Acof onoranze funebri
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioLa Provincia

Cispadana e Bretella, l'AD A22 le rilancia come 'priorità', ma da 25 anni sono sulla carta

La Pressa
Logo LaPressa.it

Al convegno Nomisma a Medolla Diego Cattoni, AD Autostrada del Brennero, rilancia le due opere


Cispadana e Bretella, l'AD A22 le rilancia come 'priorità', ma da 25 anni sono sulla carta

L'Autobrennero rilancia sull'autostrada regionale Cispadana e sulla bretella autostradale Campogalliano-Sassuolo: una volta sbloccato il nodo dei nodi, la partita della nuova concessione autostradale che si trascina da mesi e anni, la società si dice pronta a partire, anche con una certa velocità. E la Regione, di nuovo, sottoscrive. Succede tutto oggi a un convegno a Medolla, nella bassa modenese, dove viene illustrato lo studio di Nomisma 'Strategie e progetti per l'area Nord modenese'.
Interviene così Diego Cattoni, amministratore delegato dell'Autostrada del Brennero, dopo aver salutato i soci pubblici storici modenesi dell'A22: 'Siamo soci di maggioranza dell'iniziativa Cispadana e anche del project della Campogalliano-Sassuolo. Sono due opere che consideriamo utili e strategiche per il territorio, ma soprattutto sono due opere cui abbiamo destinato particolare attenzione. Nel piano- puntualizza l'ad- abbiamo dato alle due opere 'priorità' 1, nel senso che nell'ambito del piano verranno fatte fin da subito.
Abbiamo destinato ulteriori mezzi finanziari'. Entrambe le opere sono incluse infatti nel nuovo piano economico-finanziario dell'Autostrada del Brennero, costruito sulla base della normativa del partenariato pubblico-privato:

'È un piano- assicura Cattoni- molto importante e ambizioso, che guarda ai prossimi decenni, da 6 miliardi di euro complessivamente. Va fino alla durata della nuova concessione che- ricorda infatti l'amministratore delegato dell'A22- contiamo di ottenere. È un piano importante sia per quantità sia per qualità'. Su Cispadana, più al centro del convegno territoriale di oggi, e bretella ceramica, continua Cattoni: 'Abbiamo previsto mezzi finanziari importanti e ulteriori rispetto a quelli già definiti, per capitalizzare la società e poter affrontare anche il nuovo piano economico finanziario. Questo per permettere poi anche la fine dell'iter procedurale, e poter partire fisicamente con la realizzazione delle opere'.

Nella mappa di Autobrennero, in particolare, la Cispadana andrebbe a colmare il quadro dei collegamenti est-ovest, carenti qua e là nel paese, come 'elemento di trasporto naturale: abbiamo volontà e determinazione, nella veste di concessionario quale siamo', insiste Cattoni, che parla a più riprese di 'investimenti aggiuntivi proprio per permettere la bancabilità del progetto'.

Assente il governatore Stefano Bonaccini, per via della partita del Quirinale a Roma, il sottosegretario regionale Davide Baruffi coglie la palla al balzo e sulla Cispadana scatta: 'Per me quello dell'ad Cattoni è un invito a programmare già il progetto definitivo, aprendo la Conferenza dei servizi. Va colta con assoluto favore- rileva Baruffi in sala- l'indicazione arrivata oggi da Autobrennero'. Nella sua ricerca, in realtà, Nomisma riscontra nell'area della bassa modenese 'un deficit infrastrutturale' esteso e cita la Cispadana come 'progetto di scala sovraregionale, con l'obiettivo di restituire al territorio una certa capacità di competere'. Nomisma nota in tutto questo anche il 'downgrade' sulla Cispadana, promosso dai critici che la vorrebbero declassare a mera 'strada veloce', ricordando in ogni caso che 'migliorare i tempi di percorrenza e salvaguardare gli impatti ambientali accresce il posizionamento dell'area'. La società di esperti cita anche l'esigenza di un 'transit point ferroviario' e ricorda che tutta l'area è carente dal punto di vista del ferro. Sottoscrive e conclude Baruffi: 'Non da oggi qui le reti del ferro mancano più che altrove, dev'essere una nuova frontiera di progettualità'



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Acof onoranze funebri

La Provincia - Articoli Recenti
Sassuolo, dopo una lite lo investe ..
Il fatto è avvenuto in via Madrid a Sassuolo poco dopo le due del mattino, a conclusione di..
18 Giugno 2022 - 21:51
Vignola: fermato per un controllo, ..
Un 26enne che ha tentato di fuggire a piedi, bloccato e arrestato. Ma niente carcere. Il ..
17 Giugno 2022 - 19:36
Covid, 396 contagi a Modena e sette ..
E' stato registrato un decesso, si tratta di un 90enne di Vignola
17 Giugno 2022 - 18:41
Covid a Modena, 341 contagi e tre ..
I sintomatici sono 47, gli asintomatici sono 294
16 Giugno 2022 - 17:14
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57