Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
articoliPolitica

Senza fissa dimora, in 500 'abitano' negli uffici comunali di via Galaverna

La Pressa
Logo LaPressa.it

La risposta dell'Assessore comunale Roberta Pinelli al Consigliere comunale Giacobazzi (FI) sulle residenze fittizie create sulla carta dal Comune per garantire servizi a chi senza residenza non potrebbe averli. E il consigliere si complimenta per la risposta


Senza fissa dimora, in 500 'abitano' negli uffici comunali di via Galaverna

Sono oltre 500 le residenze fittizie attribuite a Modena a persone prive di residenza diversa e con dimora stabile o domicilio sul territorio comunale. La legge prevede, infatti, che non esistendo un indirizzo corrispondente a un’abitazione specifica della persona senza dimora, si provveda a un’iscrizione convenzionale. Per il territorio comunale l’indirizzo convenzionale è sempre via Galaverna 8, sede dell’assessorato alle Politiche sociali, differenziando in quattro interni per una migliore gestione organizzativa.

Lo ha spiegato l’assessora alle Politiche sociali Roberta Pinelli rispondendo durante l'ultimo Consiglio comunale a un’interrogazione presentata da Piergiulio Giacobazzi di Forza Italia. L’istanza faceva riferimento al progetto regionale “Inside” per contrastare la grave emarginazione adulta e, in particolare al quaderno allegato con indicazioni operative sul tema della residenza fittizia per senza dimora, i quali se restassero privi di residenza anagrafica sarebbero privati di diritti sociali, sanitari, elettorali e personali.


Partendo dal presupposto che l’opuscolo si concentra sulla possibilità per i Comuni di iscrivere il senza dimora in una via convenzionale o fittizia, chiedeva dunque “se il Comune di Modena abbia fatto proprie le indicazioni contenute; quante residenze fittizie siano state attribuite a Modena e quali siano i nomi utilizzati per le vie e se tale istituto sia stato applicato in maniera estensiva anche a soggetti richiedenti asilo”. Modena, a differenza di altre città emiliano-romagnole che hanno letteralmente inventato nomi di vie materialmente inesistenti da collegare alla residenza attribuita in via fittizia ai senza fissa dimora, ha scelto di concentrare tutto in un unico indirizzo, quello defli uffici dei servizi di via Galaverna

“L'indirizzo convenzionale per l'iscrizione anagrafica delle persone con dimora stabile o domicilio sul territorio comunale, ma prive di diversa residenza, è Via Galaverna 8”. Inoltre, “sono stati costituiti, ai fini della migliore gestione organizzativa – ha precisato Pinelli - quattro interni, per differenziare le tipologie delle persone iscritte sulla base del Servizio di riferimento. L’interno 2 è riservato alle persone adulte iscritte nel registro anagrafico del Comune e in carico al Servizio sociale territoriale, come per esempio mamme con bambini ospitate in comunità, conviventi di cui uno non ha la residenza, persone con problemi psichiatrici accolte in comunità fuori provincia; in tutto si tratta attualmente di 353 persone.
L’interno 3 di via Galaverna è invece residenza fittizia per 38 persone adulte iscritte nel registro anagrafico e in carico al Centro stranieri, fondamentalmente stranieri regolari con problematiche sanitarie o psichiatriche. L’interno 4 è per adulti iscritti all’anagrafe, in possesso dei requisiti di legge, non in carico ai Servizi sociali: si tratta di 101 persone che non sono seguiti dai Servizi sociali, vivono e lavorano sul territorio, ma non vi hanno preso la residenza; infine, all’interno 5 sono riconducibili 50 persone in carico all'Ausl.

“L'istituto in oggetto non si applica, di norma, ai richiedenti asilo - ha precisato l’assessora Pinelli – accolti presso i Cas di competenza della Prefettura e quindi con iscrizione anagrafica presso i Centri secondo quanto previsto dalla legge. E anche nel caso dei richiedenti asilo inseriti nel Sai, il Sistema di accoglienza e integrazione, l'iscrizione avviene negli alloggi destinati all'accoglienza.

Infine, l’assessora ha evidenziato che “gli uffici preposti svolgono controlli volti a verificare la permanenza dei requisiti che comportano l'iscrizione anagrafica. Nel caso di persone in carico ai Servizi, i controlli vengono svolti all'interno del complesso di azioni previste nel progetto, per consentire di avviare le procedure per la cancellazione nel caso non esistano più i requisiti. E i Servizi possono essere coadiuvati, nei controlli di routine, dalla Polizia Locale”.

Nella replica, il consigliere Giacobazzi ha ringraziato l’assessore e gli uffici “per come hanno strutturato questo istituto, prevedendo la residenza in via Galaverna con interni diversi a seconda dei servizi di riferimento per ciascun nucleo. Siete stati veramente bravi: era facile andare a stravolgere una realtà e creare più problemi rispetto a quelli che si volevano risolvere. In altre realtà sono state inventate strade per ovviare al problema della residenza per persone che, magari, non erano già più nel territorio di riferimento”.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189135
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda ..
La Provincia
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183106
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:109571
Ex primario Pronto soccorso Modena: 'Alle persone sane sconsiglio il ..
Politica
19 Giugno 2021 - 16:44- Visite:78349
Il Sulpl risponde: Posso accompagnare mia moglie a fare la spesa?
Societa'
17 Marzo 2020 - 11:24- Visite:71077
No al green pass, lavoratori uniti: 'Diciamo no al lasciapassare'
Pressa Tube
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:66580

Politica - Articoli Recenti
'Variazione Bilancio Modena, così il..
Rossini e Baldini: 'Altri 30mila euro dal Fondo Covid oltre ai 100mila finanziati da ..
26 Novembre 2021 - 12:49- Visite:790
Variante sudafricana, stop ingresso ..
Speranza: 'I nostri scienziati sono al lavoro per studiare la nuova variante B.1.1.529'
26 Novembre 2021 - 12:16- Visite:585
Malato di cuore e senza lavoro: ..
'Sono stanco, vorrei solo poter aver la possibilità di ricominciare, e sono certo sarò in ..
26 Novembre 2021 - 10:55- Visite:936
Contrordine: la Cunial non potrà ..
Il Consiglio, composto anche dalla modenese M5S Stefania Ascari, ritiene che non vi siano ..
25 Novembre 2021 - 19:12- Visite:673
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:189135
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:180740
Green Pass, nelle grandi aziende ..
Al di là della deroga per le piccole imprese, il lavoratore che non esibisce il Green Pass ..
09 Ottobre 2021 - 15:08- Visite:122617
Miracolo di Ferragosto: anche ..
'Col Green Pass ogni giorno aumenta il rischio di incontrare contagiati-contagiosi muniti di..
15 Agosto 2021 - 07:58- Visite:116899