Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
articoliPolitica

Il Comune continua a pagare i nomadi che portano i figli a scuola

La Pressa
Logo LaPressa.it

La giunta conferma il contributo spese: fino a 3,60 euro di rimborso a viaggio per le scuole elementari e medie


Il Comune continua a pagare i nomadi che portano i figli a scuola

La giunta comunale di Modena, ha continuato e continuerà garantire alle famiglie nomadi che portano a scuola autonomamente i loro figli con mezzi propri, un contributo di €. 1,60 per i servizi educativi 0-6 anni, per ogni giorno di effettiva frequenza, e € 3,60 per le scuole primarie e secondarie di primo grado, in ragione della maggiore distanza dagli insediamenti (campi nomadi). 

Lo ha precisato l’assessora al Welfare Giuliana Urbelli rispondendo ieri in Consiglio comunale all’interrogazione sulle microaree nomadi presentata da Luigia Santoro di Lega Nord. Che ha chiesto “a quanto ammonta il rimborso, per ogni figlio, riconosciuto dal Comune alle famiglie presenti nelle microaree per i giorni di frequenza della scuola e la relativa spesa complessiva annuale a carico dell’Ente'

Il presupposto di questo contributo è quello che già aveva motivato la giunta Pighi, nel 2009, ad introdurlo: l'integrazione scolastica dei minori nomadi. Che, in soldoni, si traduce in questo: visto che la scuola è oggettivamente uno dei maggiori veicoli e strumenti di integrazione, e visto che è molto difficile, se non in molti casi impossibile, convincere le famiglie nomadi a mandare i loro figli a scuola, le si incentiva pagando loro la benzina per portarli con mezzi propri vista la 'scomodità' o l'indisponibilità del trasporto pubblico.  

La spesa complessiva annuale si attesta su 11.000 euro per circa 100 minori. L’assessora Urbelli ha spiegato che per quanto riguarda i contributi vengono assegnati sulla base dell’Isee e al regolamento varato dal Consiglio comunale, quindi secondo regole uguali per tutti i cittadini residenti sul territorio comunale, oltre che a fronte di un impegno personale richiesto dai servizi sociali.  Gli scorsi anni il provvedimento ha fatto scattare la critica di chi, in linea di principio, più che per le cifre in ballo, aveva contestato il privilegio concesso ai nomadi rispetto alle famiglia che non lo sono e per le quali, nonostante l'indicatore Isee, non esistevano delle misure di sostegno che contemplassero direttamente il rimborso per il trasporto del proprio figlio a scuola. Cosa che invece è prevista per i residenti nei campi nomadi del comune. Insieme ad altri contributi erogati nel 2017  dal settore Politiche sociali per le 69 famiglie residenti nelle microaree: ovvero, non solo per portare i figli a scuola, ma anche per la copertura di spese sanitarie (cure ortodontiche) e a sostegno alle attività sportive educative dei minori. Inoltre, con 2.880 euro è stata sostenuta una famiglia il cui figlio ha dovuto affrontare un trapianto di rene donato dal padre.


Una prassi che parte da lontano

Una prassi, quella di pagare di fatto la benzina ai nomadi che portano a scuola i loro figli, che prosegue dal 2009, quando il Comune stabilì di assegnare un contributo assistenziale alle famiglie residenti nei campi nomadi collocati nel territorio comunale a condizione di provvedere direttamente al trasporto a scuola dei propri figli. Ai tempi venne stabilito che il contributo per ogni giorno di effettiva frequenza, fosse €. 2,40 per i servizi educativi 0-6 anni, per le scuole primarie e secondarie di primo grado e €. 5,20, in ragione della maggiore distanza degli insediamenti, per i frequentanti le secondarie di secondo grado. Ovvero, più il campo nomadi dove vivono le famiglie nomadi è lontano dalla scuola di riferimento e più il contributo per la copertura delle spese per il trasporto privato aumenta.
Nel 2012 la nuova giunta comunale (quella guidata da Muzzarelli che successe a quella di Pighi), decise di mantenere il contributo ma di rideterminarne (riducendoli) gli importi del 30% a seguito delle sempre minori risorse disponibili nel bilancio comunale; il contributo per il trasporto scolastico alle famiglie degli alunni nomadi è così stato abbassato a €. 1,60 per i servizi educativi 0-6, per ogni giorno di effettiva frequenza e € 3,60 per le scuole primarie e secondarie di primo grado, in ragione della maggiore distanza dagli insediamenti. Che nulla cambia in termini di principio.




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
Caro sindaco, lei lo sapeva? E ora risponda alla domanda!
Il Punto
14 Giugno 2017 - 22:25- Visite:12087
Viale Gramsci, bando deserto per le nuove attività
Politica
11 Ottobre 2017 - 18:35- Visite:11922
Ruba collana da 250 euro, denunciata una nomade
La Provincia
16 Ottobre 2017 - 12:43- Visite:11429
Polizia insegue vettura con due zingari: tamponamenti e fuga del ..
La Nera
17 Ottobre 2017 - 16:55- Visite:11413
Benzina sul fuoco
Il Galeotto
27 Maggio 2017 - 22:07- Visite:11041
Campo nomadi abusivo covo di bande criminali, Muzzarelli: 'Non sapevo ..
Il Punto
14 Giugno 2017 - 15:20- Visite:10879

Politica - Articoli Recenti
Covid, la Cina comincia già a ..
In Cina il 76% della popolazione over 12 ha completato il ciclo vaccinale. In Cina i casi ..
25 Ottobre 2021 - 18:02- Visite:350
No al Green pass, stasera le fiaccole..
Alla luce delle torce si terrà un minuto di silenzio e un abbraccio collettivo al quale ..
25 Ottobre 2021 - 17:42- Visite:617
Letta: 'Il Ddl Zan va approvato, ..
'Fare un’esplorazione con le altre forze politiche per cercare d icapire le condizioni che..
25 Ottobre 2021 - 16:02- Visite:232
Centrodestra: a Modena un flop dopo ..
Il centrodestra un tempo forzista, ieri leghista e oggi meloniano, continua sulla propria ..
25 Ottobre 2021 - 10:58- Visite:971
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:186017
Il sindacato dei carabinieri: ..
‘Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39- Visite:178167
Green Pass, nelle grandi aziende ..
Al di là della deroga per le piccole imprese, il lavoratore che non esibisce il Green Pass ..
09 Ottobre 2021 - 15:08- Visite:120860
Miracolo di Ferragosto: anche ..
'Col Green Pass ogni giorno aumenta il rischio di incontrare contagiati-contagiosi muniti di..
15 Agosto 2021 - 07:58- Visite:115683