Omnispower
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
notiziarioLa Provincia

'CarpiGate, valore della indagine resta: 15 settembre fu spartiacque'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Benatti dopo le recenti richieste di archiviazione: 'Non riesco a credere che un Vescovo della caratura di Cavina si possa dimettere per qualche articolo'


'CarpiGate, valore della indagine resta: 15 settembre fu spartiacque'

Le recenti richieste di archiviazione per Ramella e Langianni hanno fortemente ridotto la portata giudiziaria della indagine CarpiGate. L'ex vicesindaco Simone Morelli resta indagato per tentata concussione, ma ad oggi (al di là del filone dossieraggio) se il Gip accoglierà le richieste del Pd resta l'unico a rischiare di andare a processo.
A tratteggiare il quadro aggiornato è Roberto Benatti, primo a sollevare il tema ormai oltre un anno fa, con una serie di esposti.

A quasi un anno dalla apertura dell’inchiesta CarpiGate cosa è rimasto di una indagine che ha occupato per mesi la cronaca cittadina?

'Dal punto di vista penale c’è rimasto poco. Da quello amministrativo, etico e politico, invece, è rimasto tanto. Il CarpiGate ha interrotto una fase che poteva diventare un’epoca. E i protagonisti di quella fase sono spariti dalla vita politica e sociale della città, dopo aver tentato di prendere il potere con i voti di Forza Italia, Lega e Carpi Futura.

Qualcosa vorrà dire'.

La serie di archiviazioni come va interpretata? Aveva ragione chi affermava che l’inchiesta si sarebbe risolta in una bolla di sapone?
'In Italia è tutto una bolla di sapone: che siano cose piccole o grosse, sappiamo che tutto finisce con una pacca sulle spalle e via'. 

Alcuni filoni di indagine sono partiti proprio da suoi esposti. Lei è stato allontanato dalla politica dopo questa vicenda. Rifarebbe tutto, ne valeva la pena?
'In Comune a Carpi si ricorderanno di me per un bel pezzo. Solo per questo ne è valsa la pena'.

La vicenda dei Dehors, la notte bianca, la gestione delle politiche culturali dell’era Morelli... Restano delle ombre al di là delle archiviazioni?   
'Tutti si ricordano del 4 dicembre, data del primo blitz dei Carabinieri in Comune.

Ma il vero spartiacque del “CarpiGate” c’è stato il 15 settembre 2018, con l’annuncio via Facebook della convocazione in caserma di una delle negozianti di Piazza Martiri per la vicenda dei Dehors. Un sasso in un formicaio. Da lì sono partite davvero le attenzioni della stampa, e soprattutto dei politici e dirigenti, su vicende fino a quel momento trattate con superficialità. E sono iniziati, in Comune, i primi seri dubbi sull’operato di un certo settore, con le telefonate notturne, molto preoccupate, fra assessori e maggiorenti, e lo studio delle contromosse per insabbiare il tutto. Al momento questa è l’unica vicenda che parrebbe aver conservato una rilevanza penale. Ma per quanto mi riguarda, aldilà delle questioni penali, restano dei macigni, non delle ombre, sulle questioni politiche, etiche e amministrative di questo e di altri filoni del CarpiGate. C’è stato un uso troppo disinvolto della cosa pubblica, che qualcuno avrebbe dovuto stroncare mesi e mesi prima, e non solo dopo l’intervento dei Carabinieri'.

Come si spiega le dimissioni del Vescovo, forse l’effetto socio politico maggiore di questa inchiesta?
'Non riesco a credere che un Vescovo della caratura di Cavina si possa dimettere per qualche articolo di giornale. Vedremo'.

A livello politico Bellelli quanto ha sfruttato questa indagine? Qualcosa è cambiato nelle dinamiche di palazzo comunale al di là degli aspetti giudiziari?
'Bellelli Giovane ha vinto perché, dopo qualche mese di smarrimento, s’è fatto guidare da Bellelli Meno Giovane, che gli ha indicato la retta via, fra epurazioni, riammissioni e liste parallele. Però nel palazzo è cambiato poco: a parte qualche buon proposito di rafforzamento dei sistemi di controllo interno, i dirigenti e i decisori sono rimasti gli stessi, e il prossimo scalatore avrà vita molto più facile, visto che Bellelli è a fine ciclo. Non escludo però che ci possa essere qualche rivoluzione dopo le regionali, perché 5 anni fanno presto a passare e questa Lega è davvero un pericolo, in tutti i sensi'.

Giuseppe Leonelli


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 

Articoli Correlati
Carpi, una quercia in memoria di Alice Aldrovandi
La Provincia
18 Novembre 2022 - 17:37
Due gravi incidenti stradali a Carpi e Mirandola
La Nera
17 Novembre 2022 - 22:39
Carpi e Bassa, controlli nei B&B, tre gestori denunciati
Pressa Tube
16 Novembre 2022 - 09:23
Controlli nei parchi a Modena e Carpi: un arresto
Societa'
07 Novembre 2022 - 20:13
No vax, imbrattata la sede del Liceo Fanti di Carpi
La Nera
07 Novembre 2022 - 08:25

La Provincia - Articoli Recenti
Punto nascite Pavullo, il caso sul ..
Da notare che Maria Cristina Bettini aveva posto la questione già a luglio, ma la risposta ..
26 Novembre 2022 - 11:43
Sanità distretto Mirandola, l'Ausl ..
Il punto sugli investimenti in una riunione di distretto con i sindaci dell'Unione (ora ..
26 Novembre 2022 - 00:02
Bastiglia, giornata contro violenza ..
E domani sera (venerdì) alle 20.30 nella Sala Centopassi di Bastiglia si terrà la serata ..
24 Novembre 2022 - 09:57
La crisi dell'Ucman, il presidente ..
I sindaci, e assessori in Unione, Borghi e Zaniboni hanno rinunciato alle deleghe. ..
23 Novembre 2022 - 23:23
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba ..
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
Vignola, il coronavirus ha ucciso ..
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48
Rintracciata la mamma scomparsa col ..
Ora i carabinieri procederanno come previsto dalla legge per sottrazione di minore, sempre ..
29 Settembre 2019 - 10:57