e degli organi statutari rispondere.

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Confesercenti poco ottimista, è boom di lavoro a chiamata
Economia
02 Novembre 2017 - 15:45- Visite:11317
Confcommercio, Gandolfi: commissioni bancarie per bancomat e carte di ..
Economia
15 Agosto 2017 - 08:30- Visite:11067
Tamara Bertoni dice addio a Confesercenti
Politica
23 Maggio 2017 - 12:00- Visite:10933
E adesso spunta l’imposta sullo zerbino
Politica
11 Maggio 2017 - 13:02- Visite:10712
Baruffi e Vaccari (Pd): 'Nuovi voucher in tempo per il concerto di ..
Politica
29 Maggio 2017 - 18:33- Visite:10673
M5S Fiorano 'La grande distribuzione organizzata come la piovra, con i..
La Provincia
18 Luglio 2017 - 21:33- Visite:7533
Economia - Articoli Recenti
Modena, prezzi in aumento, inflazione..
Impennata ad agosto rispetto al mese di luglio. In aumento 'Trasporti' e 'Alimentari'. In ..
16 Settembre 2020 - 08:01- Visite:15
Imprenditoria modenese in lutto: è ..
Era malato da tempo: lascia la moglie e i tre figli. I funerali si terranno domani alle 15 ..
15 Settembre 2020 - 12:46- Visite:1417
Carpi, crisi Goldoni: l'azienda ha ..
'Il piano depositato da Goldoni spa si propone di unire le esigenze di continuità aziendale..
14 Settembre 2020 - 18:03- Visite:3141
Magazzino Coop Anzola, i lavoratori: ..
La lettera: 'Negli anni molti di noi hanno dato la loro salute per servire la Coop con onore..
11 Settembre 2020 - 19:03- Visite:2328


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:61805
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55574
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:31843
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:31595