Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
articoliPolitica

Fossalta, il Comunicato alluvionati: 'Da anni nessuno ci ascolta'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Lo stesso Carpentieri aveva assicurato che ci avrebbe fatto avere, a breve, il quadro aggiornato delle competenze dei vari Enti. Stiamo ancora aspettando...'


Fossalta, il Comunicato alluvionati: 'Da anni nessuno ci ascolta'

«È trascorsa, ormai, una settimana dagli allagamenti a Fossalta. Una settimana passata a pulire dal fango quello che resta, a piano terra, dopo aver buttato via montagne di cartoni, mobili, elettrodomestici, materassi e suppellettili di ogni tipo». A parlare è il Presidente del Comitato “Alluvionati non per caso” Francesco Cameroni.
«Sono 11 anni che il Comitato “Alluvionati non per caso” è attivo, avanza proposte ed idee progettuali, invia comunicati stampa ai media locali ma amministratori, politici, tecnici e giornalisti (tranne due o tre) se ne sono guardati bene dall’approfondire e dal lasciarsi coinvolgere dalle nostre istanze; nemmeno Massimo Bottura ha risposto alla nostra lettera aperta del maggio scorso - afferma Cameroni -. In questi anni, sono state fatte alcune assemblee pubbliche sull’argomento ma sono state condotte giusto per far sfogare la gente e quietare gli animi con promesse generiche.
Pensate che, in una di queste assemblee nel 2010, Antonio Carpentieri in persona aveva assicurato che ci avrebbe fatto avere, a breve, il quadro aggiornato delle competenze dei vari Enti e Agenzie riguardo i corsi d’acqua della zona di Modena (perchè non ci si capiva niente e si continua a capirci poco)... quel documento voi l’avete visto? Noi lo stiamo ancora aspettando».

«Il ripetere sempre le stesse cose per anni risulta una perdita di tempo e di energie ed è sconcertante che questo modo di fare venga riproposto in Consiglio comunale da un Gruppo consigliare che fa parte della maggioranza che dovrebbe amministrare la cosa pubblica, compresa la più importante pericolosità ambientale del nostro territorio che è quella idraulica. Gruppo consigliare che mette assieme, dal punto di vista idraulico, Fossalta e Albareto dimostrando di non conoscere quello di cui sta trattando. In sintesi, per ripartire - chiosa il dottor Cameroni - serve costruire sulle conoscenze e competenze acquisite (e questo dovrebbe valere sia per gli Enti che per i Comitati di cittadini); serve più lavoro di manutenzione, a cominciare dal reticolo fognario e continuando fino ai corsi d’acqua principali; serve un sistema di allerta specifico, non generico, che interessi tutte le aree esondabili e non solo quelle con densità abitativa più alta; serve coordinamento sinergico tra Enti (per evitare ilrecente esempio negativo tra Regione e Comune, riguardante il ponte di strada Curtatona); serve chiarezza relativamente alla situazione burocratico-amministrativa della cassa di espansione del Panaro come suggerisce inequivocabilmente la foto del 7 dicembre 2020 che ci è stata inviata».

«Nella zona della Fossalta, fuori dall’argine principale che protegge la città dalle esondazioni del fiume Panaro è da 40 anni che aspettiamo il collaudo della cassa di espansione; sono 30 anni che aspettiamo un collegamento ciclabile diretto lungo la via Emilia con la città; sono 20 anni che aspettiamo l’argine sinistro del Panaro a nord della via Emilia; sono 10 anni che aspettiamo una sistemazione stabile delle sponde del torrente Tiepido. Il tempo passa, molti di noi sono diventati anziani e, forse, la pazienza comincia ad entrare in riserva».



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Politica - Articoli Recenti
'Il Pd è il partito della borghesia ..
A parlare è l'ex presidente di Legacoop Modena Roberto Vezzelli
31 Luglio 2022 - 14:17
Ucraina, il Papa ora fa il Papa: ..
Parole che suonano come un monito profondo da parte del Pontefice alla posizione dell'Europa..
31 Luglio 2022 - 12:50
Alla fine Puzzer si candida, sarà ..
Stefano Puzzer ha cambiato idea. Il leader del movimento 'La gente come noi non molla mai' ..
31 Luglio 2022 - 12:17
Di Maio in seggio emiliano blindato ..
Il video di allora: 'Io col partito che in Emilia Romagna toglieva i bambini alle famiglie ..
30 Luglio 2022 - 20:24
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in ..
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i ..
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non ..
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super ..
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58