Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
Aiutaci a mantenere gratuita La Pressa
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al Canale YouTube de La Pressa
rubrichePressa Tube

Stranieri irregolari: in consiglio è caos sui numeri

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'Assessore Pinelli: 'Sono in vertiginoso aumento, ma la Prefettura non ci fornisce i dati'. Giacobazzi (FI): 'Siamo diventati la 'clandestin valley''



Dopo i numeri snocciolati dall'Assessore ai servizi sociali del Comune di Modena Roberta Pinelli sui richiedenti asilo presenti a Modena e sui senza fissa dimora accolti nel progetto di assistenza invernale, sono stati i dati sugli stranieri irregolari a mandare in tilt il dibattito e soprattutto la risposta dello stesso assessore. Che se da un lato ha confermato i 172 stranieri irregolari senza fissa dimora accolti nel piano di assistenza invernale del Comune, dall'altro ha confermato il numero indefinito ma 'in vertiginoso aumento' degli stranieri irregolari presenti nei Cas (Centri di Assistenza Straordinaria) gestiti dalla Prefettura attraverso le cooperative sul territorio provinciale. 

Dentro questi Cas - continua l'assessore - gli stranieri sono in una terra di nessuno dove in attesa della valutazione della richiesta di asilo e in attesa dei documenti, 'non si sa se siano regolari o irregolari. Qui ci sono anche coloro che avendo ricevuto risposta negativa alla domanda di asilo, fanno ricorso. Per cui mettiamo insieme un bel numero di coloro che 'non sono né carne né pesce' e questo è un problema non piccolo. Il numero è grande però la prefettura non ce l'ha fornito nel dettaglio.

Risposta, quella dell'assessore Pinelli, che non convince l'interrogante: 'I grandi numeri li conoscevamo, ma oggi abbiamo la conferma che altri, quelli degli irregolari non ne vengono forniti, e allo stesso tempo ci viene detto che sono in aumento. L'unica cosa certa è che di questo passo Modena sarà la Clandestin Valley'

L’interrogazione del consigliere Piergiulio Giacobazzi (FI) sui richiedenti asilo è stata trasformata in interpellanza. Aprendo il dibattito Elisa Rossini (Fratelli d’Italia-Popolo della famiglia) ha affermato che “l’integrazione è un obiettivo condivisibile ma a Modena non vedo integrazione, intesa come individui che diventano membri della nostra società. Vedo, invece, quartieri ghetto nelle zone dove vivono gli stranieri. Invece di accusare Salvini, dovremmo prendere atto che abbiamo un problema e parlare di vera integrazione”. La consigliera ha quindi sollecitato un approfondimento in Consiglio, “eliminando le posizioni ideologiche”.   

Per Lega Modena, Giovanni Bertoldi si è dichiarato non contro l’accoglienza come tale ma “contro l’accoglienza indiscriminata e sregolata”. L’integrazione, ha proseguito, presuppone anche “una volontà da parte degli stranieri: ci sono comunità che pian piano diventano parte della società e altre no e ci creano problemi”. Per il consigliere, inoltre, bisognerebbe cominciare a “mettere dei limiti alle risorse che concediamo alle persone straniere che vengono qui, per i minori non accompagnati abbiamo speso cifre impressionanti”. Per Beatrice De Maio quello dei minori non accompagnati è “un fenomeno preoccupante e in crescita, collegato al vertiginoso aumento dei cosiddetti richiedenti asilo, arrivano senza documenti e dichiarano età che andrebbero verificate”. Molti stranieri, ha proseguito, arrivano da paesi che non danno diritto all’asilo e “non sappiamo quanti sono a Modena in attesa di risposte: sono temi legati al problema della sicurezza”.

Anche le comunità italiane nel mondo ci hanno messo decenni per integrarsi davvero, ha detto Antonio Carpentieri (Pd). A Modena “anche le comunità più distanti da noi per cultura e religione hanno fatto grandi passi in avanti e loro componenti partecipano alla vita sociale e anche alla vita politica di base. I problemi ci sono e dobbiamo chiederci se a noi, come comunità italiana, conviene una norma che diminuisce moltissimo l’investimento per l’accoglienza chiudendo a queste persone la possibilità di integrarsi”. Per Alberto Cirelli “errori sull’immigrazione sono stati fatti da tutte le parti politiche, in Europa e nel mondo”, ma questo problema non si può affrontare con decisioni “propagandistiche e approssimative che non portano più nemmeno voti. Se abbiamo un minimo di rispetto per queste persone, spesso disperate, per noi e anche per la nostra economia e cominciamo a prenderci le nostre responsabilità, forse potremmo trasformare insieme questo problema in una sfida e anche in un’opportunità”.  

Nella replica il consigliere Giacobazzi ha affermato di aver voluto solo capire “quali siano i numeri. Non c’era bisogno di citare i decreti Salvini'



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Articoli Correlati
Zocca, richiedenti asilo in hotel e la LN chiede chiarezza sui numeri
Politica
24 Maggio 2017 - 14:05- Visite:11254
'Sui migranti Muzzarelli senza vergogna, propone oggi ciò che ci ha ..
Politica
20 Luglio 2017 - 08:29- Visite:10948
Cécile Kyenge: 'L’Italia sta lanciando un ultimo grido di aiuto'
Politica
29 Giugno 2017 - 17:06- Visite:10872
Solo il 7% dei richiedenti asilo ne ha diritto, a Modena 126 su 1.800
Politica
20 Giugno 2018 - 08:13- Visite:4934
E Modena iscrive all'anagrafe gli stranieri richiedenti asilo
Politica
17 Ottobre 2019 - 16:44- Visite:2834

Pressa Tube - Articoli Recenti
Elisoccorso: esercitazione mostra ..
Questa mattina a Pavullo. Simulate le operazioni di recupero di alcune persone su un dirupo ..
05 Ottobre 2021 - 14:58- Visite:72
Ballottaggio Pavullo, il Pd 'scarica'..
Il segretario Pd Fava: 'Sul panorama pavullese merita di essere considerato con attenzione ..
05 Ottobre 2021 - 13:29- Visite:945
Elezioni Bologna: Lepore al primo ..
Il neo sindaco con oltre il 60% dei voti: 'E' mancato il centrodestra totalmente inadeguato...
05 Ottobre 2021 - 01:01- Visite:418
Modena, Renzi al Chiostro San Pietro:..
Il Covid, il saluto col pugno e i colpi di gomito sono un vecchio ricordo per la nuova ..
03 Ottobre 2021 - 19:18- Visite:2867
Pressa Tube - Articoli più letti
No al green pass, lavoratori uniti: ..
'L'articolo 1 della Costituzione oggi viene superato da un decreto che subordina il diritto ..
01 Ottobre 2021 - 21:13- Visite:62456
'Green Pass, traditi da Stato e ..
I lavoratori di CNH senza Green Pass, a cui è negata la mensa, hanno ricevuto la ..
23 Settembre 2021 - 13:17- Visite:60552
'Lo Ius Soli sarà per noi il primo ..
Lo ha ribadito il Ministro Lorenzin nell'esordio modenese della sua campagna elettorale: ..
01 Febbraio 2018 - 01:00- Visite:44709
'No Green Pass, gli autotrasportatori..
'Le critiche al green pass possono essere mosse da ciascuno, ma farne una battaglia di ..
25 Settembre 2021 - 12:14- Visite:30438