La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
rubricheSpazio alle Imprese

Depilazione parti intime: qual è il metodo migliore?

La Pressa
Logo LaPressa.it

Alcune persone si avvalgono di rasoi e lamette. Tali sistemi, però, risulta poco performanti e possono portare anche a lesioni o ferite


Depilazione parti intime: qual è il metodo migliore?

Attualmente, la depilazione delle parti intime è considerata molto importante sia per le donne che per gli uomini. Tuttavia, fino a poco tempo fa non veniva attuata, poiché ritenuta una vera e propria aberrazione. Dopo gli anni '90, l'eliminazione delle peluria in eccesso nelle zone più delicate del corpo è diventata una vera e propria necessità.

Alla base vi sono delle motivazioni di tipo igienico. Infatti, la presenza di peli nelle zone intime è un vero e proprio ostacolo alla pulizia, poiché vengono trattenuti batteri e sporcizia, che danno vita a cattivi odori ed anche a pericolose irritazioni. Tuttavia, depilarsi parti intime assicura anche dei vantaggi pratici, come indossare un bichini senza il rischio di spiacevoli fuoriuscite. Lo stesso vale per gli uomini che, come costume, scelgono la mutandina, poiché tende a coprire poco.

Non bisogna dimenticare, poi, che se ne guadagna anche dal punto di vista estetico, in quanto si tende ad apparire più ordinati e puliti. La maggior parte dei partner oggigiorno, infatti, preferisce la depilazione integrale. Con il tempo, dunque, i gusti sono profondamente cambiati.

Come depilare le parti intime?

Per depilare le parti intime è possibile adottare diversi metodi. Tuttavia, è bene sottolineare fin da subito che non tutti sono indicati e efficaci. Alcune persone si avvalgono di rasoi e lamette. Tali sistemi, però, risulta poco performanti e possono portare anche a lesioni o ferite, che possono infettarsi. C'è anche chi opta per il rasoio elettrico, un apparecchio che strappa i peli alla radice, generando non poco dolore.

Inoltre, se la pelle è delicata, questo è il modo più facile per andare incontro a situazioni spiacevoli, come irritazioni ed arrossamenti. Molto diffusa è la ceretta, nonostante sia una pratica piuttosto dolorosa e difficile da attuare a casa in maniera autonoma. In questo caso è necessario farsi aiutare sempre da un professionista, il che vuol dire dover spendere molti soldi ogni mese.

Negli ultimi anni, tuttavia, ha preso piede anche la luce pulsata, che consente di inibire la crescita del pelo, attraverso una serie di sedute, che possono essere attuate anche a casa. Sicuramente, è un metodo rispettoso della cute ed in grado di generare poco dolore. Tuttavia, è necessario avere la pelle non troppo scura ed i peli non troppo chiari e sottili. Attualmente, questa tecnologia è altamente consigliata per la depilazione, non solo delle zone intime, ma anche del resto del corpo.

Come scegliere un epilatore a luce pulsata e come utilizzarlo?

La scelta di un epilatore a luce pulsata non è semplice, al contrario di quello che si potrebbe pensare, poiché i modelli disponibili sul mercato sono davvero tanti. L'importante è valutare la quantità degli impulsi luminosi, la presenza di sensori (soprattutto quello di sicurezza e di riconoscimento della cute) e le dimensioni e l'intercambiabilità della testina, poiché da questa dipende il fascio luminoso emesso.

Ovviamente, è fondamentale anche considerare il prezzo. Per questa ragione, prima dell'acquisto è bene stabilire un budget di spesa al quale attenersi. Ma come utilizzare al meglio un epilatore a luce pulsata? Bisogna selezionare il fototipo ed adottare alcuni accorgimenti, come coprire le parti scure della pelle (tatuaggi, nei, macchie e così via) avvalendosi di una matita bianca.

Inoltre, è indispensabile accorciare la peluria e portarla a 2-3 millimetri. La tecnologia della luce pulsata può portare ad ottenere risultati eccellenti. Tuttavia, non sono immediati. Di fatto, è necessario aspettare dalle 3 alle 6 sedute per vedere dei cambiamenti, anche se molto dipende dal tipo di peluria e di cute di cui si dispone.



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Spazio alle Imprese - Articoli Recenti
Washers e la storia dello scultore ..
L’artista cyberpunk che, dagli scarti dell’azienda, crea collane, mobili ed ..
04 Dicembre 2019 - 12:46- Visite:99
Arzignano-Carpi, sfida che non ..
I padroni di casa allenati da Alberto Colombo sono tra le squadre che finora hanno segnato ..
07 Novembre 2019 - 17:05- Visite:490
Tour enogastronomico del Trentino: le..
In Trentino Alto Adige viene attuata una sapiente valorizzazione del territorio e delle sue ..
04 Novembre 2019 - 12:45- Visite:127
Anche Synchromech presente a Farete ..
Lo studio di progettazione meccanica di Sassuolo ha partecipato all’importante fiera di ..
22 Ottobre 2019 - 11:14- Visite:196


Spazio alle Imprese - Articoli più letti


Roadhouse Restaurant: apre nuovo ..
Nei primi otto mesi dell’anno sono stati 14 i nuovi ristoranti aperti dal gruppo ..
18 Settembre 2019 - 17:09- Visite:8211
Azienda agricola Cavazzuti, ..
Prima tappa del nostro viaggio che insieme a Confagricoltura Modena ci porterà in dieci ..
12 Aprile 2018 - 10:40- Visite:3789
Formigine: Tekapp ricerca tecnici ..
La nota azienda modenese con radici israeliane è in forte espansione. Il fondatore Daniel ..
05 Luglio 2019 - 11:04- Visite:1817
Le eccellenze dell'agroalimentare ..
Insieme a Confagricoltura Modena, sesta tappa del viaggio nelle aziende di qualità. ..
09 Ottobre 2018 - 01:24- Visite:1689