La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
rubrichePressa Tube

Fonderie, commesse in calo, ma 'l'accordo con il Comune non è in discussione'

Data: / Categoria: Pressa Tube
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

L'assessore all'urbanistica Anna Maria Vandelli risponde in Consiglio: 'Già attivato un tavolo regionale per il monitoraggio del piano di riduzione del personale'


Una riduzione delle commesse nel settore che si riflette anche nell'impianto di Modena, un piano industriale contestato a Padova, nella sede del socio dove dovrebbe essere delocalizzata la produzione pesante della Fonderie cooperative di via Zarlati a Modena, una volta concluso il percorso di chiusura e delocalizzazione che entro il 2022 dovrebbe scrivere la parola fine al tecnologicamente obsoleto impianto modenese. Elementi che generano preoccupazione, soprattutto sul fronte occupazionale; un fronte aperto anche nel percorso tracciato da Comune e proprietà nell'accordo sul percorso di chiusura e delocalizzazione dell'attuale sede. 


Un percorso per dare garanzie sia sotto il profilo ambientale che occupazionale ed urbanistico, e sul cui rispetto, nonostante le novità non positive sotto l'aspetto della produzione e dell'occupazionale, l'Assessore all'urbanistica del comune di Modena Anna Maria Vandelli ha fornito garanzie.


'È già stato attivato un tavolo regionale per il monitoraggio del piano di riduzione del personale - ha affermato l'Assessore in Consiglio Comunale, rispondendo in Consiglio comunale all’interrogazione presentata da Alberto Cirelli (Pd) e a La Pressa - e le prossime azioni in programma sono la sottoscrizione di una convenzione con Democenter per affiancare Fonderie nel reperimento delle risorse necessarie all’avvio della nuova attività e con il Consorzio attività produttive per la ricerca di un immobile adeguato'. L'immobile adeguato sarebbe quello che nel modenese dovrebbe ospitare l'attività più leggera, di rifinitura, della produzione, nel momento in cui quella pesante sarà, secondo le previsioni, trasferita ed ospitata a Padova. 

Alla luce delle notizie non positive su produzione ed occupazione l'interrogazione del consigliere Cirelli chiedeva 'se il nuovo Protocollo siglato a marzo sia ancora valido, se i livelli occupazionali sono a rischio e se si intende iniziare a breve un percorso partecipato con il Quartiere, le associazioni e i cittadini, per formulare proposte di riconversione dell’area'

“È un processo complesso che richiede grande responsabilità da parte di tutti, non si possono fare affermazioni con leggerezza perché hanno conseguenze. Il Protocollo – ha aggiunto Vandelli – ha, appunto, la finalità di definire e rendere pubblici con chiarezza tutti i passaggi, che si stanno realizzando: l’azienda c’è e rimane fino alla naturale scadenza dell’autorizzazione ambientale e alla città serve una cooperativa che rimanga attiva e possa essere un interlocutore non solo per i prossimi due anni ma nel tempo lungo”. 

“Gli impegni presi nel protocollo sottoscritto dall’Amministrazione con i vertici dell’azienda sono ancora validi e anzi si lavora per dare concretezza agli obiettivi prefissati', commenta Cirelli.

'Com’è noto, il tema Fonderie gira su tre punti cardine: ambiente, tutela del lavoro, ripristino dell’area. Aspetti così delicati e importanti richiedono un approccio serio, scientifico e responsabile. Come quello garantito dal protocollo. Per questo non posso che essere soddisfatto delle risposte ottenute dall’assessora Vandelli cheha ribadito non solo che l’accordo resta valido, ma anche che tutti i punti in esso compresi (inclusa la chiusura dell’azienda a gennaio 2022 e la tutela dei lavoratori) sono perseguiti con determinazione dall’Amministrazione stessa. Confermate, quindi, la data di chiusura e la massima tutela possibile dei lavoratori, dobbiamo oggi lavorare su due punti sui quali mi impegnerò personalmente come consigliere e come residente nell’area delle Fonderie: tenere alta l’attenzione sui monitoraggi e cominciare a lavorare con il Quartiere (ho già preso contatti a tal proposito con il nuovo presidente), con i cittadini e le associazioni per il futuro di quell’area una volta dismessa la fonderia: il 2022 è vicino e i percorsi partecipati veri devono cominciare per tempo. Come Gruppo Pd siamo già al lavoro”.





FONDERIE COOPERATIVE: PROSEGUE, E RISPETTATO, L'ACCORDO PER LA DELOCALIZZAZIONE
L'accordo per la chiusura e la delocalizzazione delle fonderie cooperative di via Zarlati è rispattato. Lo ha affermato l'Assessore all'Urbanistica del comune di Modena rispondendo ad una interrogazione in consiglio. Nonostante le novità non positive sul fronte della produzione
Un calo nella produzione Ieri in consiglio comunale in risposta ad una interrogazione presentata dal consigliere Cirelli del PD
Anna Maria Vandelli
Taglio da 2.06 gli accordi fino a 2,54 convenzione
L'Assessore ha poi annunciato l'attivazione di un tavolo regionale per il monitoraggio del piano di riduzione del personale e le prossime azioni in programma sono la sottoscrizione di una convenzione con Democenter per affiancare Fonderie nel reperimento delle risorse necessarie all’avvio della nuova attività e con il Consorzio attività produttive per la ricerca di un immobile adeguato su Modena dove continuare a mantenere le attività meno pesanti e di rifinitura del prodotto

 



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Puzze ed inquinanti dalle Fonderie cooperative, la ditta ci riprova
Politica
14 Ottobre 2017 - 12:40- Visite:10683
Fonderie cooperative, tutto deciso, entro il 2021 nuovo impianto a ..
Economia
17 Gennaio 2018 - 00:34- Visite:2282
'Non siamo quelli delle fole, anche il Comune ora riconosce che il ..
Politica
15 Ottobre 2017 - 09:35- Visite:1380
'Eternit rovinato sui tetti delle fonderie. E Arpae dov'è?'
Politica
13 Settembre 2018 - 09:10- Visite:1162
Ambiente e salute, i comitati si uniscono
Politica
24 Settembre 2017 - 13:40- Visite:1088
Fonderie cooperative, tutto come previsto, produzione a Padova
Politica
30 Settembre 2018 - 11:31- Visite:1085
Pressa Tube - Articoli Recenti
'Il sacrificio dei tre Vigili del ..
Il Comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Modena nella giornata in cui si celebra la..
05 Dicembre 2019 - 00:43- Visite:152
Riforma prescrizione, una settimana ..
Per gli avvocati penalisti (e non solo) la riforma Bonafede che cancella la prescrizione ..
04 Dicembre 2019 - 10:06- Visite:489
Regionali, Borgonzoni alle Sardine: ..
'Io sono felicissima quando le piazze sono piene e mi piacerebbe che fossero ad un certo ..
02 Dicembre 2019 - 14:00- Visite:292
Lo spazio che sa: bollette luce-gas ..
Insieme ad U.Di.Con approfondiamo rischi ed opportunità legati al possibile ulteriore ..
02 Dicembre 2019 - 00:09- Visite:750


Pressa Tube - Articoli più letti


'Lo Ius Soli sarà per noi il primo ..
Lo ha ribadito il Ministro Lorenzin nell'esordio modenese della sua campagna elettorale: ..
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:41173
Edicola La Rotonda, l'appello del ..
Petizione per Domenico Di Maiolo, 'Sono disperato, introiti crollati da quando Conad vende i..
01 Novembre 2017 - 19:22- Visite:19328
Capitano Ultimo, dalla parte ..
Un anno fa intervistammo Sergio De Caprio nella sua casa famiglia a Roma. E' sbagliato ..
17 Settembre 2017 - 08:43- Visite:12631
Chiusura punti nascite, Stefano ..
Non solo Pavullo. Il governatore è arrivato alle 20.30 al teatro Bismantova di Castelnovo ..
20 Ottobre 2017 - 22:21- Visite:12407