La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliEconomia

Italpizza, pace fatta, ma sulla flessibilità la sfida inizia ora

La Pressa
Logo LaPressa.it

Con il segretario Uil trasporti Raffaele Perfetto il primo dei tre incontri con i referenti sindacali protagonisti dell'accordo di luglio sulle prospettive per i lavoratori del grande sito produttivo


Italpizza, pace fatta, ma sulla flessibilità la sfida inizia ora
In pochi mesi, a seguito dell'intensificarsi degli scontri, sfociati con le proteste davanti all'azienda, il fronte sindacale interno ad Italpizza si è ricomposto in un blocco comune, unendo i sindacati confederali CGIL, Cisl e Uil e con l'esclusione dichiarata dei Si Cobas, aveva come scopo quello di ristabilire, su tutto e al di là delle singole rivendicazioni sui contratti, un obiettivo comune, quello della pace sociale e sindacale. Legato allo stop della lunga stagione di mobilitazioni e scontri che avevano caratterizzato i mesi precedenti, creando quel clima di scontro e di divisione, che dai cancelli della fabbrica si era spostata anche sul piano politico, e all'interno delle istituzioni. 

Fino a qualche mese fa, prima che la CGIL (sostenitrice dell’applicazione del contratto nazionale alimentaristi), si sedesse al tavolo unitario con proprietà e cooperative dei lavoratori in appalto, proprio a condizione di ripartire da almeno una apertura dell'azienda rispetto alla discussione del contratto nazionale,  la Uil aveva condotto, all'interno dell'orizzonte contrattuale tracciato dal 'multiservizi', accordi separati orientati dichiaratamente a venire incontro non solo alle esigenze di flessibilità richieste ma anche all'adeguamento dei salari rispetto a diverse mansioni svolte.

L’apertura rispetto all’ipotesi di internalizzare anche se gradualmente buona parte dei 900 lavoratori oggi in appalto attraverso le due cooperative Cofamo ed Evologica per altri 600, ed il passaggio dal contratto multiservizi al nazionale alimentaristi (argomenti che fino ad un anno fa sembravano lontano anni luce), e la necessità di superare la fase di tensione creata dalla mobilitazione Si Cobas, trasferita anche sul piano politico e capace di mettere in dubbio anche i futuri investimenti aziendali, hanno creato le condizioni il rientro della CGIL al tavolo e per la ricomposizione del fronte sindacale, che negli  incontri del 9 e del 16 luglio è riuscito a trovare una quadra con dirigenza e cooperative, riassunta nel riconoscimento in busta, 'una tantum' da 580 euro e all'avvio, dal gennaio 2020 di una serie di integrazioni salariali preliminari all'internalizzazione dei lavoratori ora somministrati attraverso le cooperative Evologica e Cofamo, e all'applicazione del contratto nazionale alimentaristi. 

Un punto di arrivo importante su punti impensabili fino anche solo un anno fa e sul quale, al netto della soddisfazione per un accordo unitario trovato, e sulla pace sindacale raggiunto, ma che apre ad una nuova stagione calda. Riguardante l'applicazione di tali accordi. 

Il sito Italpizza richiede una flessibilità forte e costante, capace di mettere a dura prova l'organizzazione del lavoro e alla quale, pur all’interno dei nuovi accordi, va data puntuale risposta. Quella che la Uil ritiene di essersi sforzata in questi anni di avere ricercato ed offerto. Ed è proprio dalla UIL, sindacato maggiormente rappresentativo tra i 900 lavoratori delle cooperative in appalto e dal suo segretario provinciale settore Raffaele Perfetto che iniziamo il giro di incontri con i rappresentanti sindacali protagonisti nella vertenza e nell'accordo, sul valore dell'accordo stesso e sulle prospettive


Nel video l'intervista a Raffaele Perfetto, Segretario generale Uil trasporti




Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Sinistra Italiana, Italpizza sfrutta i lavoratori, ma il Pd la ..
Politica
15 Settembre 2017 - 23:12- Visite:13541
Feste dell'Unità in tracollo e il Pd modenese del 'tutti zitti'
Il Punto
16 Settembre 2017 - 11:16- Visite:11981
Italpizza e l'assordante silenzio di Comune, Coop Italia e PD
Politica
10 Dicembre 2018 - 22:50- Visite:3984
Rivolta a Italpizza, lacrimogeni sui manifestanti
Societa'
06 Dicembre 2018 - 08:13- Visite:3394
Italpizza,il Ministro risponde alla Camera
Politica
13 Gennaio 2019 - 23:59- Visite:2462
Economia - Articoli Recenti
Le partite iva pagano più IRPEF di ..
Sul fronte del gettito per regioni l'Emilia-Romagna con 14,5 miliardi di euro (Irpef media ..
25 Gennaio 2020 - 18:54- Visite:442
Villa Margherita a Modena, questa ..
'Il nuovo contratto Anaste prevede che le lavoratrici ed i lavoratori che si  prendono cura..
24 Gennaio 2020 - 07:31- Visite:461
Lega, Giorgetti a Modena con ..
Giorgetti all'incontro con i commercianti parla di temi di attualità a cavallo tra gli ..
23 Gennaio 2020 - 12:33- Visite:461
Vertenza Villa Margherita, adesione ..
Durante il presidio davanti alla sede si è tenuta una assemblea all’aperto per ribadire ..
20 Gennaio 2020 - 13:56- Visite:312


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:58613
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:46461
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:28934
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:28579