Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Modenamoremio
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliSocieta'

Carpi: Oggi si commemora la strage di Cibeno

La Pressa
Logo LaPressa.it

Sessantasette furono le vittime, di età compresa dai 16 ai 64 anni, erano tutti internati politici del campo di concentramento di Fossoli


Carpi: Oggi si commemora la strage di Cibeno

Si celebra questa mattina il 76° anniversario eccidio dei 67 martiri di Fossoli. L’appuntamento è per le 9:30 all’ex campo di concentramento di Fossoli. Dopo il ritrovo autorità, alla celebrazione dei riti religiosi, seguiranno i saluti istituzionali del sindaco Alberto Bellelli e di Pierluigi Castagnetti, Presidente Fondazione Fossoli. A seguire intervento dell’onorevole Emanuele Fiano, parlamentare. Sarà presente anche Stefano Bonaccini, presidente della Regione. La cerimonia sarà accompagnata dal Maestro di Tromba della Banda Città di Carpi.

Una commemorazione che vede in prima linea anche il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti. 

'Alcune fonti sostengono che la strage fu realizzata probabilmente in seguito all’uccisione, il 25 giugno, di sei soldati tedeschi a Genova. Nella città ligure apparvero sui muri il 6 luglio alcuni manifesti che avrebbero preannunciato la strage' - si legge nel documento inviato dai docenti




'Il Coordinamento Nazionale Docenti della disciplina dei Diritti Umani intende commemorare l’eccidio consumatosi presso il poligono di tiro di Cibeno, frazione vicino a Carpi, il 12 luglio 1944. Sessantasette furono le vittime, con età compresa dai 16 ai 64 anni, erano tutti internati politici del campo di concentramento di Fossoli.

Alcune fonti sostengono che la strage fu realizzata probabilmente in seguito all’uccisione, il 25 giugno, di sei soldati tedeschi a Genova. Nella città ligure apparvero sui muri il 6 luglio alcuni manifesti che avrebbero preannunciato la strage.

Il 24 maggio 1945 nel Duomo di Milano fu celebrata la messa in onore dei morti davanti ad un’opinione pubblica unita, commossa e compatta nella condanna.

Guccini nel brano musicale Auschwitz (Canzone del bambino nel vento) del 1966 scriveva “Io chiedo come può un uomo uccidere un suo fratello”: la frase può essere citata anche in tale contesto, vista la crudeltà con cui hanno agito le SS.

La giustizia non riuscì mai ad essere applicata nei confronti dei colpevoli: processi insabbiati; fascicoli occultati e tanta negligenza intenzionale o meno nonostante la strage fosse stata definita «l'atto più efferato commesso nell'Italia occupata dalle SS su persone internate in un campo di concentramento».

Purtroppo il tragico episodio non ha oggi lo spazio e l’attenzione che meriterebbe sui media nazionali.   

Il CNDDU propone di dar vita ad un progetto nazionale “Enciclopedia digitale nazionale” in cui ogni comunità educativa potrebbe apportare il suo apporto per descrivere i principali fatti storici che hanno coinvolto il territorio di riferimento e i progetti realizzati. È importante lo scambio di conoscenze tra giovani provenienti da zone diverse del Paese. I contributi (video, manifesti, ricerche, articoli, etc.) potrebbero costituire nel corso degli anni una sorta di memoria storica generazionale con cui tramandare ai posteri le metodologie didattiche sviluppate e le innovazioni apportate per preservare il ricordo e la consapevolezza di quanto è avvenuto. Per tal motivo l’eccidio di Cibeno potrebbe trovare giusta rilevanza in tale programma'

 



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Modenamoremio
Articoli Correlati
L'ex centrale turbogas di Fossoli sarà polo logistico smart
La Provincia
13 Aprile 2018 - 23:59- Visite:1252
Carpi, rogo distrugge l'impianto di tiro a segno
La Nera
08 Novembre 2018 - 16:37- Visite:1170
'Mi hanno rubato 14.000 litri di gasolio, trovate quei ladri'
La Nera
15 Dicembre 2018 - 13:03- Visite:1050

Societa' - Articoli Recenti
Modena accende il Natale
Accensione delle luminarie e degli alberi in quattro piazze del centro storico per dare il ..
26 Novembre 2021 - 21:37- Visite:130
Covid a scuola, rientra allarme a ..
Nella scuola primaria Andreoli di San Possidonio si sono registrati 29 contagi
26 Novembre 2021 - 21:21- Visite:246
Connessione internet senza linea ..
Per dotarsi di una connessione web senza telefono fisso, occorre scegliere un abbonamento ..
26 Novembre 2021 - 18:41- Visite:192
Covid, in Emilia Romagna al via la ..
Donini: 'Vogliamo procedere speditamente con il richiamo per tutti e non abbassare la ..
26 Novembre 2021 - 18:03- Visite:453
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40- Visite:365835
'Altro che Tachipirina, ecco come ..
L'ex primario del Pronto soccorso di Modena: 'Antinfiammatori ai primi sintomi e poi, se il ..
31 Gennaio 2021 - 14:37- Visite:291645
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11- Visite:183074
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:180721