'Nuova scuola elementare di Marano, nessuna trasparenza'
Scelgo Goldoni Elezioni comunali San Felice sul Panaro
GIFFI NOLEGGI
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Scelgo Goldoni Elezioni comunali San Felice sul Panaro
notiziarioLa Provincia

'Nuova scuola elementare di Marano, nessuna trasparenza'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Si è anche formato un comitato per proporre alla amministrazione di rivedere il progetto con una raccolta di oltre mille firme ma nulla è valso'


'Nuova scuola elementare di Marano, nessuna trasparenza'
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

'Il gruppo consiliare di Uniti Per Marano a inizio giugno ha depositato accesso agli atti per avere la documentazione del progetto della nuova scuola Elementare e capire e valutare il costo e il progetto cioè per cosa vengono spesi i soldi dei contribuenti'. Così il consigliere comunale di Marano, Virginio Leonelli, torna sul tema della nuova scuola a Marano.

'Il 14 luglio vi è stato un Consiglio Comunale per votare una variazione di bilancio dovuta all’aumentare o nuovi costi proprio per la realizzazione della nuova scuola elementare che ad oggi risulta essere arrivata ad un importo di circa 8.400.000 euro se non oltre. Evidenziamo come nessun documento sia mia pervenuto ai consiglieri comunali di minoranza, in modo tale da non darci la possibilità di valutare di che cosa si stava parlano e votando, se non di cifre per noi astratte e milionarie.

Un altro aspetto importante, pur non avendo la documentazione necessaria, è che pare che non sia stata ricompresa nei costi la demolizione della vecchia scuola, opera necessaria per poter ottenere i finanziamenti PNRR. Le opere finanziate dal PNRR hanno tempistiche da rispettare rigide per ultimare gli interventi e costi preventivati certi. Ad oggi l’ultimazione di lavori è per giugno 2026 la costruzione della nuova scuola al Parco dell’Elefante e la demolizione della vecchia scuola elementare, Visto i tempi stretti si era chiesto di visionare il cronoprogramma dei lavori, ma anche di questo documento non si ha nulla. La preoccupazione non deriva solo dal fatto di una cifra esorbitante di mutui che si dovranno affrontare nei prossimi anni ma da dove si parte. Il Comune di Marano sul Panaro ha un bilancio annuo di circa 4.000.000 euro, ha dei mutui in essere per circa 2.

300.

000 euro e un debito di circa 1.400.000 euro verso l’unione Terre di Castelli (pare che dal 2013 circa il Comune non riesca a pagare i servizi associati)'.

'Per quanto esposto sopra potrete capire la preoccupazione che nasce da un intervento che dovrebbe richiedere 3.700.000 euro di mutui (escluso interessi) in un Comune che ha delle rigidità di bilancio non indifferenti. Il fatto di non avere la documentazione richiesta limita molto l’attività del consigliere comunale se non totalmente poichè non può valutare ciò che deve votare su incarico di rappresentanza ricevuto dai cittadini - continua Virginio Leonelli -. Purtroppo non essendoci stata data la possibilità di effettuare le nostre valutazioni, prima dell’approvazione del progetto da parte della Giunta il 21 luglio si spera che gli organi preposti abbiano il tempo e la possibilità di poterli eseguire, visto le varie perplessità che si hanno sia sul procedimento che su la spesa e ovviamente su tutto il progetto da sempre contestato. Si è anche formato un comitato per proporre alla amministrazione di rivedere il progetto con una raccolta di oltre mille firme ma nulla è valso'.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

GIFFI NOLEGGI
Articoli Correlati
Voto a Marano, Francesca Graziosi sfida l'uscente Galli
La Provincia
29 Marzo 2024 - 14:50
'Tangenziale di Marano, a quando il completamento?'
La Provincia
12 Marzo 2024 - 14:25
Marano, il Pd ricandida Giovanni Galli come sindaco
La Provincia
05 Febbraio 2024 - 12:18

MIRANDOLA CARLO BASSOLI SINDACO
La Provincia - Articoli Recenti
Mirandola, il Pd: 'La Budri viola la par condicio'. Ma nel 2019 i Dem fecero lo stesso
'Maino Benatti, così come altri membri dell’amministrazione (pure candidati), ..
19 Maggio 2024 - 18:27
Fiorano: dal 20 maggio chiude svincolo SP467 pedemontana
I lavori necessari per la realizzazione di una nuova rotatoria. L'incrocio riaprirà il 15 ..
19 Maggio 2024 - 15:13
Voto Medolla, Lavinia Zavatti ci crede: i numeri spingono il centrodestra
Cinque anni fa infatti Calciolari vinse con solo il 46%, ma questa volta il centrodestra si ..
19 Maggio 2024 - 14:41
Vignola, a Leo Turrini il premio Ciliegia d'Oro
La cerimonia si è svolta ieri presso la Sala dei Contrari del Castello di Vignola
19 Maggio 2024 - 08:06
La Provincia - Articoli più letti
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 anni. Ieri aveva fatto la seconda dose di Pfizer
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Nonantola, sfrattata e con una gamba rotta vive in auto
La drammatica vicenda di Simona. Il sindaco di Nonantola, sollecitato anche da dirigente ..
18 Ottobre 2018 - 10:43
'Bonaccini si lamenta di Figliuolo, ma a Nonantola dopo 4 anni ricostruzione ferma alla metà'
I consiglieri comunali di Forza Italia Platis e Casano: 'Lasciate senza rimborsi le famiglie..
15 Agosto 2023 - 09:36
Vignola, il coronavirus ha ucciso titolare Bar Italia. Aveva 64 anni
Vignola piange anche Nerino Vezzelli, storico titolare del Bar Italia di via Garibaldi a ..
23 Marzo 2020 - 21:48