Evento filorusso, Azione stronca Muzzarelli: 'La sala non va concessa'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

Evento filorusso, Azione stronca Muzzarelli: 'La sala non va concessa'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Si rilegga e rispetti lo Statuto caro sindaco che non è suo, ma dei cittadini e delle cittadine modenesi'


Evento filorusso, Azione stronca Muzzarelli: 'La sala non va concessa'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Dunque per Muzzarelli e la sua Giunta l’evento filo putinista, esaltazione dei massacri di Mariupol si farà. Si giustifica il sindaco di Modena sostenendo - in una nota - che non c’è patrocinio del Comune o sostegno economico, osiamo dire ci mancherebbe pure, e che l’associazione “culturale” ha condiviso il regolamento comunale sui valori della Costituzione e il divieto di professare o praticare ideologie e comportamenti fascisti e razzisti. Pare che l'associazione abbia pagato la sala, basta dunque questo al Comune di Modena per accettare qualunque tipo di iniziativa? Dobbiamo aspettarci anche Casapound in una sala civica a fronte di un contributo?' Il commissario di Azione Paolo Zanca non molla e attacca direttamente Muzzarelli sull'evento in programma a Modena il 20 gennaio.

'C’è un evidente problema, che curiosamente non è citato con la stessa solerzia.

Il regolamento comunale esclude la concessione per “attività in contrasto con l’art.3 dello Statuto Comunale e/o con la legge”.  E cosa dice l’art.3 dello Statuto Comunale? Lo ricordiamo volentieri al sindaco Muzzarelli: Il Comune promuove la piena affermazione dei diritti inviolabili della persona, consolida ed estende i valori di giustizia, di libertà, di democrazia, di pace (….) Il Comune promuove la tutela della vita umana, della persona e della famiglia (…) Il Comune, coerentemente con la convenzione delle Nazioni Unite sui diritti dei bambini e dei giovani, riconosce la primarietà dell’investimento culturale e sociale sull’infanzia al fine di concorrere a promuovere lo sviluppo di una società solidale che garantisca ai bambini i diritti inalienabili alla vita, al rispetto dell’identità individuale, etnica, linguistica, culturale e religiosa (…) Mariupol è il simbolo di come l’evento dell’associazione “culturale” in questione vada contro l’articolo 3 dello Statuto Comunale'. 

'Ed è bene ricordare che è anche valutando il coraggio di scelte di dignità come questa che Azione baserà la sua rotta per le scelte future - continua Zanca -. Se al sindaco e alla sua giunta non bastasse il bombardamento del Teatro Drama, se non bastassero le macerie di una città distrutta per più dell’80% dei suoi edifici, se non bastassero gli attacchi missilistici contro l’ospedale di maternità, se non bastassero 22mila cittadini morti a seguito dell’assedio, se non bastasse la lettera che l’Ambasciata Ucraina in Italia ha inviato stamattina in Piazza Grande in cui si chiede di non concedere una sala pubblica perché “l’evento è una promozione della sanguinosa guerra scatenata dalla Russia contro uno Stato indipendente e sovrano”, se non bastasse tutto questo vogliamo ricordare a Muzzarelli che il presidente Vladimir Putin è ufficialmente ricercato dal Tribunale dell’Aia con l’accusa di crimini di guerra per aver deportato bambini e adolescenti ucraini in Russia, a cominciare dai bambini di Mariupol. Facciamo nostra la proposta di Vladislav Maistrouk, di non concedere lo spazio civico per questa vergognosa iniziativa e di invitare il 20 gennaio in quella stessa sala il sindaco di Mariupol Boychenko e i rifugiati della cittadina presenti a Modena e in Italia. Soprattutto si rilegga e rispetti lo Statuto caro sindaco che non è suo, ma dei cittadini e delle cittadine modenesi, il suo compito è difenderlo'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
I sindaci eletti in provincia di Modena
L'elenco dei 31 comuni al voto con l'aggiornamento in tempo reale sull'elezione dei ..
10 Giugno 2024 - 17:40
Massimo Mezzetti è il nuovo sindaco di Modena: consensi record
Mezzetti veleggia intorno al 65% dei consensi con il candidato del centrodestra Luca Negrini..
10 Giugno 2024 - 17:34
San Felice: Michele Goldoni confermato sindaco
Ottiene il 54,37% dei voti, battendo così il diretto ed unico avversario di centro-sinistra..
10 Giugno 2024 - 16:29
San Cesario: Francesco Zuffi rieletto sindaco
Con la lista di centro.sinistra Insieme per San Cesario ha concentrato il 68,8% dei voti
10 Giugno 2024 - 16:19
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58