Omnispower
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliEconomia

Fiera economia montana, non bastano le 'emozioni bio'

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'economia del territorio non si evolve solo nel settore agricolo e chi vive a ridosso della Statale 12 lo sa bene


Fiera economia montana, non bastano le 'emozioni bio'

Ho aspettato volutamente un paio di giorni dalla fine della Fiera dell’Economia Montana, giusto per sapere quali sarebbero state, a caldo e a freddo, le impressioni relative al successo della biennale quest’anno intitolata “Emozioni bio slow”.  E i numeri ci sono, si parla di 30.000 visite nei quattro giorni, di un grande successo vuoi per il caldo e la conseguente fuga dalla pianura, vuoi per l’interesse che, a conti fatti, suscita lo stile di vita “slow” a cui la montagna invita. Da qui una maggiore attenzione sul settore agricolo, in particolare all’agricoltura bio e alla conseguente filiera mangereccia, con tanto di strizzata d’occhio al settore turistico. E non sono mancati, ovviamente, gli artigiani di quasi tutti i comparti che questo settore include.

Però… l’Appennino non è solo questo, il Frignano non è solo questo e non può continuare ad essere solo questo.


Può starci che sia una delle poche fiere campionarie nel territorio montano dell’Emilia-Romagna, ma l’economia del territorio, non si evolve solo nel settore agricolo e chi vive a ridosso della statale 12 lo sa, perché dall’Abetone a scendere verso Modena, chi percorre quella che dovrebbe essere la Nuova Estense, non vede solo aziende agricole, agriturismi e alberghi, ma anche capannoni, imprese di metalmeccanica, centri commerciali, aziende strutturate. Vede un territorio che a tratti si è evoluto per non rimanere inchiodato a un turismo che ha bisogno di sempre nuove inventive e che non tiene il passo rispetto ad altre zone d’Italia. E chi ci vive coglie la necessità di strutture adeguate a questo cambiamento: nuove strade, meglio percorribili per facilitare i trasferimenti; un nuovo sistema di trasporti, non legato alle vecchie “corriere” ma più flessibile anche per chi non ama guidare (da queste parti sistemi come Uber o Flixibus sarebbero più che ben accetti!).

Chi vive in appennino vorrebbe lo sviluppo della banda larga, perché l’economia non è più solo artigianato, agricoltura e turismo, ma è anche “smart” e avere connessioni con 56k o wi-fi che alla prima folata di vento si disperdono è deleterio per chi vorrebbe vivere su questo territorio ma non può perché… non ci sono i mezzi per stare al passo.

Una fiera dell’economia montana dovrebbe essere anche il momento in cui un territorio si pone delle domande per il suo futuro, capire come frenare lo spopolamento e l’abbandono del territorio (con conseguenze disastrose anche per l’ambiente perché ne viene a mancare la cura) che, alla lunga, porta anche al depotenziamento dei servizi. Invece tutto questo è mancato, così come manca, di volta in volta, nelle campagne elettorali. Così come manca la riconversione di economie da turismo residenziale che oramai sono un ricordo del pleistocene. Si va avanti, come sempre, con gli sforzi dei singoli, a dispetto dei proclami che vogliono questo territorio unito e compatto. No signori, non funziona così: il territorio vive perché c’è chi vuol viverlo, ma la visione d’insieme manca. E non basta una fiera dalle “Emozioni bio slow” a millantare un’unità di intenti che nei fatti non si è mai vista. Nè in economia né altrove.

Stefano Bonacorsi



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Stefano Bonacorsi
Stefano Bonacorsi

Modenese nel senso di montanaro, laureato in giurisprudenza, imprenditore artigiano, corrispondente, blogger e, più raramente, performer. Di fede cristiana, mi piace dire che sono ..   Continua >>


 

Omnispower
Articoli Correlati
Modena, neve in Appennino: previste gelate
La Provincia
22 Gennaio 2023 - 19:23
Strade con neve e ghiaccio in tutto l'appennino
La Provincia
22 Gennaio 2023 - 09:56
Maltempo, a Frassinoro caduti 70 centimetri di neve
La Provincia
19 Gennaio 2023 - 13:36
Emergenza neve in Appennino, ipotesi utilizzo fondi Covid
La Provincia
12 Gennaio 2023 - 14:46

Economia - Articoli Recenti
Risparmi in calo e debiti in aumento...
L’importanza dei tecnici è fondamentale, si tenga conto, ad esempio, come con ..
05 Febbraio 2023 - 16:48
Aumento tassi di interesse, stangata ..
Il nuovo rialzo deciso dalla BCE porta la rata di un mutuo da 126.000 euro in 25 anni, dai ..
05 Febbraio 2023 - 10:45
Premio ai dipendenti Ferrari, la Fiom..
'Basta un solo giorno di malattia per perdere i primi 1.000 euro, ne bastano 8 in un anno ..
04 Febbraio 2023 - 13:17
Gas, bollette più leggere: calo del ..
Il dato di gennaio 2023 rispetto a dicembre 2022. Non basta a compensare gli aumenti ..
03 Febbraio 2023 - 10:47
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l'intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52