La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioSport

Campioni del mondo, grazie Pecco!

La Pressa
Logo LaPressa.it

Nell'ultima gara della Moto GP, Bagnaia riporta l'Italia (moto e pilota), sul tetto del mondo dopo 50 anni. Rins fa vincere la Suzuki nell'ultima gara della casa giapponese nella classe regina, davanti a Binder e Martin. Quartararo quarto


Campioni del mondo, grazie Pecco!
E' un sogno mondiale tutto Italiano quello che è diventato realtà oggi a Valencia, nell'ultima gara della Moto GP. Quella dell'ultima sfida tra i due contendenti rimasti nella corsa al titolo mondiale: Quartararo (quarto) e Bagnaia (nono). Con una situazione iniziale nettamente vantaggiosa per quest'ultimo, al punto che per il pilota Ducati, anche in caso di vittoria del suo diretto avversario, sarebbe bastata una posizione superiore alla quattordicesima per aggiudicarsi il titolo iridato. E' così è stato. Gara che dopo una prima sfida da brivido proprio con Quarataro per Bagnaia è stata estremamente prudenziale anche a seguito, dirà al termine della gara, di alcune problematiche registrate a livello di avantreno che rendevano la moto a tratti 'incontrollabile'. Rischiare per una posizione in più rispetto a quella ottenuta non avrebbe avuto senso. Il sogno mondiale è coronato. L'ultimo italiano a farcela era stato Valentino Rossi, nel 2009

Giornata particolare anche per la Suzuki che vince, grazie a Rins, l'ultima gara dell'ultimo campionato mondiale per la casa giapponese in Moto GP. Un mondiale che per contro la Ducati vince anche come costruttori. Sul podio al secondo posto Binder e al terzo Martin. Per Quartararo troppo difficile raggiungere e combattere con il terzetto di testa. Finisce quarto davanti a Oliveira, Mir e Marini

Ordine d'arrivo del GP di Valencia classe MotoGP: 
​1. Rins
​2. Binder
​3. Martin
​4. Quartararo
​5. Oliveira
​6. Mir
​7. Marini 
​8. Bastianini
​9. Bagnaia
​10. Morbidelli 
 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


Sport - Articoli Recenti
Volley Superlega, Modena batte Siena
Arrivano tre punti nell'anticipo della settima giornata di ritorno di Superlega per il ..
05 Febbraio 2023 - 01:03
Il Sassuolo supera anche l'Atalanta, ..
L’Atalanta chiude in attacco ma il punteggio non cambia e negli ultimi istanti di recupero..
05 Febbraio 2023 - 00:59
Malore allo stadio, partita di serie ..
Nel tentativo di soccorrerlo, un altro tifoso è caduto dagli spalti, riportando lesioni non..
04 Febbraio 2023 - 19:30
Modena, la vittoria col Cagliari è ..
Gara gagliarda, fatta di corsa, lotta, attenzione e applicazione difensiva
04 Febbraio 2023 - 10:04
Sport - Articoli più letti
Follia super green pass per i 12enni:..
'Auspichiamo i ragazzi possano condividere le emozioni assieme ai loro compagni, ..
28 Gennaio 2022 - 16:44
La campionessa di volley: 'Ho una ..
Volley Bergamo ha annunciato l'assenza della schiacciatrice 38enne di Conegliano al consueto..
20 Agosto 2021 - 11:17
E dopo il Modena calcio toccherà al ..
In difesa di Stoytchev. Ngapeth non è un bell'esempio per i giovani della pallavolo che lo ..
18 Aprile 2018 - 14:41
Sassuolo, calciatore Obiang 'ha avuto..
Il medico a La Verità: 'Non ha contratto il Coronavirus. Il tampone era negativo ed era ..
22 Agosto 2021 - 22:40