Nessun debito
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Nessun debito
articoliEconomia

Turismo, la Riviera riparte. L'Appennino no

La Pressa
Logo LaPressa.it

Occorre che il rilancio della montagna parta dal sostegno imminente al settore turistico e che da qui si attuino misure di sostegno al tessuto imprenditoriale


Turismo, la Riviera riparte. L'Appennino no

La montagna batte un colpo ma non è da parte di chi governa. Ma non è che chi sta dall’altra parte si stia muovendo per sollecitare interventi. Mentre infatti si assiste, per lo meno in pianura e in pedemontana a un sostegno generalizzato alle attività produttive, indipendentemente dal colore delle giunte, in Appennino l’impressione è che si rimanga fermi in attesa di capire cosa si farà da grandi, e soprattutto col fattore turismo che pare per l’ennesima volta destinato alla scelta poco rischiosa di campare di rendita. Vero è che sono andate a ruba gli affitti per le case con giardino a Sestola e Fanano, vero che comuni come Zocca e Montese rilanciano sul turismo di prossimità, ma è anche vero che manca un’idea strutturale, una soluzione di continuità, una progettazione.

E’ notizia di questi giorni il sollecito da parte degli esponenti più in vista di quello che è Forza Italia a Modena, ossia Piergiulio Giacobazzi, Antonio Platis e Maria Chiara Venturelli in merito alle politiche a sostegno della montagna. In effetti i singoli comuni sono abbastanza immobili e, fanno notare i tre politici, non è sufficiente incentivare l’abitabilità della montagna se non si creano posti di lavoro, come abbiamo evidenziato anche da queste parti. Ragion per cui i tre presenteranno proposte a provincia e Unione del Frignano per creare misure a sostegno dell’economia montana che vadano dal turismo al sostegno del settore artigiano e del commercio.

Del resto, stando ai dati riportati dai vari consorzi sciistici, dopo una stagione invernale che ha visto un crollo fino al 70% degli introiti, anche se dovuti in parte a un inverno mite, è necessario che il rilancio della montagna parta dal sostegno imminente al settore turistico e che da qui, a cascata, si attuino misure di sostegno al tessuto imprenditoriale.

La Regione ha aperto le spiagge in anticipo, e viene da pensare che si tratti, tutto sommato, di una furbata per poter ottimizzare, per lo meno dentro all’Emilia-Romagna il ponte del 2 giugno. E non pensiamo male se sospettiamo che dietro a questo ci sia la pressione dei romagnoli che di mare ci campano. Semmai viene da chiedersi perché la montagna, da Piacenza a Rimini, non si muova mai in termini concorrenziali col mare. Non è solo questione di appeal, è la lungimiranza di amministratori e operatori del settore che evidentemente manca.

Stefano Bonacorsi



Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Stefano Bonacorsi
Stefano Bonacorsi

Modenese nel senso di montanaro, laureato in giurisprudenza, imprenditore artigiano, corrispondente, blogger e, più raramente, performer. Di fede cristiana, mi piace dire che sono ..   Continua >>


 

Articoli Correlati
Servizio postale a rischio nell’Appennino modenese
Politica
18 Ottobre 2017 - 18:03- Visite:12109
No della Regione alle zone franche montane
La Provincia
16 Maggio 2017 - 17:36- Visite:11634
Noi montanari, quando ci dicono 'state in casa' lo capiamo
Societa'
15 Marzo 2020 - 21:05- Visite:9869
Bagno di folla per Salvini a Pieve: 'Qui in montagna siete degli eroi'
Politica
08 Dicembre 2019 - 18:48- Visite:9268
Appennino, altro che ospedale: se queste sono strade...
La Provincia
13 Novembre 2017 - 18:59- Visite:6292
Vento come un terremoto, a Pavullo la conta dei danni
La Provincia
13 Dicembre 2017 - 14:29- Visite:5944

Economia - Articoli Recenti
Debutto positivo per B.T Expo
Convegni di alto livello nella prima giornata. Nel programma del 6 ottobre la presentazione ..
05 Ottobre 2021 - 22:56- Visite:101
Cersaie 2021: -44% di partecipazione ..
Il dato complessivo della partecipazione. Le restrizioni legate agli spostamenti ..
04 Ottobre 2021 - 11:25- Visite:454
Tecnologia biomedicale: al via l'Expo..
Il 5 e 6 ottobre al quartiere fieristico B.T. EXPO Biomedical Technologies, la nuova ..
04 Ottobre 2021 - 10:31- Visite:340
Stangata bollette: sos associazioni ..
'Gravi problemi si determineranno per famiglie e piccole imprese a seguito degli ..
02 Ottobre 2021 - 15:13- Visite:660
Economia - Articoli più letti
Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito per investire in ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:65498
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi ..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, Trc potrebbe non ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:64282
Bper, correntisti ex dipendenti ..
'Se Bper non manifestasse un reale interesse a mantenere le migliaia di correntisti tra ..
03 Dicembre 2019 - 17:52- Visite:35696
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0:..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei 400.000 soci ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:35031