L'Unione Atei e agnostici: 'Bene togliere il crocifisso dalle aule'
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
CAFFE' L'ANTICO DANTE CAGLIARI
articoliPolitica

L'Unione Atei e agnostici: 'Bene togliere il crocifisso dalle aule'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Ricordiamo che la Corte Costituzionale con la sentenza del 1989 ha dichiarato la laicità supremo principio costituzionale'


L'Unione Atei e agnostici: 'Bene togliere il crocifisso dalle aule'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Il circolo dell’Unione degli Atei e degli Agnostici razionalisti (UAAR) di Modena esprime la sua profonda solidarietà alla preside Federica Ansaloni della scuola secondaria di I grado Focherini di Carpi che ha deciso di togliere dalle aule scolastiche i crocifissi. Ricordiamo che i crocifissi furono imposti nelle aule scolastiche con circolari di epoca fascista del 1924 e 1928, e trovano riferimento nel principio della religione cattolica come sola religione dello Stato, contenuto nell’art. 1 dello Statuto Albertino: principio che proprio il punto 1 del protocollo addizionale degli accordi di revisione del Concordato del 1984 considera espressamente non più in vigore'. A parlare è Enrica Berselli, coordinatore del Circolo UAAR di Modena.

'Troviamo quindi sconcertante la pretesa di alcuni genitori, e addirittura di alcuni docenti, di mantenere la presenza dei crocefissi nelle aule. Ai docenti in particolare ricordiamo che la Corte Costituzionale con la sentenza n.

203 del 12/4/1989 ha dichiarato la laicità supremo principio costituzionale e i dipendenti pubblici hanno il dovere di essere fedeli alla Costituzione della Repubblica. Non si tratta di un astratto principio teorico, ma di un vero e proprio strumento di libertà e di convivenza pacifica: dove esso è venuto a mancare, e ne abbiamo esempi anche vicino ai confini nazionali, si sono creati veri e propri disastri. Infatti la difesa della laicità (a scuola, come in ogni altro spazio pubblico), non è, come alcuni vorrebbero, un ossequio al desiderio di alcuni immigrati seguaci d'altre religioni. Se è vero che tanti italiani legittimamente professano il cristianesimo, è altrettanto vero che tantissimi altri sono atei (o comunque non credenti), oppure islamici, ebrei - continua Berselli dello UAAR -. Addirittura ci sono cristiani che considerano poco rispettoso, se non blasfemo, esporre il crocifisso fuori dai luoghi di culto, in contesti non adatti per quel simbolo per loro prezioso.

A chi ci chiede, e spesso accade, che fastidio possa darci un simbolo sul muro, rivolgiamo la medesima domanda: se un giorno i vostri figli dovessero sottostare ad un simbolo di un'altra religione, mettiamo la mezzaluna islamica, come vi sentirete, come reagireste? Così sembrando paradossale senza esserlo, il divieto d'esposizione non è una limitazione dei diritti dei cattolici, ma una difesa della loro, come della nostra libertà, poiché la laicità è appunto strumento di difesa per tutti. Ben venga quindi l'iniziativa di questa coraggiosa preside, e che sia d'esempio per tanti che, magari per quieto vivere, non osano applicare con tanta fermezza i valori costituzionali'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


e-work Spa
Politica - Articoli Recenti
Europee a Modena, il valzer preferenze: male Fdi e Cavedagna incassa meno del previsto
A Modena prende solo poco più della metà delle preferenze che Bignami avrebbe chiesto a ..
10 Giugno 2024 - 11:52
In Emilia-Romagna cresce il centro sinistra, centro destra al palo, nonostante FDI
Sulla base dei dati alle elezioni europee, il divario tra centro-destra e centro-sinistra in..
10 Giugno 2024 - 10:23
Record di affluenza a Fiumalbo per il candidato unico Alessio Nizzi
Eletto per la prima volta nel 2019, sostenuto in primis dalla Lega, Nizzi ha ottenuto così ..
10 Giugno 2024 - 08:08
Europee a Carpi: vola il Pd, doppiata Fdi. Righi punta a vincere al primo turno
Con questi numeri Riccardo Righi vede la vittoria al primo turno, ma molto dipenderà dai ..
10 Giugno 2024 - 08:02
Politica - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58