La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliChe Cultura

Festival filosofia, ultimo giorno con i soliti nomi

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il programma di oggi prevede le lezioni magistrali di Enzo Bianchi, Umberto Galimberti, Carlo Sini e Silvia Vegetti Finzi


Festival filosofia, ultimo giorno con i soliti nomi

Ancora per un giorno Modena, Carpi e Sassuolo ospiteranno il Festival filosofia con lezioni magistrali, mostre, conversazioni e spettacoli. Il festival si chiude oggi, domenica 20 settembre, con i soliti grandi nomi: Enzo Bianchi, Umberto Galimberti, Carlo Sini e Silvia Vegetti Finzi. Nomi che non rappresentano certo una novità per il Festival Filosofia, dove la cerchia di filosofi relatori Big sembra rimane sempre più uguale a sé stessa di anno in anno con le loro lezioni magistrali.

Il programma filosofico di oggi, domenica 20 settembre

Domenica mattina sono previste sei lezioni magistrali: segnalando che il rapporto tra macchine e schiavitù non è un semplice tema storico, Riccardo Staglianò ripercorrerà le vicende di un nuovo sottoproletariato, quello degli espropriati digitali che lavorano per le principali piattaforme globali (Modena, Giardini Ducali, ore 10.00) mentre, in contemporanea, Barbara Carnevali, componente del Comitato scientifico del festival, si dedicherà alla questione della forma della macchina come oggetto tecnico e al tempo stesso proiezione di bellezza in cui si può esprimere e potenziare il proprio dell'umano (Modena, Piazza Grande, ore 10.00).

Giovanni Mari discuterà poi il potenziale di autorealizzazione insito nei lavori cognitivi (Modena, Giardini Ducali, ore 11.30). Poiché la tecnologia fornisce i mezzi, ma le economie stabiliscono gli obiettivi, Alessandro Aresu approfondirà invece la questione geopolitica della concorrenza tecnologica mostrando come essa dipenda dalle forme di capitalismo praticate dai diversi player globali (Carpi, Piazza Martiri, ore 10.00). Nelle questioni di dominio, Umberto Galimbert iricorderà come da tempo, nel rapporto tra uomini e macchine, la guida sia passata alle macchine (Carpi, Piazza Martiri, ore 11.30, in diretta streaming in Piazza Grande a Modena e in Piazzale della Rosa a Sassuolo). Di che genere di fiducia si debba costruire nei confronti del digitale per arrivare a un rapporto collaborativo tra intelligenza umana e artificiale sarà poi il tema discusso Milad Doueihi (Sassuolo, Piazzale della Rosa, ore 10.00).

Il programma filosofico della giornata di domenica prosegue nel pomeriggio a Modena con Jeffrey Schnapp: in discussione con molta riflessione teorica e in controtendenza con l'immaginario più diffuso, che pensa sempre ai robot in forma umanoide e in funzione dell'umano, perorerà la causa di una loro autonomia (Modena, Piazza Grande, ore 16.00). Enzo Bianchi traccerà poi lo scenario biblico e teologico della condanna al lavoro, (Modena, Piazza Grande, ore 17.30).

Le tecnoscienze possono diventare vera e propria credenza millenaristica, là dove l'attesa della singolarità promette azzeramento delle malattie e potenzialmente immortalità tramite l'uploading dei dati cerebrali nelle macchine: le avventure di questa mentalità transumanistica saranno discusse da Mark O'Connell (Carpi, Piazza Martiri, ore 16.00), mentre Carlo Sini mostrerà come il corpo è il primo automa (Carpi, Piazza Martiri, ore 17.30).

Come stabilire convenzioni di comportamento etico nell'uso degli algoritmi? Ne parlerà Paolo Benanti a Sassuolo (Piazzale della Rosa, ore 16.00), mentre Antonello Soro prenderà le mosse dalle tecnologie di contact tracing per discutere le complesse relazioni tra privacy e biosorveglianza, nonché il modo in cui esse mettono alla prova le democrazie (Sassuolo, Piazzale della Rosa, ore 17.30).

In serata a Modena Silvia Vegetti Finzi parlerà del fatto che sempre più il ricorso a protesi di diversa origine e funzione impone una riflessione sul nostro Sé (Modena, Piazza Grande, ore 21.00). Alberto Oliverio si soffermerà su come il cervello possa venire potenziato tramite il ricorso a tecnologie interiorizzate che creano reti neurali miste, caratterizzate dalla collaborazione tra neuroni ed elettrodi (Carpi, Piazza Martiri, ore 21.00).

Infine Massimiliano Panarari discuterà il tema dell'estrazione dei dati nell'ambito della politica, affrontando la questione della manipolazione dei comportamenti politici attraverso la creazione di una cyberpolitica nell'epoca della post-verità (Sassuolo, Piazzale della Rosa, ore 21.00).


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Cacciari: 'Il Pd è fallito, Renzi si faccia da parte'
Politica
15 Settembre 2018 - 16:51- Visite:3363
E' morto Remo Bodei: è stato il padre del Festival Filosofia
Societa'
07 Novembre 2019 - 22:48- Visite:2385
Carpi, festival Filosofia ma la biglietteria della stazione è chiusa
La Provincia
15 Settembre 2019 - 09:31- Visite:2276
Invasioni barbariche e migranti: la lectio magistralis fa 'propaganda'
Che Cultura
12 Settembre 2019 - 21:14- Visite:2183
Festival Filosofia, Massimo Cacciari e Barbara Carnevali nel Comitato
Che Cultura
28 Febbraio 2020 - 17:23- Visite:1435
'Dal Festival filosofia alle Fiere d'inverno: Modena sia plastic free'
Politica
04 Settembre 2019 - 11:22- Visite:1318
Che Cultura - Articoli Recenti
Milano come Londra. L'underground in ..
Due cd con il meglio della scena underground lombarda dei primi anni '80. Intervista al ..
17 Gennaio 2021 - 21:19- Visite:3859
Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17- Visite:22561
Militari italiani nei lager nazisti: ..
Gli Imi, internati militari italiani, sono quei circa 650mila soldati che, dopo ..
13 Gennaio 2021 - 14:08- Visite:737
Festival Musicale Estense: ..
La campagna avrà una durata di 40 giorni e sarà proposta sulla piattaforma di crowdfunding..
11 Gennaio 2021 - 21:19- Visite:411


Che Cultura - Articoli più letti


Gli italiani scoprirono che Muccioli ..
Intervista a Paolo Severi, uno dei protagonisti di SanPa, il documentario di Netflix. ..
17 Gennaio 2021 - 18:17- Visite:22561
Se la locomotiva di Guccini si ..
Guccini si scaglia contro l'opposizione brandendo l'arma più subdola, la bandiera di ..
27 Aprile 2020 - 10:59- Visite:19593
18 settembre 1977: al parco Ferrari ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo luglio vada tutto ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:15983
La massoneria in Emilia e a Modena
Anche a Modena esiste una presenza Massonica organizzata tramite la Loggia 106 intitolata a ..
25 Giugno 2017 - 22:08- Visite:13928