La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliPolitica

Punti nascita: bocciato Pavullo, salvato Mirandola

Data: / Categoria: Politica
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Ministero della salute ha risposto alla richiesta di deroga all'apertura avanzata dalla Regione sui sei punti nascita dell'Emilia-Romagna, tra i quali Pavullo e Mirandola. E il verdetto è una doccia fredda per il comune montano dove il punto andrà chiuso. Per il Ministro permangono le condizioni di insicurezza.


Punti nascita: bocciato Pavullo, salvato Mirandola

Un sospiro di sollievo per la bassa, una doccia fredda per l’appennino. Il Ministero della salute ha comunicato ufficialmente la decisione sulla richiesta di deroga avanzata dalla Regione al proseguimento dell’attività nei 6 punti della Regione, tra i quali due in provincia di Modena: quello presso l’ospedale di Pavullo e presso l’ospedale di Mirandola. E il verdetto salva Mirandola e boccia Pavullo. Qui l’attività del punto nascita dovrà essere obbligatoriamente sospesa. Per il Ministero permane infatti la mancanza di condizioni di sicurezza necessarie per tutelare mamme e neonati.

“Abbiamo percorso tutte le strade possibili senza lasciare nulla di intentato – ha affermato l’assessore regionale alle Politiche per la salute, Sergio Venturi, considerando l’importanza che rivestono per il territorio, soprattutto quello montano. A detta dell’Assessore la Regione aveva fornito al Ministero tutte le rassicurazioni per adeguare strutture e organizzazione rispetto ai parametri di sicurezza, a partire dal potenziamento degli organici, ma il pronunciamento del ministero è chiaro e adesso occorre attenersi a questa decisione”

Su scala regionale il ministero della Salute concede la deroga, solo per gli ospedali di Scandiano (Re) e per i due del cratere sismico: Mirandola (Mo) e Cento (Fe). 
La richiesta di deroga, invece, non viene concessa per le strutture di Castelnovo ne’ Monti (Re), Pavullo nel Frignano (Mo) e Borgo Val di Taro (Pr). Di fatto i 3 punti nascita montani sono stati tutti bocciati, a differenza dei 3 di pianura, tutti salvati.

I dati sui Punti nascita in cui sarà sospesa l’attività
L’Organizzazione mondiale della sanità e l’Accordo Stato-Regioni del 2010 fissano il numero di almeno 1.000 nascite all’anno quale parametro standard a cui tendere per il mantenimento dei Punti nascita; 500 parti la soglia minima definita di sicurezza. Fermo restando che in discussione è solo il parto e non tutto ciò che attiene a gravidanza, puerperio e permanenza dei reparti, che comunque continueranno a essere confermati nelle sedi attuali, con un miglioramento dei servizi esistenti.
Nel 2016 il Punto nascita di Borgo Val di Taro (Parma) ha registrato 124 parti (nel 2015 erano 157), con una percentuale di tagli cesarei del 35,2% (la più alta di tutti i punti nascita attivi in regione). Sempre nel 2016, il Punto nascita di Castelnovo ne’ Monti (Reggio Emilia) ha registrato 153 parti (159 nel 2015), con una percentuale cesarei del 29,5%. A Pavullo nel Frignano (Modena) l’anno scorso i parti sono stati 196 (261 nel 2015); 13,7% la percentuale dei tagli cesarei.

 



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
La Nera
18 Febbraio 2018 - 22:39- Visite:30534
Mirandola, vigilessa trovata morta, il Sulpl: 'Suicidio annunciato'
La Nera
04 Aprile 2018 - 13:58- Visite:18827
'Neonato morto: col punto nascite di Pavullo aperto, rischio ridotto'
La Provincia
02 Novembre 2017 - 20:41- Visite:14510
Da Pavullo a Sassuolo per distacco di placenta, muore il neonato
La Nera
29 Ottobre 2017 - 19:11- Visite:14046
Punti nascite chiusi, a Castelnovo Monti il sindaco Bini alza le mani
Oltre Modena
03 Novembre 2017 - 16:51- Visite:12463
'Dramma neonato morto e chiusura Pavullo: malafede, ignavia, ..
Parola d'Autore
31 Ottobre 2017 - 06:59- Visite:12056
Politica - Articoli Recenti
'Seta, bimbo fotosegnalato: se questa è..
Ghelfi (Idea): 'Caro Muzzarelli, cosa c'è di umano nello schedare un ..
17 Dicembre 2018 - 12:09- Visite:565
La bella differenziata 'addormentata' ..
Se nel 2007 i risultati del porta a porta fossero stati estesi alla città,..
17 Dicembre 2018 - 05:31- Visite:431
Lega contro Csi: 'Gestione piscina ..
'Sussiste una evidente colpa grave nella gestione della vicenda da parte ..
16 Dicembre 2018 - 13:30- Visite:391
Modena, all'ombra di Reggio per i ..
Un Ordine del giorno del Consigliere Di Padova (PD), sollecita ..
15 Dicembre 2018 - 22:01- Visite:252

Confimi

Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:123019
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:81000
Sanità, svolta in Emilia-Romagna: la ..
Via libera ai privati in sanità. Un emendamento della Giunta rende ..
10 Luglio 2018 - 14:14- Visite:42571

Assiteca


Tekapp

Contattaci