La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram
articoliPolitica

Menani già al lavoro: il centro destra a Sassuolo salva la faccia al modenese e provinciale

La Pressa
Logo LaPressa.it

Una coalizione strutturata e con personalità forti ha permesso di ottimizzare il traino leghista, aumentare i voti dei partiti e vincere. Il contrario di quanto successo a Modena


Menani già al lavoro: il centro destra a Sassuolo salva la faccia al modenese e provinciale

“10.209 volte grazie a chi ha creduto in me ed ha voluto che diventassi Sindaco di Sassuolo”.
In questo modo, Gian Francesco Menani eletto nella coalizione di centro destra, e fresco della vittoria arrivata al primo turno nei confronti dell'avversario Claudio Pistoni (candidato PD nella coalizione di centro sinistra), ringrazia gli elettori sedendosi già nella poltrona di comando, nell'ufficio del sindaco, nella sede del Municipio in via Fenuzzi, nel cuore del centro storico, a due passi dal campanone di Piazza Garibaldi.
 
“In realtà sono già operativo dalle 9,50 di ieri, momento della mia proclamazione – sottolinea il sindaco leghista  – e mi trovo già in Municipio alle prese con i primi problemi della città. I problemi devono essere risolti, non evitati - dice anche sul profilo FB - ed io prometto che farò in modo di riuscirci perché questa città ha bisogno di risposte che io intendo dare. 
Con tutta la coalizione siamo già al lavoro per comporre Giunta che amministrerà Sassuolo per i cinque anni: a breve individueremo nomi e ruoli e la squadra sarà rapidamente operativa'

A Sassuolo, a differenza di tanti comuni, piccoli e grandi (Modena compresa), che pur avendo registrato una forte e straordinaria affermazione della Lega nel voto europeo, hanno visto vincere i candidati di centro sinistra, ha dimostrato l'efficacia di una coalizione coesa ma soprattutto fatta di persone, prima che da partiti (a partire dall'ex sindaco Caselli ricandidato nella lista civica i Sassolesi a sostegno di Menani,  e dell'ex assessore di Forza Italia Claudia Severi ricandidata in Forza Italia), fortemente inserite nella società, capaci di dare un valore aggiunto, soprattutto in termini di voti e preferenze, non solo alla coalizione e al candidato sindaco, ma agli stessi partiti o liste da loro rappresentati. Le 430 preferenze ottenute dall'ex sindaco di centro destra Luca Caselli, vero e proprio record nella competizione elettorale sassolese, hanno trainato la lista portando in dote a Menani un 6,4% degli elettori. Così come le 179 preferenze ottenute dall'ex Assessore Claudia Severi, candidata di Forza Italia, la più votata nella lista azzurra che insieme alle 174 ottenute dal giovane e coordinatore di Forza Italia Giovani Davide Cappezzera o dalle 110 del coordinatore cittadino di Forza Italia Massimo Malagoli, hanno raddoppiato, in percentuale, i voti della stessa Forza Italia (negli ultimi 5 anni all'opposizione), ottenendo un 7,1 (7,9% alle europee), a fronte di un 3,6 circa medio ed ottenuto alle amministrative in realtà come Modena. Percentuali e numeri ancora più alti, quelli delle preferenze ottenuti dai due consiglieri citati in un partito come Forza Italia e in una lista civica come I Sassolesi (entrambi abbondantemente sotto la doppia cifra), che assumono un peso ancora maggiore nel raffronto con i dati delle preferenze ottenute dalla Lega del 32% nel voto di lista ma dove all'interno troviamo il più votato (Giovanni Gasparini), a 183 preferenze e al secondo posto il consigliere regionale di Sassuolo nonché commissario provinciale Stefano Bargi, non andato oltre le 151 preferenze.

Elementi che hanno portato, insieme a quelli caratteristici del candidato Menani (che da subito non aveva riscosso la coesione di diversi esponenti di spicco del centro destra), ad una vittoria, sicuramente inaspettata al primo turno, vista anche la presenza della lista fuori da partiti ma di centro destra capitanata dall'ex consigliere comunale Francesco Macchioni, capace di sfiorare il 5%.

Il centro-destra a Sassuolo ha saputo ottimizzare, a differenza di quanto successo in molte altre realtà della provincia, il traino nazionale leghista o salviniano, mostrandosi compatto, almeno all'esterno, nella costruzione di una alternativa di governo al PD e al centro sinistra di Pistoni, creando le condizioni affinché l'elettore di centro destra trasportasse il voto delle europee sulla scheda delle comunali. Ciò che paradossalmente non è successo anche a Modena, dove anzi è accaduto l'esatto contrario. Dove il voto principalmente dato alla Lega alle Europee si è tradotto, a causa di una Lega modenese, ai partiti modenesi e alla coalizione di centro destra, non strutturata in città, con un candidato sindaco e candidati deboli, addirittura in un voto dato al centro sinistra e a Muzzarelli, alle amministrative, e già al primo turno. Un elemento che dovrebbe fare riflettere il centro destra ma soprattutto portare a concrete conclusioni coloro che lo rapprentano a livello provinciale, regionale e nazionale.

Gi.Ga.


Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
Da Pavullo a Sassuolo, partorisce in ambulanza
La Nera
18 Febbraio 2018 - 22:39- Visite:39272
La mappa dei contagi: 11 nuovi casi a Carpi, 14 a Formigine
La Provincia
27 Marzo 2020 - 18:49- Visite:25238
La mappa dei contagi nel modenese: 9 casi in città, 3 casi a Polinago
La Provincia
17 Aprile 2020 - 18:18- Visite:23881
La mappa dei nuovi contagi: 6 casi a Carpi, 2 a Castelvetro e Fiorano
Societa'
17 Marzo 2020 - 18:19- Visite:19794
La mappa de nuovi contagi: 17 casi a Carpi, 15 a Modena, 7 a Fiorano
La Provincia
19 Marzo 2020 - 18:09- Visite:18001
Coronavirus, la mappa dei contagi: 21 casi a Modena e 9 a Maranello
La Provincia
16 Marzo 2020 - 18:11- Visite:16771
Politica - Articoli Recenti
Ordinanza Speranza: Emilia-Romagna ..
Emessa questa sera, entrerà in vigore domenica 29, quando la nuova ordinanza del Presidente..
27 Novembre 2020 - 22:08- Visite:1231
Cantiere Divisione Acqui, a processo ..
Comune parte civile. Vandelli: 'La vendita degli alloggi alle 20 famiglie è finalmente ..
27 Novembre 2020 - 14:07- Visite:553
Bonaccini: 'Nei prossimi giorni zona ..
Emanata nel primo pomeriggio l'ordinanza anticipata in TV. 'Allentiamo l'ordinanza regionale..
27 Novembre 2020 - 11:56- Visite:3977
Fdi-Pdf: 'Scuole Fism: Comune di ..
Elisa Rossini critica la maggioranza per aver bocciato tre emendamenti sottoscritti anche ..
27 Novembre 2020 - 10:45- Visite:923


Politica - Articoli più letti


'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:148462
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:104510
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:77064
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:71994