La Pressa redazione@lapressa.it Quotidiano di approfondimento Politico ed Economico
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliChe Cultura

'In Emilia mafia sottovalutata perché non la si conosceva'

Data: / Categoria: Che Cultura
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Il magistrato ed europarlamentare PD Letizia Chinnici a La Pressa: 'Qui nessuna esperienza nell'azione di contrasto, così si è infiltrata e radicata'


'In Emilia mafia sottovalutata perché non la si conosceva'

'In territori come l'Emilia, la mafia ha avuto possibilità di infiltrarsi e radicarsi perché è mancata la conoscenza del fenomeno  e l'esperienza nell'azione di contrasto, quindi è chiaro che oggi bisogna lavorare in alcune realtà come questa, in particolare, perché maturi una maggiore conoscenza del fenomeno e perché possa maturare un'azione di contrasto efficace'.
Così a La Pressa Caterina Chinnici, magistrato, deputato europeo del Partito Democratico, incontrata a margine dell'evento organizzato al dipartimento di giurisprudenza Unimore dall'ELSA (Associazione europea studenti di legge), sul contrasto alla mafia e sulla figura del padre Rocco Chinnici, magistrato, assassinato da Cosa Nostra, a Palermo, il 29 luglio del 1983. Mentre Caterina parla del padre, del suo impegno e dei suoi risultati contro la criminalità organizzata di stampo mafioso, scorrono le immagini di una tavola rotonda in Rai, alla fine degli anni '70, quando parlare apertamente di mafia era cosa scomoda, trattata con sufficienza o rimossa. Ed è amara la sensazione che quella immagine non sia poi così lontana da ciò che è stata, ed è, la situazione in Emilia. Ancora ferma alle schermaglie superficiali tra chi sostiene che Modena abbia (e abbia avuto) gli anticorpi per rigettare l'offensiva mafiosa, e chi no. Mentre la mafia si fa beffa, anzi ne approfitta, per avanzare nel suo disegno criminale, alzando il livello di penetrazione, entrando (come più volte è stato evidenziato anche nei seminari di illustri magistrati), nei cda delle ditte sane ma in crisi per spolparle ed ucciderle, o entrando perfino nei cantieri  pubblici con i suoi boss, come a Finale Emilia, nel post terremoto.

'Noi, purtroppo, soprattutto in Sicilia' - continua Caterina Chinnici-  'abbiamo avuto un'esperienza anche molto dolorosa perché la mafia ha ucciso tanti, troppi uomini delle istituzioni e, in generale, troppi uomini  impegnati per contrastarla. Questo però ha fatto crescere non solo la nostra consapevolezza del fenomeno mafioso ma ha fatto crescere l'impegno nell'azione di contrasto. Cosa che non è successa in Emilia'

La sottovalutazione del fenomeno in Emilia ed il ricordo di Rocco Chinnici della figlia Caterina nel video seguente




Il magistrato ed europarlamentare PD ad Unimore, in un appuntamento organizzato da Elsa (European Law Student Association), ricorda la figura ed il lavoro del padre Rocco, magistrato antimafia ucciso 35 anni fa a Palermo e, a domanda, sottolinea come l'infiltrazione prima ed il radicamento poi delle organizzazioni mafiose in emilia sia stata sottovalutata perché di questo, a differenza di regioni come la Sicilia, non c'è stata adeguata conoscenza diretta


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


E' morto Riina: manifesto funebre (anonimo) per festeggiare
Oltre Modena
17 Novembre 2017 - 17:37- Visite:296169
Libera, le consulenze di Enza Rando
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 19:36- Visite:11957
Il pentito della 'Ndrangheta sulla dirigente del Comune di Modena: 'I ..
La Nera
27 Settembre 2017 - 12:00- Visite:11690
Quando la Rando scrisse che Prima Pagina era «informazione a ..
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 18:25- Visite:11476
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Quelli di Prima
02 Gennaio 2014 - 13:54- Visite:11192
Capitano Ultimo, dalla parte dell'Ultimo modello
Oltre Modena
17 Settembre 2017 - 08:43- Visite:11189
Che Cultura - Articoli Recenti
Unimore, al via le immatricolazioni
Da lunedì 23 luglio aprono le iscrizioni ed immatricolazioni ..
22 Luglio 2018 - 10:46- Visite:104
Fresu a Modena, grazie Bper per avermi ..
Non saluto un consigliere comunale sardo seduto là davanti tra i VIP, che ..
18 Luglio 2018 - 10:34- Visite:740
Teatro Storchi e la Colomba, quando ..
Fotografie con dedica di oltre 50 anni fa che ritraggono i protagonisti del..
17 Luglio 2018 - 15:30- Visite:117
Conferenza degli studenti, la presidente..
Alla vicepresidenza Federico Spadaro (Link) e alla segreteria Luca Crotti ..
16 Luglio 2018 - 16:29- Visite:129


Che Cultura - Articoli più letti


18 settembre 1977: al parco Ferrari in ..
Il precedente al quale si aggrappa Muzzarelli per sperare che il primo ..
19 Giugno 2017 - 17:10- Visite:11888
Vasco, forse era giusto così...
Da sempre mi assilla il senso del tempo. Vasco in questo ha dato voce a ..
02 Luglio 2017 - 20:04- Visite:11410
Viaggio nel Dna delle mummie di ..
Il 58% risulta essere di sesso femminile, il 34% maschile, non è stato ..
12 Agosto 2017 - 20:44- Visite:11311

Feed RSS La Pressa

Contattaci

Feed RSS La Pressa

Contattaci