La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliIl Punto

Più di 10.000 tamponi, e terapie intensive vuote: andrà tutto bene?

La Pressa
Logo LaPressa.it

I dati confermano che nella diffusione del virus, e degli effetti, qualcosa, è cambiato. Spetta agli esperti dirci cosa. Anche per fermare la lobby complottista


Più di 10.000 tamponi, e terapie intensive vuote: andrà tutto bene?
Per la prima volta, dall'inizio della pandemia, pur con notevole ritardo rispetto alle necessità e agli annunci, l'Emilia-Romagna ha raggiunto oggi il traguardo dei 10.000 tamponi giornalieri. Ieri, in regione, si erano superati i 9.000 e oggi gli 11.000. Esattamente 11.184. Che se consideriamo il numero di nuovi positivi che da questi tamponi sono emersi, ovvero 52, significa che in Emilia-Romagna oggi risulta positiva una persona ogni 215. Ma a fianco al dato del numero dei soggetti nuovi positivi, che per forza di cose aumenta all'aumentare dei tamponi, e che conferma come l'attività massiva di screening sulla popolazione aiuta anche ad individuare il virus nella fase in cui gli effetti potenziali sono ancora limitati e la cura, così come l'isolamento, è possibile nell'ambito del proprio domicilio, è proprio la mancanza di incremento di soggetti ricoverati in terapia intensiva che ci fa dire, non da esperti, ma da semplici osservatori, che qualcosa, oggettivamente, e in positivo, è cambiato.

Non siamo nelle condizioni di dire se il virus è mutato, o è meno aggressivo (come diversi scenziati e virologi hanno detto e smentito), o se è l'attività di screening sempre più capillare che appunto aiuta ad affrontare gli effetti del virus ai primi stadi del suo sviluppo prima che sfoci in sintomatologie da ricovero, fatto sta che anche i dati di oggi confermano una situazione che potremmo definire di attenzione ma non certo di emergenza.

Basta leggere che le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi, in Emilia-Romagna sono complessivamente 1.731 (+24 rispetto a ieri), ma rappresentano il 95% dei casi attivi. Per contro non aumentano, se non di una unità dopo giorni di mancato incremento, i soggetti in terapia intensiva. Oggi sono 8 in tutta la regione pazienti, ed in totale, mentre sono 77 quelli ricoverati negli altri reparti Covid, in calo di 4 rispetto a ieri. Lontani anni luce da quelli dell'emergenza che conosciamo. Dati, semplicemente dati. Ufficiali. Che arrivano ogni giorno dagli organismi nazionali regionali e provinciali. E che La Pressa riporta, e che continuerà a pubblicare, nella loro oggettività, ogni giorno. Perché è proprio l'oggettività dei dati l'unico elemento capace di vincere sulla vulgata complottista che accusando anche la nostra testata di fomentare l'emergenza e di fare terrorismo semplicemente pubblicando insieme ai dati foto di medici o di ospedali, conferma di essere essa stessa vittima di ciò che contesta a noi e agli altri. Ma per fermare la vulgata complottista (che come le ideologie è identica sia che la si guardi dalla prospettiva di chi vede l'emergenza ovunque e di chi non la vede da nessuna parte e che comunque la ritiene frutto di un disegno perverso da Truman Show), serve che una volta per tutte gli esperti, soprattutto i meno prezzolati, ci dicano con una voce unica, quella oggettiva della scienza, come stanno le cose. Perché a forza di dichiarazioni e smentite il rischio fino ad ora è di lasciare spazio ai complottisti, e a chi, anche a livello politico, utilizza lo spettro dell'emergenza per il proprio tornaconto. 

Gi.Ga.

Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Morti nelle Rsa per Covid, in Emilia Romagna dati peggiori d'Italia
Societa'
19 Aprile 2020 - 18:05- Visite:122059
Covid a Modena, 13 sanitari contagiati al Policlinico e a Baggiovara
Societa'
13 Marzo 2020 - 22:16- Visite:38245
'Terapia al plasma, perchè Emilia Romagna la vieta nei suoi ..
Societa'
07 Maggio 2020 - 22:13- Visite:31762
Covid, ennesima ordinanza: Bonaccini chiude i supermercati la domenica
Societa'
21 Marzo 2020 - 15:13- Visite:22921
Covid in Emilia Romagna: indice Rt peggiore d'Italia. E Bonaccini apre
Societa'
03 Luglio 2020 - 19:04- Visite:20825
Il Punto - Articoli Recenti
'Non sopporto improvvisazione': l'ego..
Bonaccini sfida il capogruppo Lega a un confronto: 'Un consiglio: si prepari molto bene, ..
08 Settembre 2020 - 19:02- Visite:1773
La destra si può battere. Ma ..
Nel segreto della sua stanza, prega gli dei della politica di aprire il tempo della ..
05 Settembre 2020 - 11:29- Visite:2360
Piano Periferie: ecco come la città ..
Sull'asse nord-sud ed est-ovest, lo stallo al prolungamento del sottopasso ferroviario e ..
04 Settembre 2020 - 10:36- Visite:278

Onoranze funebri Gibellini

Il Punto - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:61737
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:55448
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:31768
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:28661