Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Mivebo
progettiSpazio alle Imprese

Rapporti di coppia, come stanno cambiando dopo la pandemia

La Pressa
Logo LaPressa.it

Perché sta cambiando il nostro modo di vivere i rapporti di coppia? L’amore ai tempi del social è diverso


Rapporti di coppia, come stanno cambiando dopo la pandemia

Le conseguenze della quarantena e più in generale della Pandemia di Covid-19 hanno cambiato i rapporti di coppia. C’è sempre meno desiderio di tradizione, e c’è assolutamente voglia di provare qualcosa di nuovo, come una vagina finta o un dildo. L’obiettivo è di non frenarsi, ma di aprirsi al nuovo. Indubbiamente, il Coronavirus ha avuto un peso sul rinnovamento dei legami amorosi in modo alternativo. L’impatto sulla coppia del Coronavirus ha condotto ad alcune rivoluzioni importanti. Nulla sembra quasi più lo stesso. Dopo la quarantena, tante coppie sono scoppiate, c’è chi ha deciso di divorziare e chi invece di curare la relazione. Sono emersi tanti conflitti preesistenti, che hanno trovato nella convivenza forzata un modo per implodere.

Cos’è successo? In poche parole, la lontananza in una coppia non è sempre un male. Nella quotidianità, anche quando ci si separa per il lavoro, si rinnova quel desiderio di ritrovarsi per parlare o trascorrere del tempo insieme. La vicinanza, invece, tende a soffocare non solo l’amore, ma anche a spegnere la passione.

Si punta a uno stile di vita più disinibito (anche nei rapporti di coppia)

Perché sta cambiando il nostro modo di vivere i rapporti di coppia? L’amore ai tempi del social è diverso. Magari c’è una sorta di propensione alla curiosità. I rapporti sentimentali si sono fatti sempre più complessi. Basti pensare che nel 2000 ci si sposa sempre meno, e si sceglie invece la convivenza, senza per forza legarsi in modo ufficiale e con scartoffie burocratiche.

Alcuni sono arrivati a chiedersi se in qualche modo avere questa libertà possa ostacolare le emozioni. La verità è che ha amplificato determinati aspetti e soprattutto ci ha avvicinati a uno stile di vita più disinibito, molto meno formale, senza alcuna costrizione. Non si vuole vivere per amare, ma si vuole vivere per provare nuove esperienze ed emozioni.

Gli italiani sempre più propensi al tradimento (e al poliamore)

Oggi in Italia, che fino a non molto poco tempo fa era famosa per la reticenza al tradimento, anche questo aspetto è molto cambiato. Perché? L’introduzione del concetto di poliamore – ovvero avere più di un fidanzato o fidanzata – ha segnato un punto di rottura inevitabile.

L’amore si veste sempre meno di tradizione e sposa l’innovazione. Secondo la psicologia, c’è tanto di più: l’essere umano, per natura, sarebbe infatti poligamo. È stata la cultura a creare la monogamia, con l’introduzione del matrimonio. Nell’antichità invece si era molto più propensi a vivere in completa armonia e senza scenate di gelosia.

Un rapporto poliamoroso presenta ovviamente delle dinamiche molto lontane dalla società, che ancora vede questo concetto come sbagliato. Tuttavia, è lecito porsi la domanda relativa a quanto sia meglio tradire rispetto all’avvicinarsi al poliamore, che si basa invece sulla consensualità.

Il piacere digitale, un nuovo modo di vivere l’amore

C’è anche da dire che le nuove tecnologie hanno connesso il mondo intero. Non è ovviamente così impensabile che l’era digitale abbia aumentato la curiosità verso alcune pratiche. Nel momento in cui prendiamo in mano il nostro smartphone, ci imbattiamo in app che ci permettono di frequentare chiunque in ogni parte d’Italia e nel mondo. Come non citare poi i social network, che diventano lo scenario perfetto per gli incontri digitali?

Un altro aspetto da non ignorare è che ormai abbiamo sviluppato una sorta di intolleranza naturale verso la quotidianità. La monotonia è diventata la nemica ufficiale della vita: quando ci si annoia o si presentano le prime difficoltà, si sceglie di andare avanti, senza rancore. La gioia degli amori durevoli è forse arrivata al termine? Solamente il tempo potrà darci una risposta ben precisa, ma intanto è indubbio che ci sia un forte desiderio di lasciarsi trascinare dal cambiamento.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
La pandemia globale di Coronavirus? Simulata nel 2019
Oltre Modena
03 Marzo 2020 - 09:43- Visite:97965
'Non ti vaccini? Fai morire'. La frase di Draghi che ha rotto l'argine
Politica
24 Luglio 2021 - 12:12- Visite:11123
In piena pandemia Muzzarelli a Modena aumenta le tasse
Politica
29 Marzo 2020 - 08:13- Visite:10202
Riaprire le scuole: dal sindaco di Modena un appello coraggioso
Il Punto
10 Marzo 2021 - 16:17- Visite:8814
Vince Fdi, Tar costringe Speranza a mostrare 'piano segreto' sul Covid
Politica
22 Gennaio 2021 - 21:55- Visite:3460

Spazio alle Imprese - Articoli Recenti
Progettazione meccanica: Synchromech ..
L’azienda specializzata in progettazione meccanica guarda con ambizione al futuro. ..
05 Ottobre 2021 - 12:09- Visite:250
A cosa serve l’arieggiatore e qual ..
Con un arieggiatore dalle caratteristiche professionali, è possibile infatti liberare il ..
04 Settembre 2021 - 13:11- Visite:486
Tecsaving il tuo alleato contro il ..
E’ innegabile che le estati stanno diventando sempre più torride ed il caldo, specie nei ..
27 Luglio 2021 - 22:58- Visite:431
Spazio alle Imprese - Articoli più letti
Roadhouse Restaurant: apre nuovo ..
Nei primi otto mesi dell’anno sono stati 14 i nuovi ristoranti aperti dal gruppo ..
18 Settembre 2019 - 17:09- Visite:10131
Azienda agricola Cavazzuti, ..
Prima tappa del nostro viaggio che insieme a Confagricoltura Modena ci porterà in dieci ..
12 Aprile 2018 - 10:40- Visite:6069
Azienda vinicola Zucchi, l'evoluzione..
Con Confagricoltura Modena settima tappa del viaggio nelle aziende top per qualità ..
18 Dicembre 2018 - 09:26- Visite:3439
Azienda agricola Giovanni Solmi, ..
Quarta tappa del nostro viaggio nel mondo delle aziende Confagricoltura Modena, eccellenze ..
24 Luglio 2018 - 00:20- Visite:3379