San Pietro Nolasco e la liberazione degli schiavi
Onoranze funebri Simoni
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Onoranze funebri Simoni
progettiIl Santo del giorno

San Pietro Nolasco e la liberazione degli schiavi

La Pressa
Logo LaPressa.it

La morte lo colse bel 1258, a Barcellona, e la sua canonizzazione avvenne nel 1657


San Pietro Nolasco e la liberazione degli schiavi
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Oggi 6 maggio si festeggia San Pietro Nolasco. Pietro nacque nella Linguadoca (Francia) nel 1182; cresciuto in una nobile famiglia, fin da fanciullo si distinse per la sua carità verso il prossimo. Combattè giovanissimo contro gli Albigesi e in seguito, alla corte di Giacomo l d'Aragona, divenne amico con San Raimondo. I due fondarono l'Ordine di Santa Maria della Mercede: si dedicarono in particolare al riscatto degli schiavi e alla loro Redenzione morale.

Al suo 'Ordine', Pietro, oltre ai tre voti di povertà, castità  e obbedienza, aggiunse  anche un quarto impegno, cioè  quello di donare i loro beni per la liberazione degli schiavi. an Pietro, per 30 anni, diresse la congregazione che si diffuse per tutta la Spagna. Da un viaggio a Valencia e Granada riscattò 400 schiavi dai Morì; anche a rischio della morte, riportò  pure, dall'Africa, più di 800 schiavi che erano prigionieri. Il Signore benedisse talmente l'istituto di Pietro Nolasco che molti venivano a lui per offrire se stessi e i loro beni per la Redenzione degli schiavi. L'Ordine, intanto, dopo un secolo di vita riuscì a liberare 26.000 prigionieri.

Il Santo divenne noto per la sua umiltà e per le sue innumerevoli virtù; fu celebre, altresì, per il suo dono della profezia: era consolato da frequenti apparizioni dell'Angelo Custode e della Vergine Maria che lo guidavano nelle scelte. La morte lo colse bel 1258, a Barcellona, e la sua canonizzazione avvenne nel 1657. Buon onomastico  a chi si chiama Pietro.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Mivebo
Il Santo del giorno - Articoli Recenti
Santa Paola Frassinetti e le Dorotee
La Frassinetti morì l'11 giugno 1882, dopo aver ricevuto la visita di San Giovanni Bosco
11 Giugno 2024 - 06:30
Beato Enrico da Bolzano: lo spaccalegna umile
Enrico era analfabeta, tuttavia al contatto con il silenzio dei boschi, mentre con la scure ..
10 Giugno 2024 - 06:29
San Columba da Iona
Fondò circa 300 monasteri e a Iona, la sua sede principale, fondò una università ..
09 Giugno 2024 - 06:50
La generosità di San Medardo
Alcune raffigurazioni di San Medardo lo mostrano a bocca aperta e sorridente, poiché  lo ..
08 Giugno 2024 - 06:44
Il Santo del giorno - Articoli più letti
San Mario, protettore della unità della famiglia
I Santi Mario e la moglie Marta vengono invocati durante le litanie dei Santi, nel rito del ..
19 Gennaio 2024 - 06:35
Prima domenica di Avvento
La prima domenica di Avvento è dedicata proprio alla venuta del Signore alla fine dei tempi
27 Novembre 2022 - 06:57
Santa Beatrice, colei che rende felice
Le antiche biografie raccontano che dopo aver ricevuto l'Unzione degli infermi, una stella ..
17 Agosto 2022 - 06:16
Sant'Alfonso, patrono avvocati: 12 consigli per la difesa in tribunale
Sant'Alfonso Maria de' Liguori è detto 'il più napoletano dei Santi'
01 Agosto 2022 - 06:30