Società Dolce: fare insieme
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
rubrichePressa Tube

'Ex pro-latte, recinzioni abbattute, ora qui entrano anche i bambini, il Comune batta un colpo'

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'allarme dei residenti di via Gerosa sull'area abbandonata da anni discarica a cielo aperto: 'Il Comune metta almeno in sicurezza, il rischio è grande'


Peggiora, raggiungendo livello di allarme sociale oltre che ambientale, la situazione dell'area ex industriale e abbandonata da più di dieci anni, nella zona nord di Modena, dell'ex fondazione pro-latte. Una enorme area di circa 14.000 metri quadrati che sull'asse di via Gerosa, collega (e allo stesso tempo divide) via Soratore da strada Canaletto. Uno dei simboli del degrado urbano generato dal naufragio del piano di riqualificazione dei comparti ex industriali della fascia ferroviaria lanciato nel 1999 dal Comune di Modena.
Oggi oltre al degrado e all'allarme ambientale generato dalle centinaia di tonnellate di rifiuti che negli ultimi dieci anni hanno continuato ad accumularsi abusivamente nell'area diventata rifugio per spacciatori, tossicodipendenti e senza fissa dimora, c'è un allarme sociale. Come ripetutamente documentato da La Pressa negli ultimi anni a preoccupare i residenti c'è la demolizione, in parte per incuria in parte per opera degli avventori che da anni occupano abusivamente l'area, della recinzione, che confina direttamente con un parco pubblico con area attrezzata per bambini. I grandi alberi e la vegetazioni spontanea cresciuta tra i rifiuti attrae i ragazzini che giocando entrano nell'area da diversi accessi creati nel perimetro ed arrivano direttamente a contatto con rifiuti di ogni tipo. Domestici ed industriali. Portandone a volta anche all'esterno. Sassi, scarti di demolizione, inerti. Per giocare. Dall'interno, dove esiste un mondo a se stante, un deserto di degrado urbano e sociale di incuria nel bel mezzo di un'area che dopo decenni di abbandono sta per essere riqualificata, almeno nella parte dell'ex mercato bestiame, attraverso il piano periferie. Qui il Comune però sembra non essere mai arrivato, nemmeno per accertare la pericolosità dei rifiuti trasportati abusivamente, le responsabilità e dopo le denunce a mezzo stampa, procedere quanto meno con la messa in sicurezza, per le case adiacenti ed il parco pubblico. L'unico elemento che conferma una attività pubblica è il posizionamento, solo in alcuni punti di potenziale accesso, di alcune transenne.

Sulla proprietà dell'area non ci sono risposte precise. Dalle carte dei piani particolereggiati dell'inizio degli anni 2000 che abbiamo recuperato l'area risultava di proprietà comunale, da altre risultava una società in liquidazione. Una nuova interrogazione per chiarirlo è stata depositata nei giorni scorsi dal consigliere comunale di Forza Italia Piergiulio Giacobazzi

Nel video che abbiamo realizzato nei giorni scorsi insieme ad alcuni residenti e alla rappresentante del Comitato cittadino Respiriamo Aria Pulita, abbiamo nuovamente documentato la situazione dell'area e raccolto le preoccupazioni dei residenti ed il loro appello al Comune, alla luce del fatto che l'area se non pubblica, è a diretto contatto con un area pubblica, molto frequentata anche dai bambini. Elemento che al di la di un tema di pericolosità e bonifica ambientale, ne pone uno ancora più strimgente, di messa in sicurezza quanto meno delle recinzioni confintanti con l'area pubblica.


La riqualificazione mancata

Nell'area dell'ex fondazione pro latte dovevano nascere alcune residenze immerse nel verde e collegate da piste ciclabili. Le immagini aeree ne documentano il totale abbandono dall'inizio degli anni 90 ed il graduale utilizzo per lo stoccaggio chiaramente abusivo di centinaia di tonnellate di rifiuti soprattutto derivanti da scarti di demolizione. Negli anni insieme alle montagne storiche con scarti da demolizione, in parte anche di alcuni fabbricati interni, si aggiungono altre tipologie di piccole discariche. Con rifiuti domestici ed industriali di ogni tipo. Dagli elettrodomestici ai metalli, dai pneumatici a rivestimenti di edifici. Bombole di gas. Anche materiali facilmente deperibili alle intemperie e capaci di sollevari polveri. Fino al crearsi di una delle più grandi discariche abusive a cielo aperto della città. A pochi metri da dove giocano i bambini e dalle residenze abitate da chi, dieci anni fa, sperava in un quartiere presto rigenerato dove tutte le promesse di riqualificazione annunciate avrebbero dovuto cancellare quello scempio urbanistico ed ambientale.

Gi.Ga.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
'Nulla da dichiarare'
Politica
18 Settembre 2017 - 15:37- Visite:1627
Discarica ex pro latte, i residenti incalzano il Comune: 'Ora basta'
Societa'
13 Marzo 2019 - 23:58- Visite:1295
Ex Pro Latte, degrado ambientale e sociale infinito
Societa'
24 Maggio 2021 - 23:00- Visite:864
'Ex pro latte, ora risponda il Comune: subito messa in sicurezza'
Politica
19 Giugno 2021 - 11:25- Visite:397

Pressa Tube - Articoli Recenti
Basta ministri che parlano a vanvera ..
Salvini oggi a Bologna per la campagna elettorale. A Letta sul DDL Zan: 'Orban? la sinistra ..
19 Luglio 2021 - 23:39- Visite:83
'Green Pass al ristorante? Prematuro ..
Mauro Rossi, Presidente Confesercenti Modena: 'Ancora tante persone non vaccinate, ..
19 Luglio 2021 - 14:20- Visite:293
Salvini: 'Demenziale costringere i ..
'Chi parla di green pass già per quest'estate per i nostri figli, fa un danno enorme ai ..
19 Luglio 2021 - 13:37- Visite:361
Modena, comunità cubana in piazza ..
Appello alle istituzioni raccolto da Forza Italia. Conferenza stampa in piazza Grande per ..
16 Luglio 2021 - 15:20- Visite:671
Pressa Tube - Articoli più letti
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo ..
Lo ha ribadito il Ministro Lorenzin nell'esordio modenese della sua campagna elettorale: ..
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:44331
Terapia intensiva, scende l'età dei ..
Il responsabile della Terapia intensiva del Policlinico Girardis: 'Pazienti dai 55 ai 65 ..
12 Maggio 2021 - 19:11- Visite:26954
Coronavirus, allerta rossa a Carpi. ..
L'ordinanza è motivata dal fatto che la situazione a Carpi «ha delle peculiarità rispetto..
25 Febbraio 2020 - 14:33- Visite:26806
Edicola La Rotonda, l'appello del ..
Petizione per Domenico Di Maiolo, 'Sono disperato, introiti crollati da quando Conad vende i..
01 Novembre 2017 - 19:22- Visite:22319