Attestazione Idoneità Finanziaria per imprese di Autotrasporto Conto Terzi
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Attestazione Idoneità Finanziaria per imprese di Autotrasporto Conto Terzi
notiziarioLa Nera

Rider muore a 26 anni per una consegna serale: 'Abominevole'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il sindaco di Firenze: 'Tutto questo è abominevole. Il mondo del delivery fa grandi margini sui lavoratori, sui consumatori e sui ristoratori'


Rider muore a 26 anni per una consegna serale: 'Abominevole'
Tragedia ieri mattina in provincia di Firenze. Un giovane rider è morto in ospedale per le ferite riportate sabato sera in un grave incidente stradale mentre stava effettuando delle consegne in sella al suo scooter. La vittima aveva 26 anni, si chiamava Sebastian Galassi: lo scontro fatale è avvenuto con una Land Rover nella zona di Rovezzano a Firenze. Sebastian Galassi, oltre a consegnare cibo per una nota società di delivery, lavorava anche come grafico web. Studiava mentre faceva due lavori.
I sindacati hanno proclamato per mercoledì uno sciopero di 24 ore dei rider fiorentini.

'Ieri sera in città si è consumata una tragedia. Un giovane rider di 26 anni è morto travolto da un’auto mentre viaggiava in scooter per fare una consegna. Le indagini chiariranno la dinamica dell’incidente e le responsabilità, ma intanto abbiamo una famiglia disperata e una comunità in lutto - scrive il sindaco di Firenze Dario Nardella -.

È l’ennesimo caduto sul lavoro, ma ciò che fa più rabbia è l’ennesimo rider morto mentre correva per rispettare i tempi di consegna. Come Willy a Livorno, Roman Emiliano sul Terragno, Romulo a Montecatini. Zero tutele, ritmi insostenibili, pochi diritti. Da anni a Firenze ci battiamo per la dignità di tutti i lavoratori e dei riders in particolare. Lanciati in bici o in moto nelle strade delle nostre città per consegnare milioni di pasti perché un algoritmo li spinge a correre sempre di più per guadagnare 600 euro al mese. Devono fare presto se vogliono guadagnare. Una corsa contro il tempo per soddisfare il cliente. Una corsa per pochi euro. Una corsa che costa la vita. Tutto questo è abominevole. Il mondo del delivery fa grandi margini sui lavoratori, sui consumatori e sui ristoratori. Deve essere regolato meglio.

Il Parlamento appena insediato approvi immediatamente una norma a tutela di questi “nuovi” lavori e di questi giovani disciplinando in modo semplice ed efficace questo sistema di consumo. Dimostri di avere a cuore il valore del lavoro, delle relazioni sociali, della vita'.

'Sebastian Galassi, un altro ragazzo che perde la vita mentre lavora. Un rider che termina i suoi sogni di potersi costruire un futuro in un terribile incidente. Il suo scooter impatta violentemente contro un fuoristrada - scrive Ilaria Cucchi -. Guardate il suo bellissimo volto pulito. Pieno di vita e fiducia. Un altro rider che perde la vita per le strade di Firenze. Quello delle morti sul lavoro è un numero degno di una vera e propria guerra che abbiamo in casa nostra e che non vogliamo vedere pensando che possa accadere solo ad altri e mai a noi. Siamo miopi ed ignoranti fino a che il destino non ci mette di fronte alla realtà piu cruda ed ineluttabile. Fermiamo le cosiddette ‘morti bianche’ sul lavoro. Di bianco non hanno nulla: hanno il rosso del sangue versato dai morti ed il nero del dolore che il vuoto lascia nelle vite dei loro familiari. Non si può nè deve accettare che si possa morire per lavorare'.


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

La Nera - Articoli Recenti
Violenza donne, ammonimenti questore ..
22 sono stati i provvedimenti adottati su istanza della vittima e 45 quelli scattati a ..
25 Novembre 2022 - 18:27
Malore improvviso, muore mamma di 39 ..
Lucia Piccioli lascia la figlia, il marito, i genitori e la sorella. I funerali saranno ..
25 Novembre 2022 - 13:39
Omicidio Alice Neri, sindaci di ..
Luca Prandini: 'Desidero esprimere, a nome di tutta la comunità concordiese, il dolore per ..
25 Novembre 2022 - 12:48
Budrio, 13 irregolari e 10 ..
In un capannone a Budrio, sede di 4 ditte individuali, delle quali 3 sconosciute al fisco
25 Novembre 2022 - 11:22
La Nera - Articoli più letti
L'orrore di Reggio: bambini affidati ..
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00
Bibbiano, minore usata come 'cavia' ..
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ..
E' successo nella notte, protagonista una donna residente nell'alto Frignano. Dopo il ..
18 Febbraio 2018 - 22:39