Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
rubrichePressa Tube

'Continueremo ad appoggiare Kiev: ricostruiremo l'Ucraina e la vogliamo in Europa'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Draghi in difesa al Senato. Relazione soft sull'Ucraina in vista del Consiglio Europeo e richiamo alla responsabilità del Parlamento: 'Le sanzioni funzionano ma serve un tetto al prezzo del gas russo'


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !

L'auspicio che l'Europa arrivi ad una posizione comune per imporre un tetto al prezzo del gas russo, un rilancio convinto dell'appoggio dell'Italia a Kiev per la pace fino a quando Putin non si siederà ad un tavolo di trattativa e la convinzione che le sanzioni imposte dall'Italia alla Russia hanno funzionato e funzionano. Il tutto in linea con il mandato che il governo ha ricevuto dal parlamento. Nel suo intervento al Senato sulla risoluzione ucraina Draghi sta sulla difensiva. Nella relazione in Senato sulla risoluzione Ucraina che il parlamento è chiamato ad approvare il Premier Draghi non va oltre all'ultimo intervento alle Camere, quasi a volere consolidare e difendere le posizioni assunte fino ad ora, ribadendo il ruolo del parlamento nell'averle legittimate nel mandato dato al governo, quasi a volere scaricare su parlamento stesso la responsabilità delle scelte assunte dall'esecutivo proprio in funzione del mandato parlamentare che nel caso del costo dell'energia sembrano andare contro agli interessi del paese e degli italiani.
Soprattutto sul fronte economico, dove nonostante l'iniezione di contributi per la riduzione delle accise, i costi energetici sono schizzati e sembrano fuori controllo.
E se la parola armi non viene pronunciata, Draghi si sofferma sui concetti di pace e di ricostruzione dell'Ucraina. Un impegno che verrà ribadito - dice - in sede di Consiglio Europeo. Draghi difende l'efficacia delle sanzioni per arrivare però quasi a contraddirsi nel momento in cui conferma che chi sta guadagnando in realtà è la Russia.

La relazione di Mario Draghi in Senato sulla risoluzione Ucraina in vista del Consiglio Europeo



 'Il 3 giugno il Consiglio Ue ha votato' l'ultimo 'pacchetto di sanzioni'. 'Le sanzioni funzionano'. 'I nostri canali di dialogo restano aperti, non smetteremo di sostenere la diplomazia e cercare la pace, nei termini che sceglierà l'Ucraina'. 'Ricercare la pace, superare la crisi: questo è il mandato ricevuto dal Parlamento, da voi. Questa è la guida della nostra azione'. 'La strategia dell'Italia - ha detto ancora il premier - in accordo con l'Ue e il G7, si muove su due fronti, sosteniamo l'Ucraina e imponiamo sanzioni alla Russia perché Mosca cessi ostilità e accetti di sedersi al tavolo dei negoziato'. 

Dopo la relazione è iniziata la relazione dei gruppi politici in vista del voto sul quale si sta consumando la scissione del Movimento 5 stelle.

Gianni Galeotti



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa

Pressa Tube - Articoli Recenti
Da Ben Stiller a Bonomi di ..
Ben Stiller: 'Lei è il mio eroe, ha lasciato una grande carriera da attore per questo'
21 Giugno 2022 - 09:15
Modena, colpo nel locale: le ..
Dal video si nota come intorno alle 2 di notte un uomo col volto scoperto abbia forzato la ..
20 Giugno 2022 - 21:55
Sant'Ambrogio: il ponte malato un ..
Sopralluogo sopra e ai piedi del grande manufatto sul Panaro che a luglio dovrà essere ..
20 Giugno 2022 - 09:02
Pressa Tube - Articoli più letti
Esplodono i contagi: è il fallimento..
Si continua viceversa la caccia al no-vax (il quale per ora continua a non infrangere alcuna..
29 Dicembre 2021 - 12:03
No al green pass, lavoratori uniti: ..
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13
'Green Pass, traditi da Stato e ..
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17
'Non tornerò al lavoro finchè sarà..
La testimonianza di Maria Sole Lanè, referente del gruppo 'La gente come noi' Emilia ..
24 Marzo 2022 - 12:08