Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Società Dolce: fare insieme
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliIl Punto

Sogno un 25 Aprile senza bandiere di parte: libertà è valore condiviso

La Pressa
Logo LaPressa.it

Dare un nuovo valore alla festa della Liberazione per liberarla dalla retorica di vuoto simulacro nella quale è avvolta oggi


Sogno un 25 Aprile senza bandiere di parte: libertà è valore condiviso
E’ ormai lontano quel 25 aprile 1945, quando i soldati delle truppe Alleate, da sud a nord, liberarono il nostro paese dalla feroce dittatura nazifascista. Oggi, in un altro 25 aprile, siamo ancora qui a ricordare quegli eventi affinché nessuno dimentichi quei tragici anni. Un promemoria collettivo utile innanzitutto ai più giovani i cui nonni sono nati dopo quel 1945, quindi senza alcun legame diretto con i fatti del Ventennio. Ragazzi per i quali la guerra è soltanto un racconto sentito o letto sui libri di storia. Un ricordo utile dunque per quelle generazioni, ormai tutte, che la guerra non l’hanno vissuta in prima persona.
Ricordo bene quando casa per casa, da bambina, vi era chi, incaricato da non sapevo ancora quale realtà, passava per consegnare le bandiere che poi venivano affisse con i merletti del bucato alla ringhiere dei balconi di casa. E ricordo ancora quando mio padre, bambino ai tempi di guerra, mi raccontava di ‘Pippo’, il nome con cui venivano chiamati gli aerei da caccia notturna, che sorvolavano in perlustrazione il cielo di casa sua, nelle campagne di Albareto, e di come per lui e i suoi fratellini più piccoli quello si trasformasse in una sorta di adrenalitico ‘gioco’ per spegnere in fretta ogni fonte luminosa e per chiudere tutte le imposte affinché non passasse un filo di luce, non realizzando, non potendolo fare a 5-6 anni, la drammaticità di quei sorvoli.
In questi 76 anni tutto è profondamente cambiato. L’evoluzione economica e tecnologica ha trasformato la quotidianità e le abitudini di tutti e se uno di quei giovani che persero la vita in guerra potesse per un attimo riaffacciarsi a questa vita faticherebbe molto a riconoscere il nuovo mondo. E faticherebbe molto, rivedendoli oggi, a distinguere i partiti di allora.

E, di fronte a un mondo completamente cambiato, forse è tempo di dare un nuovo valore alla festa della Liberazione per liberarla dalla retorica di vuoto simulacro nella quale è avvolta oggi. Ecco allora che il mio 25 Aprile è assai differente da quello che anche stamattina ho visto in piazza a Modena. Penso a questo giorno come una occasione in cui condividere, al di là degli steccati politici, la fine della guerra e la condanna di ogni conflitto e dittatura. La condanna ferma dell’idea che un popolo possa essere geneticamente superiore ad un altro. Una festa quindi collettiva, inclusiva, il più inclusiva possibile. Vorrei vedere unite, senza alcuna bandiera di parte ma solo quella della nostra nazione, tutte le forze politiche, tutte quelle che si riconoscono in questi principi. Null’altro.
Senza strumentalizzazioni e sovrapposizioni forzate che finiscono per diluire il valore autentico del 25 Aprile, togliendo bandiere di Che Guevera, dell’ArciGay, delle associazioni antimafia, riferibili sempre allo stesso partito. Evitando iperboli che consentano di appicciare l’etichetta di ‘nuova Resistenza’ a ogni fatto umano purché nell’orbita delle forze politiche che si sono (indebitamente) appropriate del significato di questo giorno. Confondendo tutto, snaturando quel 25 aprile del ‘45 e finendo per lanciare un messaggio che va proprio nella direzione opposta rispetto a ciò che la storia ci ha insegnato.
Cinzia Franchini

Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Società Dolce: fare insieme
Articoli Correlati
Il 3 maggio, la vera festa della Liberazione
Che Cultura
03 Maggio 2017 - 18:21- Visite:11205
La Liberazione di Modena: il merito degli Alleati e la retorica ..
Politica
25 Aprile 2017 - 12:20- Visite:7472
25 aprile a Modena, gente in piazza: quarantena mia non ti conosco
Pressa Tube
25 Aprile 2020 - 15:38- Visite:6169
Coop, 25 aprile e primo maggio supermercati chiusi per scelta
Economia
23 Aprile 2021 - 12:14- Visite:4647
25 aprile: intanto mafiosi al 41-Bis vanno ai domiciliari. Bella Ciao!
Le Vignette di Paride
25 Aprile 2020 - 09:42- Visite:4520
Il Punto - Articoli Recenti
Carpigate, Morelli assolto: ora, se ..
La lite tra Bellelli e Morelli, in attesa del processo per tentata diffamazione, in base a ..
05 Maggio 2021 - 11:38- Visite:619
Silk Faw: Reggio batte Modena 3 a 0, ..
A Reggio l'asse cattolico interno al Pd ha fatto sentire in modo chiaro la propria ..
04 Maggio 2021 - 09:46- Visite:2562
Riaperture, le scomode verità di ..
Bonaccini, messo all'angolo, usa l'arma che più conosce, quella della retorica politica ..
28 Aprile 2021 - 10:04- Visite:3838

Contattaci

Il Punto - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:64087
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:62080
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:33997
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:29529