La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
rubricheA cura di

Chi pensa alla crescita dei nostri bambini?

La Pressa
Logo LaPressa.it

E' alla famiglia che spetta l'educazione al rispetto dell'ambiente attraverso insegnamenti semplici e comportamenti semplici


Chi pensa alla crescita dei nostri bambini?

Continua la rubrica de La Pressa A Cura di, realizzata dal gruppo di medici e operatori sanitari del Poliambulatorio Fisio Line di Modena. Per porre domande: info@fisioline.net indicando nell’oggetto “La Pressa”.

Molti sono gli attori di questa “commedia di vita”.
a) I Genitori
b) Il Pediatra
c) I Politici per il controllo dell’ambiente
d) Ognuno di noi per far sì che il controllo dell’ambiente non si limiti alla stesura di normative e intenzioni, ma sia reale.
L’attore principale è la famiglia, affiancata e indirizzata dal pediatra.
Durante le visite periodiche il pediatra controlla che la crescita del bambino avvenga in modo corretto.
Da alcuni anni si dà sempre maggiore importanza alla prevenzione e si diffondano sempre più gli Screening sanitari rivolti ai bambini; sono privati ed aziende che chiedono alle Assicurazioni di organizzarli, destinandoli poi ai figli dei loro dipendenti.

Che cosa è uno screening sanitario? Come si svolge? Si effettuano screening per la prevenzione delle cardiopatie, del diabete, del tumore al seno, al colon o alla prostata, ed altro ancora.
Lo Screening non è altro che un “controllo preventivo” in questo caso della crescita del bambino; si osserva che non siano presenti o possibili rischi sia per la sua crescita che per la sua salute.
Per i nostri figli gli screening controllano lo sviluppo fisico e cognitivo in varie fasi della crescita.
Il pediatra viene affiancato da alcuni specialisti quali: ortopedico, oculista, otorinolaringoiatra, fisioterapista, logopedista, psicologo ed altri, per un attento controllo dello sviluppo nelle varie età.
Qualora uno degli specialisti evidenziasse un possibile rischio per uno sviluppo corretto, sia fisico, motorio o comportamentale, suggerisce al genitore di rivolgersi a colleghi per controlli più approfonditi e mirati.
Grazie a controlli effettuati già nei primi mesi di vita si possono prevenire strabismi, scoliosi, comportamenti che portano il bambino ad isolarsi dai compagni, ad avere difficoltà ad affrontare la scuola, a un errato posizionamento della lingua che disturba la crescita di una dentizione corretta.
E’ molto importante che un genitore non perda l’occasione di fare partecipare il proprio figlio ad uno screening, sia esso organizzato dalla AUSL locale, dalla azienda in cui lavora il genitore, dalla assicurazione alla quale si appoggia il genitore.
La crescita del bambino può così essere seguita e controllata dalla nascita alla adolescenza, ossia per tutto il periodo di formazione.
La famiglia, con le sue scelte, con il suo impegno, continua ad essere l’attore principale.
E’ alla famiglia che spetta l’educazione al rispetto dell’ambiente attraverso insegnamenti semplici e comportamenti semplici:
1) Insegnare a gestire le temperature nelle abitazioni
2) Insegnare a lavarsi le mani senza consumare acqua
3) Imparare lei stessa ad utilizzare l’automobile solo per lunghi tragitti, preferendo la bicicletta per quelli brevi
4) Imparare a fare la spesa una volta nella settimana riducendo così gli spostamenti
5) Imparare ad andare nel negozio vicino a casa a piedi o al massimo in bicicletta.
6) Imparare ad alimentare in modo corretto e vario i propri figli cucinando per loro ed insegnando loro ad evitare gli sprechi; limitare e selezionare le merendine, escludere i succhi di frutta e le bibite.
Controlliamo noi con frequenza e periodicità il peso corporeo di nostro figlio e offriamogli sempre uno stimolo a muoversi attraverso la frequentazione di una palestra o semplicemente di un campetto di paese. Il movimento fatto con altri bambini stimola la capacità di socializzare e rende tutti più sereni.

Dott.ssa Ariotti Silvia - Biologo spec. in Sc. Alimentazione










Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


A cura di - Articoli Recenti
Ipoacusia e decadimento cognitivo, ..
Ancora una volta il Poliambulatorio Fisio Line ci guida verso la conoscenza di atteggiamenti..
14 Giugno 2022 - 13:44
Test prenatale non invasivo - NiPT: ..
Il NIPT è in grado di determinare il rischio per le anomalie ricercate con una elevata ..
10 Maggio 2022 - 12:18
Scoliosi, come riconoscerla ed ..
La colonna vertebrale ci sostiene per tutta la vita e occorre prendersene cura nel modo più..
03 Maggio 2022 - 11:12
Buone regole per la schiena in ..
Lo sviluppo corretto del corpo passa da un’adeguata abitudine posturale in tutti i ..
27 Aprile 2022 - 18:56
A cura di - Articoli più letti
Il fegato grasso: lo stile di vita ..
Il fegato grasso è il primo segnale di possibili future malattie cardiovascolari ..
03 Marzo 2021 - 12:47
Perch? non riusciamo a perdere peso?
La dottoressa Silvia Ariotti risponde ad alcune domande poste dai pazienti
23 Marzo 2021 - 07:14
Rachialgia, come combattere il mal di..
Che cos'? e come prendersene cura. Approccio osteopatico e fisioterapico
06 Aprile 2021 - 08:10
I peccati di gola delle feste? Ecco ..
Silvia Ariotti: 'Oggi vi indichiamo come affrontare gli eccessi alimentari del periodo di ..
10 Gennaio 2022 - 14:52