Nessun debito
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Nessun debito
articoliEconomia

Dolce cresce ancora: 239 occupati in più e 105 milioni di valore aggiunto netto in un anno

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il bilancio 2021 della società registra una crescita in tutti i parametri fondamentali e l'86,5% dei 3.738 lavoratori è donna


Dolce cresce ancora: 239 occupati in più e 105 milioni di valore aggiunto netto in un anno
Dopo due anni di pandemia, l’assemblea per l’approvazione del bilancio di Società Dolce torna in presenza, con 78 soci, cui si aggiungono i 57 che si sono collegati per le assemblee territoriali.
E non è l’unico motivo di soddisfazione, per la cooperativa sociale di servizi alla persona, che si pone tra le dieci maggiori realtà del settore a livello nazionale, con un valore della produzione di oltre 105 milioni di euro, il +14% rispetto al 2020.
Il valore aggiunto netto prodotto nell’esercizio 2021 è aumentato del 19% rispetto all’esercizio 2020, ritornando in linea con l’esercizio 2019, prima della pandemia da Covid-19.
I dati presentati mostrano una realtà solida, che dal Covid-19 ha preso la spinta verso l’innovazione e territori inesplorati, risultati vincenti.

Come i 4,4 milioni di euro di obbligazioni quotate sul Segmento ExtraMOT PRO3 del Mercato ExtraMOT di Borsa Italiana spa e le azioni di socio finanziatore sottoscritte da Coopfond e General Fond, i due principali fondi mutualistici della cooperazione, per 400mila euro. O, ancora, le campagne di crowdfunding di WEY Dolce, per l’efficientamento energetico di alcune strutture sociosanitarie e la sede centrale della cooperativa, che hanno raccolto oltre 1,2 milioni di euro, utilizzati per rendere gli edifici gas free e garantire il massimo benessere ad ospiti e operatori.

Laddove le aziende licenziavano e chiudevano, la cooperativa, nel solo 2021, ha assunto con contratto a tempo indeterminato 239 nuovi lavoratori, che si aggiungono ai 246 del 2020 e ne ha stabilizzati altri 74, 42 dei quali under 36, per il buon funzionamento dei suoi 232 servizi per minori, infanzia, anziani, disabilità e salute mentale, fragilità e sanitari, in Emilia Romagna, Lombardia, Veneto e Lazio.


Al 31 dicembre 2021, Società Dolce conta 3.738 lavoratori, l’86,5% donne.

L’inclusività, in termini di accesso al lavoro senza discriminazioni sulla base della nazionalità, è evidenziata dalla percentuale di dipendenti di origine straniera, il 14,5% del totale e sono nell’87% dei casi donne.
Nel 2021 sono anche ripartite le attività formative a pieno regime, con 44.389 ore per la qualificazione, la riqualificazione e l’aggiornamento professionale e, già dall’anno 2020 si è incentivata la modalità di lavoro da remoto, lo Smart working, per il personale operativo negli uffici, con 40.200 ore (nel 2020 24.790), usufruite soprattutto dai soggetti più fragili e dai genitori con figli in età scolare.  

Nel 2021, l’attività commerciale di Società Dolce è tornata progressivamente vicina ai livelli degli anni pre-pandemia, con la partecipazione a 113 procedure tra gare d’appalto, poject financing, accreditamenti, finanziamenti, progetti europei e nazionali, con il 73% di aggiudicazioni.

Un’azienda sana, ma anche corretta: l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha infatti rinnovato a Società Dolce il Rating di Legalità, con il punteggio massimo di tre stellette, per il rispetto della legge e l’allineamento ai più elevati standard etici, sociali e di governance.

E nel bilancio sociale del 2021, Società Dolce riporta un nuovo dato: il Gender Pay Gap, il divario retributivo di genere, la differenza tra il salario annuale medio percepito dalle donne e quello percepito dagli uomini, a parità di competenze e mansioni, che oggi si assesta a +5.

Un dato solo in apparenza negativo, se comparato al +6 dell’Italia, al +14 dell’Europa e, secondo il rapporto biennale Global Wage Report dell’Organizzazione Mondiale del Lavoro, al 20% su scala mondiale: “Uno degli obbiettivi del 2022 è far sì che il vantaggio retributivo a favore degli uomini si abbatta e raggiunga lo zero”, ha detto Pietro Segata, presidente e direttore generale di Società Dolce.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Contro la violenza sulle donne

Economia - Articoli Recenti
Osservatorio prezzi Modena: ecco i ..
Bene Carpi e Modena, sempre peggio l’Area Nord. 'Conad è il netto vincitore quest’anno,..
26 Novembre 2022 - 12:23
Il Governo elimina l’obbligo del ..
Il Governo Meloni fa marcia indietro sui pagamenti col pos, sotto i 30 euro decade l'obbligo..
24 Novembre 2022 - 17:52
Rapporto Cerved PMI: per transizione ..
Il centro ricerca analizza ed elabora gli scenari anche rispetto all'impatto della guerra. ..
23 Novembre 2022 - 11:57
Modena, Confesercenti: 'Lavoro, ..
Confesercenti Modena ha incontrato alcuni dei Parlamentari modenesi eletti dal territorio in..
21 Novembre 2022 - 18:10
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52