Nessun debito
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Nessun debito
articoliEconomia

Italpizza: CGIL abbandona trattativa su internalizzazione, la società: 'Fraintesi, patti rispettati'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Oggi il tavolo tra direzione aziendale con CGIL Cisl e Uil. Per la CGIL, al 31 dicembre, sarebbero discriminati lavoratori in malattia o in infortunio. Per la società non è così: ''Questione tecnica. Saranno tutti assunti al termine della malattia'


Italpizza: CGIL abbandona trattativa su internalizzazione, la società: 'Fraintesi, patti rispettati'

Si è svolto oggi l’incontro tra Cgil Cisl Uil e le rispettive categorie e la direzione di Italpizza per fare il punto sul percorso di reinternalizzazione previsto dall’accordo del 17 luglio 2019 di tutte le attività e di tutti i lavoratori afferenti all’appalto Evologica.

Nell’incontro l’azienda, pur dichiarando di voler rispettare integralmente l’accordo sul trasferimento, ha però posto una serie di richieste che per la Cgil sono inaccettabili, chiedendo infatti ai lavoratori ulteriori sacrifici ed arrivando addirittura a discriminare i lavoratori che, alla data della reinternalizzazione dell’appalto il 31.12.2021, saranno in malattia, in maternità, in infortunio, ecc…

Inoltre, l’impresa chiede un accordo contestuale per derogare su orario e organizzazione del lavoro previsti dal contratto nazionale dell’industria alimentare, a partire dal 1° gennaio 2022.


La Cgil di Modena sottolinea che siamo di fronte a un’impresa che, nonostante la pandemia, ha aumentato ricavi e profitti presentando un bilancio 2020 con un ulteriore utile di 7 milioni e 700 mila euro che si somma ai quasi 35 milioni di euro degli esercizi 2016-17-18-19, utili fatti anche e soprattutto con il contributo quotidiano dei lavoratori.

Nonostante ciò, oggi, l’azienda pretende ulteriori sacrifici dai lavoratori in termini di maggiori flessibilità dell’orario di lavoro, minacciando anche trasformazioni dei rapporti di lavoro da full time a part time.

“I lavoratori hanno già fatto in questi anni sacrifici a sufficienza, e adesso è il momento che sia l’impresa a dare, senza chiedere in cambio nulla” affermano Cesare Pizzolla (segreteria Cgil), Laura Petrillo (Filcams/Cgil), Marco Bottura (Flai/Cgil) e Samantha Sapiente (Filt/Cgil).

La Cgil chiede il rispetto degli accordi sottoscritti e l’assunzione diretta di tutti i lavoratori dell’appalto Evologica secondo le modalità previste dalla legge e sull’organizzazione del lavoro si è dichiarata disponibile ad aprire successivamente un tavolo di confronto.

Per queste ragioni la Cgil ha oggi rotto il tavolo di trattativa, nonostante le altre sigle sindacali siano rimaste, e la prossima settimana saranno indette le assemblee per informare i lavoratori e proclamare lo stato di agitazione con le prime iniziative di mobilitazione.

Iniziative che andranno avanti sino a quando non ci sarà una posizione aziendale che tenga conto dei diritti dei lavoratori.

“L’azienda deve capire che ha di fronte delle persone in carne e ossa e non dei numeri! E che il ruolo dell’impresa non è solo quello di garantire utili all’azionista, ma anche redistribuire una parte della ricchezza verso coloro che quelle ricchezze le producono” affermano i sindacalisti della Cgil.

La Cgil - conclude il sindacato - chiede anche alla politica locale e alle istituzioni di attivarsi perché si ricomponga in tempi rapidi la vertenza onde evitare di riportare le lancette dell’orologio al 2018-2019 quando il conflitto prevaleva sulla contrattazione'

Immediata la replica della società: 'In controtendenza, nel luglio 2019 Italpizza fece la scelta coraggiosa, supportata dall’accordo definito con i Sindacati Confederali, di addivenire dal 1° gennaio 2022 alla internalizzazione dei lavoratori impegnati nel processo produttivo. Inoltre, entro tale data, l’accordo prevedeva importanti incrementi retributivi, impegni che Italpizza ha incontestabilmente onorato.

In data odierna, nel tavolo di confronto con le OOSS Confederali per definire le modalità di perfezionamento della conclusione dell’iter di internalizzazione, nel quale, l’azienda ha ribadito che non c’è e non ci sarà nessun cambiamento riguardo gli impegni assunti che saranno integralmente rispettati.

Italpizza - prosegue la nota dell'azienda - ha confermato la centralità ed il ruolo delle maestranze operanti nel sito di Modena. Non a caso nel 2020, a seguito dei repentini cambiamenti di mercato imposti dalla pandemia, l’azienda è riuscita a garantire la continuità produttiva e a gestire, con grande equilibrio e responsabilità, una problematica di esuberi evitando di ricorrere a licenziamenti di massa, traghettando i livelli dei volumi produttivi al 2022 con concrete prospettive di tornare ad assumere.

Italpizza ha evidenziato che in virtù dell’internalizzazione, per consentire il proseguo dell’attività e garantire il posto di lavoro a tutti, è necessario condividere con le OOSS l’impostazione organizzativa del lavoro, che non si può discostare dall’attuale. Non si è chiesta maggiore flessibilità, ma semplicemente di mantenere, necessariamente, gli attuali assetti organizzativi.
Riguardo alle citate “discriminazioni” CGIL ha probabilmente frainteso la questione. Tecnicamente non è possibile internalizzare chi al 31/12/2021 sarà in malattia, infortunio o maternità. Questi lavoratori potranno essere assunti al termine di tali condizioni.

Di tutta risposta CGIL ha abbandonando unilateralmente il Tavolo negoziale. L’azienda invece conferma che proseguirà nel processo di internalizzazione di tutti i lavoratori del processo produttivo garantendo così una miglior retribuzione rispetto all'attuale, rimanendo altresì aperta ad ulteriori e ragionevoli confronti con le OOSS negli incontri già fissati con CISL e UIL, invitando anche CGIL ad apportare il proprio contributo'


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Simoni
Articoli Correlati
Sinistra Italiana, Italpizza sfrutta i lavoratori, ma il Pd la ..
Politica
15 Settembre 2017 - 23:12- Visite:15313
Feste dell'Unità in tracollo e il Pd modenese del 'tutti zitti'
Il Punto
16 Settembre 2017 - 11:16- Visite:12780
'Italpizza, un dipendente positivo a Covid: domani sanificazione'
Societa'
20 Marzo 2020 - 20:45- Visite:8115
Sciopero, Italpizza: 'Dalla Cgil oggi minacce e insulti ai lavoratori'
Economia
11 Novembre 2021 - 18:05- Visite:7659
Italpizza e l'assordante silenzio di Comune, Coop Italia e PD
Politica
10 Dicembre 2018 - 22:50- Visite:4879
Rivolta a Italpizza, lacrimogeni sui manifestanti
Societa'
06 Dicembre 2018 - 08:13- Visite:3990

Economia - Articoli Recenti
Servizio professionale di traslochi ..
Per organizzare un trasloco è necessario, prima di tutto, provvedere all’imballaggio di ..
26 Novembre 2021 - 18:30- Visite:88
Fiom contro modello Ferrari: 'Che gap..
'È vero che Ferrari eroga un grande premio economico, ma comunque non sana le differenze ..
25 Novembre 2021 - 18:44- Visite:1021
Pubblico impiego: Fabio Bertoia ..
L'elezione al congresso di Rubiera. Il sindacato conta 4.700 iscritti tra Modena e Reggio ..
24 Novembre 2021 - 12:03- Visite:267
Ambiente, il ministro Cingolani si ..
'Loro contestano e noi lavoriamo, ma io non apprezzo l’eccesso. Ci vuole sobrietà anche ..
24 Novembre 2021 - 11:17- Visite:388
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:65875
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64707
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:35955
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:35421