Per far funzionare bene questo sito, a volte installiamo sul tuo dispositivo dei piccoli file di dati che si chiamano "cookies". Anche la maggior parte dei grandi siti fanno lo stesso. Puoi scegliere a quali cookies vuoi negare il tuo consenso deselezionando le voci seguenti e cliccando su SALVA LE MIE SCELTE. Maggiori informazioni sulla nostra Privacy Policy.

Cookies Essenziali
Cookies Analitici
Cookies Advertising
Cookies Social

La Pressa redazione@lapressa.it Quotidiano di approfondimento Politico ed Economico
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
notiziarioLa Nera

'Vigili per operazioni anti-terrorismo, caro prefetto non siamo birilli'

Data: / Categoria: La Nera
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Sulpl: 'Tutte le Amministrazioni di questa Provincia non si sono affatto preoccupate di formare adeguatamente il personale riguardo a come operare nella gestione dell’ordine pubblico in rapporto alle funzioni ausiliarie di polizia, e neppure di dotarlo, in alcuni Comandi della provincia, di idonei strumenti di difesa'


'Vigili per operazioni anti-terrorismo, caro prefetto non siamo birilli'

'Illustrissimo Prefetto, i recenti attentati terroristici e le parole e le circolari del Ministro dell’Interno, Minniti, portano ancora una volta alla ribalta il problema della gestione della sicurezza in materia di antiterrorismo nelle nostre città e l’utilizzo del Personale delle Polizie Locali a tale scopo'. Così il Sulpl, il sindacato della polizia municipale di Modena scrive al prefetto di Modena.

'Se da un lato infatti il Ministro auspica che si svolga “un attento monitoraggio relativamente agli eventi e alle iniziative già programmate sul territorio in sinergia con le Polizie Locali”, duole constatare che queste ultime non sono né preparate né attrezzate per svolgere tale compito. Nonostante infatti gli accorati appelli, nel corso degli anni, da parte nostra, tutte le Amministrazioni di questa Provincia non si sono affatto preoccupate di formare adeguatamente il personale riguardo a come operare nella gestione dell’ordine pubblico in rapporto alle funzioni ausiliarie di polizia, e neppure di dotarlo, in alcuni Comandi della provincia, di idonei strumenti di difesa. In un’occasione si è arrivati addirittura a far sì che personale non armato fosse impiegato nei servizi serali con la solita scusa “del servizio di viabilità” in occasione di una manifestazione in aperta violazione della circolare del Ministero dell’Interno. Il Questore continua ad emanare ordinanze, includendo la Polizia Municipale, in cui chiede a tutto il Personale impegnato di osservare scrupolosamente dei “protocolli antiterrorismo” totalmente sconosciuti a livello locale e nei nostri Comandi. E non ci si venga a dire che il “nostro” compito è solo quello di far viabilità perché lo si è visto chiaramente che i maggiori pericoli sono arrivati proprio in quell’ambito. Si è arrivati fra l’altro al paradosso di vedere in alcune manifestazioni solo Personale della Polizia Municipale. Comprendiamo perfettamente le problematiche dovute alla carenza di Personale delle Forze di Polizia ad ordinamento statale, ma non crediamo che la soluzione sia utilizzare altro Personale non formato nello specifico e scarsamente attrezzato, perché il rischio è solo quello di posizionare dei “birilli”, facilmente individuabilii. Non conosciamo altre soluzioni se non formare congiuntamente il Personale, condividere dei protocolli di intervento e le finalità del servizio, analizzare i rischi e garantire la sicurezza di tutti i lavoratori in egual misura'.

'In alternativa non si dovrebbero autorizzare iniziative o manifestazioni se non si riesce a garantire la sicurezza, e le assicuriamo che di sicurezza, in queste condizioni, non si riesce a garantirne, ne a noi ne ai cittadini. Auspichiamo che nel prossimo comitato per l’ordine e la sicurezza vengano analizzati anche questi aspetti e non solo mere considerazioni di ordine numerico - aggiunge il coordinatore provinciale del Sulpl Federico Coratella -. Possiamo condividere l’appello del Ministro dell’Interno ma non possiamo accettare che questo venga gettate sulle spalle di Lavoratori che fino a ieri sono stati considerati dal Ministero degli Interni e dal Governo niente più che “impiegati in divisa”, e che nonostante ciò hanno sempre continuato a garantire la tutela della sicurezza urbana nonostante la diversità di trattamento retributivo, previdenziale e contrattuale rispetto ai colleghi delle Forze di Polizia Nazionali. La Polizia Locale è da più di 30 anni che è in attesa di una legge di riforma che ne delinei inequivocabilmente ruoli e funzioni, ma si continua a denotare un disinteresse totale da parte delle istituzioni nazionali riguardo al vero ruolo che deve avere  questa categoria. In sostanza, gli operatori di Polizia Locale non si tirano indietro rispetto a queste nuove esigenze di sicurezza portate dall’emergenza terrorismo, ma petendono di ricevere da parte delle istituzioni che chiedono il loro supporto, idonea formazione, idonee strumentazioni e idoneo trattamento retributivo al pari dei colleghi delle Polizie Nazionali. Siamo disposti immediatamente ad incontrare S.E. il Prefetto e le altre istituzioni per poter discutere delle esigenze sopra-descritte, ma comunichiamo fin da ora che in mancanza di riscontro intraprenderemo tutte le iniziative sindacali che riterremo necessarie a tutelare la categoria'.



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:116511
M5S: 'Lavoro festivo, ridare diritti ai lavoratori del commercio'
Politica
27 Marzo 2018 - 15:08- Visite:30637
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:26282
E dopo il Modena calcio toccherà al Modena volley finire nella ..
Sport
18 Aprile 2018 - 14:41- Visite:23031
Edicola La Rotonda, l'appello del titolare: 'Così non ce la faccio'
Pressa Tube
01 Novembre 2017 - 19:22- Visite:17805
Soffiatori a motore e foglie cadenti: si moltiplica l'inquinamento
Lettere al Direttore
03 Novembre 2017 - 17:42- Visite:15523
La Nera - Articoli Recenti
Doppia fuga d'amore, finita con doppio ..
Carambolesca vicenda fatta di catture ed evasioni per due coniugi ..
19 Giugno 2018 - 17:13- Visite:99
Fermo amministrativo veicolo: famiglia ..
Marito e moglie hanno lanciato sassi e scarpe all’indirizzo degli ..
19 Giugno 2018 - 16:46- Visite:833
Aemilia, la difesa: 'I Bianchini con la ..
'Bianchini ascolta il suo processo: è rassegnato ma con la voglia di ..
19 Giugno 2018 - 16:07- Visite:89
Nigeriano ubriaco aggredisce gli agenti:..
Il nigeriano si era nascosto all’interno di un vagone, mentre un altro ..
19 Giugno 2018 - 15:41- Visite:122


La Nera - Articoli più letti


Camionista non in regola con Adr: 30 ..
Al camionista è stata anche ritirata immediatamente la patente e ulteriore..
22 Marzo 2018 - 14:56- Visite:36292
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ..
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto ..
18 Febbraio 2018 - 22:39- Visite:28224
Mirandola, vigilessa trovata morta, il ..
'La polizia locale ormai è arrivata oltre il limite del sopportabile e ..
04 Aprile 2018 - 13:58- Visite:18055

Contattaci

Feed RSS La Pressa

Contattaci

Feed RSS La Pressa