Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Modena, minacce di morte a Nanetti, leghista aggredito lo scorso anno

La Pressa
Logo LaPressa.it

Chiari riferimenti grafici alla forca. Alberto Torregiani è noto per essere una delle vittime del terrorista Cesare Battisti


Modena, minacce di morte a Nanetti, leghista aggredito lo scorso anno

Alla vigilia dell’udienza per lesioni che ha visto oggi alla sbarra i sette presunti autori dell’aggressione ad Andrea Nanetti, è stata recapitata allo stesso militante Lega Nanetti una lettera minatoria.
A darne notizia è la Lega Modena che ha diffuso anche il contenuto della lettera. L'udienza - per la cronaca - si è risolta con un nulla di fatto e ne è stata fissata una nuova il prossimo febbraio per la richiesta di sentire nuovi testimoni.
'Non il primo atto del genere, dal momento che, proprio in concomitanza con la notifica delle denunce al gruppo, nell’agosto scorso, erano apparse alcune scritte dello stesso tenore - spiega il Carroccio -. La vicenda ha avuto inizio il 26 luglio, quando Nanetti, già consigliere comunale di Correggio, ha partecipato alla fiaccolata promossa da alcune associazioni dopo lo scandalo dell'inchiesta sugli affidi di minori a Bibbiano, per poi spostarsi in piazza Pomposa per trascorrervi la serata.
Qui, dopo essere stato accerchiato da un gruppo di giovani, è stato insultato e preso a calci e spintoni, rimanendo ferito con una prognosi di 13 giorni. Per quella aggressione sono finiti a processo in sette, modenesi, trentenni e ventenni, esponenti della galassia antifascista locale, conosciuti alle forze dell’ordine'.

Ora la lettera: “Andrea Nanetti e Alberto Torregiani state tranquilli se no avrete quel che meritano fascio-leghisti’, con chiari riferimenti grafici alla forca. Alberto Torregiani è noto per essere una delle vittime del terrorista Cesare Battisti: aveva solo 14 anni quando una rapina compiuta dai Proletari Armati per il Comunismo, gli portò via il padre e l'uso delle gambe.
'Vista la tempistica mi pare un chiaro tentativo di intimidazione e abbiamo scelto di divulgarla solo dopo l’odierno dibattimento, per evitare di intimorire i testimoni – afferma Nanetti -. Se chi ha inviato la lettera pensa di intimidirmi, ha sbagliato persona. Di intimidazioni e violenze a Modena da parte di soggetti notoriamente di estrema sinistra ce ne sono già state, ma non denunciate, evidentemente per paura di ritorsioni. Però io non voglio e non posso farmi intimorire, perché se certi fanatici si sentono impuniti ripeteranno le violenze su altri ‘colpevoli’ di pensarla diversamente. Tuttavia mi fa grande rabbia, che sia stato citato il mio amico Alberto Torregiani, che ha già subito troppo per mano del terrorismo. Ringrazio infine i miei avvocati Luca Tadolini e Antonio Baldini e la Digos per le indagini prontamente svolte'.
'Saremo sempre vicini ad Andrea e ad Alberto – conclude il segretario provinciale Lega Davide Romani -. Prima il pestaggio. Poi le minacce di morte. È doppiamente intollerabile quello che è accaduto al nostro militante Andrea Nanetti, a cui esprimo la piena solidarietà e la totale vicinanza da parte di tutta la Lega della provincia di Modena. Chiediamo a tutte le forze politiche, nessuna esclusa, di isolare e condannare senza se e senza ma queste pericolose frange: non fanno altro che alimentare il clima di odio e di intolleranza, nascondendosi dietro a slogan antifascisti e antileghisti per dare impulso a bassi istinti di cieca violenza e assoluta intolleranza. Non devono trovare spazio né giustificazione nella nostra società'.

'Alla vigilia di un’udienza in cui figura come parte lesa per essere stato malmenato da alcuni antagonisti, il militante di Modena ha ricevuto intimidazioni insopportabili. Tutto questo è inaccettabile. Chiederò al ministro Lamorgese di riferire in Parlamento. Un Paese normale non può permettere che gruppuscoli di fascisti rossi utilizzino metodi mafiosi per intimidire le persone e magari impedire il regolare svolgimento dei processi. Al nostro militante, Andrea Nanetti, e ad Alberto Torreggiani va tutta la solidarietà della Lega emiliana. I “compagni” stiano tranquilli: noi camminiamo a testa alta'. Questo il commento del senatore leghista, Andrea Ostellari, commissario Lega Emilia.



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06