La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliOltre Modena

Da domani il capitano Ultimo è senza scorta: quelle parole della Musti

Data: / Categoria: Oltre Modena
Autore:
La Pressa
Logo LaPressa.it

Sergio De Caprio: 'L'ingiustizia che sostiene la mafia di Riina e Bagarella e fa uccidere i combattenti del Popolo. Il nostro impegno di carabinieri esagitati'


Video Bloccato per mancanza del consenso alla visualizzazione

'I peggiori sono sempre quelli che rimangono alla finestra a guardare come andrà a finire. Sempre tutti uniti contro la mafia di Riina e Bagarella. No abbandono No omertà No mobbing di Stato'. Con una serie di tweet il colonnello Sergio De Caprio, noto come Capitano Ultimo, esprime la sua rabbia per la revoca della sua scorta che scatterà domani, nell'anniversario peraltro dell'uccisione del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Ultimo chiede anche polemicamente 'chi ha visto il comandante dei carabinieri Giovanni Nistri?', ringrazia gli oltre diecimila firmatari della petizione promossa sulla piattaforma change.org per chiedere il mantenimento della tutela per l'ufficiale dei carabinieri e cita le parole dello stesso Dalla Chiesa contro 'l'ingiustizia che sostiene la mafia di Riina e Bagarella e fa uccidere i combattenti del Popolo'.

Ed era stata proprio Rita Dalla Chiesa, la figlia del generale ucciso dalla mafia a contestare su Facebook nei giorni scorsi la decisione di revocare la scorta al Capitano Ultimo.

Il vicepremier Matteo Salvini pochi giorni fa disse che 'il ministro dell'Interno non può intervenire direttamente sull'assegnazione del personale di scorta. Per quanto riguarda la vicenda del Capitano Ultimo, protagonista di brillanti e celebri operazioni, la notizia non mi ha lasciato indifferente. Nel rispetto del lavoro e della professionalità di tutti, chiederò informazioni per capirne di più. Sicuramente una riduzione dei quasi 600 dispositivi di scorta, record a livello europeo, sarà necessaria per recuperare almeno una parte dei 2.000 uomini delle Forze dell'Ordine quotidianamente impegnati in questi servizi. Servizi spesso motivati, altre volte no'.




Sergio De Caprio è l'uomo dei Ros che (guidato dal colonello Mauro Obinu) arrestò il 15 gennaio 1993 Riina. Ancor oggi tiene il viso mascherato da un passamontagna militare non per vezzo, ma per reali minacce subite. Il 23 luglio 1993 il pentito Salvatore Cancemi, all’indomani della sua scelta di costituirsi a seguito dello scontro tra fazioni interne a Cosa Nostra di cui pensava di poter diventare vittima, disse che in una riunione di mafia fatta poche settimane prima, Bernardo Provenzano aveva dato ordine ai capi mafia presenti di cercare, catturare, interrogare e uccidere il capitano Ultimo al fine di sapere da lui i nomi e le vere modalità che portarono all’arresto di Riina che aveva piegato Cosa Nostra. Altri collaboratori di giustizia, come Giuseppe Guglielmini uomo d’onore della famiglia di Altarello, confermarono la ‘sentenza’ di Provenzano sottolineando come lo stesso comando fosse stato esteso anche a tutti gli ex ufficiali impegnati in quella operazione.

Lo scontro modenese

Ricordiamo che lo scorso anno Sergio De Carpio finì nel mirino della magistratura e della Pm modenese Lucia Musti per le inchieste sul caso Consip. La Musti in audizione al Csm disse: «Il colonnello De Caprio mi disse: ‘Lei ha una bomba in mano, se vuole la può fare esplodere. Scoppierà un casino. Arriviamo a Renzi’».  E ancora la Musti parlò di carabinieri «esagitati»: «Quei due (Scafarto ex capitano del Noe e De Caprio, ndr) sono veramente dei matti, spregiudicati e con un delirio di onnipotenza. Le loro intercettazioni? Fatte coi piedi. Le informative presentate a Modena? Roba da marziani». 
Ultimo replicò: 'Non ho mai svolto indagini per fini politici. La dottoressa Musti è stata supportata in tutto quello che ci ha liberamente richiesto, compresa la presenza del capitano Scafarto a Modena, compreso il fatto di non informare delle indagini il comandante provinciale dei carabinieri di Modena e la prefettura perché li considerava collusi con le cooperative rosse su cui da tempo indagava autonomamente'. E ancora: 'I carabinieri non fanno golpe'.

E oggi è lo stesso Ultimo a ricordare quei fatti, quelle accuse della Musti con un altro tweet e un richiamo al Vangelo.

La casa famiglia

Sergio De Caprio ha aperto pochi anni fa una casa famiglia alle porte di Roma dove vivono 8 ragazzi e intorno a quei ragazzi ha 'costruito una microeconomia di sopravvivenza alimentata dalle famiglie che ogni fine settimana passano per il centro.  Ogni domenica alla messa nella chiesa dei poveri vengono distribuiti viveri alle persone emarginate. A quella Messa domenicale (a fianco dell'altare un asinello e sulla tavola un falco) due anni fa partecipammo e intervistammo Ultimo. Pranzammo con lui alla mensa comune. Gli chiedemmo anche di Modena. Riproponiamo quella intervista. 

Giuseppe Leonelli



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione poli..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


Restituiti a Gatti e Montanari i pc, i documenti e il lavoro di una ..
Politica
22 Marzo 2018 - 08:51- Visite:40491
Modena, decreto Sicurezza, allontanate 3 prostitute nigeriane alla ..
Politica
06 Ottobre 2017 - 19:11- Visite:12895
Capitano Ultimo, dalla parte dell'Ultimo modello
Oltre Modena
17 Settembre 2017 - 08:43- Visite:12120
Prostitute, a Reggio Emilia i residenti protestano e chiedono ..
Politica
30 Agosto 2017 - 22:19- Visite:11793
Musti contro il capitano Ultimo: la versione di Scafarto
Oltre Modena
19 Settembre 2017 - 00:37- Visite:11590
Tragico schianto a Querciagrossa di Pavullo, morto Gianni Giberti
La Provincia
29 Luglio 2017 - 20:02- Visite:11484
Oltre Modena - Articoli Recenti
Cantone lascia Anti-Corruzione: ..
'La corruzione è tutt'altro che debellata ma sarebbe ingeneroso non ..
23 Luglio 2019 - 12:18- Visite:120
Treni nel caos, indagine magistratura ..
Concentrati sullo snodo di Firenze, i problemi si stanno riscontrando in ..
22 Luglio 2019 - 09:34- Visite:140
E' morto Saverio Borrelli, capo di Mani ..
Celebre il suo appello pronunciato durante l’apertura dell’anno ..
20 Luglio 2019 - 14:49- Visite:106
Il Venezuela non è uno Stato-Mafia
Si deve partire da un dato di fatto reale, Maduro non è un dittatore, è ..
19 Luglio 2019 - 17:03- Visite:291

Contattaci

Oltre Modena - Articoli più letti


E' morto Riina: manifesto funebre ..
Il manifesto funebre è apparso tra le strade del centro di Ercolano
17 Novembre 2017 - 17:37- Visite:297143
Edicola La Rotonda, l'appello del ..
Petizione per Domenico Di Maiolo, 'Sono disperato, introiti crollati da ..
01 Novembre 2017 - 19:22- Visite:18822
Orrore a Reggio, lavaggi cervello per ..
Anche il sindaco di Bibbiano, Andrea Carletti, è agli arresti domiciliari...
27 Giugno 2019 - 10:43- Visite:18622

Feed RSS La Pressa

Contattaci

Feed RSS La Pressa

Contattaci