Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliIl Punto

Centrodestra: a Modena un flop dopo l'altro, ma nessuno fa autocritica

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il centrodestra un tempo forzista, ieri leghista e oggi meloniano, continua sulla propria strada come nulla fosse


Centrodestra: a Modena un flop dopo l'altro, ma nessuno fa autocritica

Modena città, Vignola, Pavullo, Finale Emilia... Per non parlare delle Regionali che hanno consacrato Bonaccini sulla Borgonzoni o ancora delle elezioni a Bologna con il ko che Lepore ha rifilato a Battistini.
Dal 2019 ad oggi il centrodestra emiliano, e modenese in particolare, ha incassato una sconfitta dietro l'altra sgretolando quel piccolo tesoretto rappresentato dai successi a Pavullo e Finale del 2016 e a Vignola nel 2017. Ora resta Mirandola nella Bassa, conquistata nel 2019 dalla coalizione a traino Lega, e poco più. Già perchè le vittorie dei sindaci Biolchini, Palazzi e Pelloni invece di essere divenute trampolini di lancio verso la costruzione della tanto attesa alternanza in un territorio da sempre governato dallo stesso blocco di potere, si sono rivelate fuochi fatui, vane speranze verso la costruzione di una democrazia compiuta anche in terra emiliana.


Perchè è evidente che se formalmente 'democrazia' è il governo più votato dai cittadini, è pur vero che nei fatti in assenza di alternanza le fondamenta stesse del 'governo del popolo' vengono messe in discussione, intaccate da dinamiche legate alla conservazione di un Sistema di potere talmente pervasivo da riproporre se stesso in modo quasi inerziale.

Ora, indubbiamente questo Sistema è forte e difficilmente scalfibile, ma parallelamente il centrodestra ha dimostrato sinora di non essere in grado nemmeno di provare a intaccarne il granitico aspetto. Dilaniato da continue competizioni interne alla coalizione (con la lite tra Fdi e Lega) e all'interno degli stessi partiti, il centrodestra non sembra in grado di comprendere l'essenza della posta in gioco.
In ballo infatti non vi è tanto una contrapposizione tra due ideologie politiche distinte, non vi è tanto una vittoria dell'appartenenza alla destra o alla sinistra, quanto la responsabilità da parte della storica minoranza, magari supportata da un civismo che da solo ha dimostrato di non trovare spazio, di rappresentare una salutare liberazione da un Sistema che governa da sempre il territorio e che stringe in una sol voce una fetta di mondo economico e associativo, le istituzioni e i partiti di governo. Un Sistema che proprio per la sua autoreferenzialità blocca meritocrazia e pensieri non allineati e soffoca ogni tipo di talento difforme in campo economico, culturale, sociale. E tutto questo, è evidente, non ha nulla a che vedere con la sinistra o con la destra (peraltro oggi infelicemente sposate a livello nazionale sotto il cappello di Draghi), anche se le vecchie ideologie del passato vengono costantemente rispolverate a ridosso del voto e usate strumentalmente come slogan capaci di mobilitare l'elettorato più distratto e, paradossalmente, conservatore.

E così, (volutamente) incapace di comprendere queste dinamiche, il centrodestra un tempo forzista, ieri leghista e oggi meloniano, continua sulla propria strada come nulla fosse. Senza fermarsi nemmeno un attimo a fare autocritica e ad analizzare le ragioni di insuccessi profondi e ripetuti. Senza pensare alle speranze tradite di una larga fetta di cittadini (tra astenuti e dissidenti) che alla alternanza credono ancora, ingenuamente. Lega e Fratelli d'Italia sono andati a sbattere a Finale e Pavullo, ma - come accadde con la sconfitta a Modena città - nessuno si è preso la responsabilità della debacle. Nessuno ha fatto un passo indietro. Tutti zitti per qualche giorno e poi avanti come sempre. Coi dirigenti locali impegnati di nuovo a parlare di degrado, immigrati e allarme sicurezza. Sfruttando il tepore della propria comfort zone in attesa di un'altra inevitabile sconfitta elettorale, pensando nemmeno, troppo segretamente, che in fondo è meglio così. Perchè una sconfitta non crea competitor interni che possano oscurare il proprio personale (e sempre più piccolo) recinto elettorale. Dimenticando, in modo miope, che anche le legittime ambizioni personali, se non supportate da un minimo impegno per il bene comune, vengono soffocate di conseguenza.
Giuseppe Leonelli


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189120
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183056
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109557
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:78340
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:71074
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
Pressa Tube
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:66571

Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Il Punto - Articoli Recenti
Violenza sulle donne, non basta una ..
Solo la scorsa settimana a Modena sono state uccise una madre, una moglie, una compagna e ..
25 Novembre 2021 - 20:37- Visite:618
Velox Modena, 130 multe al giorno. Ma..
In base alla sentenza depositata il 10 novembre 2021, vi sono prove che il velox in ..
16 Novembre 2021 - 22:51- Visite:20118
Da domani Rossi non corre più... E ..
Col ritiro del Dottore si spegne l'ultimo rito collettivo pre-social, l'ultima occasione per..
14 Novembre 2021 - 16:24- Visite:1790
Green Pass, le contraddizioni di una ..
Il centrosinistra, che ha sempre cercato nella adesione popolare la linfa vitale alle ..
14 Novembre 2021 - 08:26- Visite:1732
Il Punto - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:65875
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64706
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:35419
Decreto antivirus demolito in 12 ore:..
Nessun limite agli spostamenti, treni regolari in ingresso e uscita, deroga dopo le 18 per i..
08 Marzo 2020 - 22:41- Visite:30271