La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
rubricheTrasporti e dintorni

Mobilità, confronto impietoso per Modena: Tpl grande dimenticato

La Pressa
Logo LaPressa.it

Confronto tra le stime di costo nei Pums approvati o in via di approvazione a Brescia, Modena, Bergamo, Reggio Emilia e Parma


Mobilità, confronto impietoso per Modena: Tpl grande dimenticato
Da tempo si sta parlando del Pums, il piano per la mobilità sostenibile che sarà approvato a Modena probabilmente nei prossimi mesi. Dato che altre città hanno adottato le linee guida per arrivare all'approvazione di questo documento, per avere un quadro più completo ed un giudizio più equilibrato è interessante confrontare le diverse strategie adottate in città simili alla nostra per numero di abitanti.

Ovviamente ogni territorio ha una sua particolare conformazione geo-demografica ed il confronto è
alquanto relativo ma c'è un dato interessante e assolutamente comparabile, ovvero come sono ripartiti i costi degli investimenti previsti. In ogni PUMS i costi sono suddivisi in 3 principali categorie: TPL, viabilità viaria e mobilità ciclo-pedonale.

Nella tabella riassuntiva sopra possiamo osservare le stime di costo nei Pums approvati o in via di approvazione a Brescia, Modena, Bergamo, Reggio Emilia e Parma.

Alcune osservazioni

1. Modena è l'unica a non aver inserito previsioni di spesa nel TPL, che dovrebbe essere la voce principale. 'non esistono sufficienti elementi per elaborare una stima dei costi previsti, che verrà dunque aggiornata assieme alla definizione dell’assetto individuato' testuali parole.

2. Modena ha la previsione di spesa di gran lunga più alta per le opere viarie, questo perché è stata inserita la bretella Campogalliano-Sassuolo (ma anche senza sarebbe comunque molto elevata).

3. Modena ha la previsione di spesa più alta per la mobilità ciclabile-pedonale.

Ripeto, questi dati vanno considerati all'interno di territori molto diversi fra loro, basti pensare a Bergamo che ha una popolazione minore rispetto a Modena ma di gran lunga maggiore nella provincia. Però non si può non notare come la mancanza di una previsione di spesa alla voce TPL sia un brutto segno per Modena, così come fa pensare una spesa così alta (95 milioni) per la mobilità dolce.

L'impressione è che non si voglia cambiare strategia, che si continui a portare avanti le stesse identiche politiche degli ultimi 20 anni, ovvero da una parte fluidificare il traffico e dall'altra incrementare le piste ciclabili. Questa ricetta ha ampiamente fallito, siamo la terza città di Italia per chilometri di piste ciclabili eppure le code sulla via Emilia Est e Ovest cosi come sulla Nonatolana continuano ad allungarsi.

Come mai? Perchè si confonde il concetto di mobilità dolce con il TPL che non può in nessun modo essere sostituito, in particolare nelle medie-lunghe distanze. Chi mai andrebbe a lavorare tutti i giorni da Modena al distretto biomedicale in bicicletta, per esempio? Nessuno perché 60 km fra andata e ritorno sono troppi, infatti la mobilità ciclistica è competitiva su distanze brevi, massimo 5-7 km a tratta. Ed il TPL sulle tratte di connessione fra Modena e la provincia in cosa è migliorato negli ultimi anni? Ovviamente in niente, l'offerta è la stessa da almeno un quarto di secolo. Eppure le lunghe code di automobili che si formano tutti i giorni negli accessi alla città parlano chiaro, ci sono 100.000 spostamenti veicolari solo fra i comuni di Carpi, Modena e Sassuolo.

Questo territorio è ormai evidente che abbia bisogno di una seria 'cura del ferro' ed è per questo motivo che dispiace non vedere nel PUMS una stima dei costi per la trasformazione di Gigetto in una moderna metropolitana leggera che arrivi fino a Carpi; il progetto è citato ed auspicato ma per ora non c'è nulla di concreto. Nel frattempo a Brescia hanno messo a budget di costruire 2 nuove linee tranviarie che si aggiungeranno alla linea metropolitana già esistente mentre a Bergamo costruiranno la seconda linea di tram, noi invece spenderemo 500 milioni di euro per costruire un doppione dell'attuale tangenziale Modena-Sassuolo, asfaltando così 400mila metri quadrati di terreno agricolo e continuando ad incrementare il trasporto su gomma.

Che dire, di mobilità 'sostenibile' a Modena per adesso se ne vede davvero poca .

Nicola Santangelo


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
'Vaccini, ecco il rapporto tra la Lorenzin e le case farmaceutiche'
Politica
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:129070
Segretario Pd: ‘Votare Lega significa essere idioti’
Politica
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:90587
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del Sistema. E Muzzarelli trema
Il Punto
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43920
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo punto nella nuova legislatura'
Pressa Tube
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:40646
'Festa Unità: è il vuoto totale, a Modena non esiste centrosinistra'
Parola d'Autore
31 Agosto 2018 - 11:38- Visite:40392
Grandinata devastante su Modena: danni alle auto e alberi abbattuti
La Nera
22 Giugno 2019 - 15:59- Visite:34735
Trasporti e dintorni - Articoli Recenti
Modena, un veicolo su quattro non è ..
'Non è trascurabile il fatto che è aumentato il numero di coloro che omettono il soccorso ..
11 Ottobre 2019 - 12:54- Visite:406
'Tagli agli sconti sulle accise, è ..
Cinzia Franchini: 'Intanto si possono recuperare 200 milioni facendo in modo che gli sconti ..
27 Settembre 2019 - 14:30- Visite:622
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:48227


Trasporti e dintorni - Articoli più letti


Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:48227
Anita si sta sfaldando, dopo ..
Il gruppo Spinelli ha deciso di uscire dall'associazione nazionale Imprese trasporti. Sullo ..
29 Ottobre 2017 - 23:30- Visite:13269
'Anita non lavora per le ditte ..
'Il mancato adeguamento contrattuale sarà a solo vantaggio delle imprese straniere operanti..
27 Ottobre 2017 - 00:52- Visite:11607
Sciopero generale autotrasportatori, ..
Domani e martedì coinvolti 50mila lavoratori in Italia. Manifestazione a Bologna davanti ..
29 Ottobre 2017 - 22:43- Visite:11526