La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
rubricheA cura di

'A Cura di': annotazioni mediche per uno scambio tra medico e paziente

La Pressa
Logo LaPressa.it

Inizia oggi una collaborazione tra il Poliambulatorio Fisio Line di Modena e La Pressa. Una rubrica settimanale per favorire una 'crescita circolare'


'A Cura di': annotazioni mediche per uno scambio tra medico e paziente

Inizia oggi una collaborazione tra il Poliambulatorio Fisio Line di Modena e La Pressa. Una rubrica settimanale che ospiterà di volta in volta le riflessioni dei medici del poliambulatorio con la possibilità per i nostri lettori di porre domande e sciogliere dubbi.

Facciamo le presentazioni: siamo un gruppo di medici e professionisti della salute che operano, collaborando in squadra per la cura e il benessere della persona dal 1988 presso il Poliambulatorio Fisio Line di Modena.

Abbiamo pensato di chiamare questa rubrica a porzioni settimanali (quasi fossero quelle galvaniche delle antiche botteghe farmaceutiche di quartiere) “A CURA DI”. In latino il termine Cura, contiene due significati opposti di un continuum, come a dire che l’esistenza umana si dipana tra il significato di premura, sollecitudine, responsabilità ma anche di inquietudine, affanno.

L’etimologia del termine fa riferimento anche a guardare, conoscere, ascoltare; così possiamo risalire insieme fino all’epoca augustea, ed ascoltare dal Liber Fabularum di Igino la narrazione del Mito di Cura come metafora della condizione umana.

Mentre Cura stava attraversando un fiume, vide del fango argilloso. Lo raccolse pensierosa e cominciò a dargli una forma. Mentre stava riflettendo su cosa aveva fatto, si avvicinò Giove. Cura gli chiese di infondere lo spirito vitale a ciò che aveva fatto e Giove acconsentì volentieri. Ma quando Cura pretese di imporre il suo nome a ciò che aveva fatto, Giove glielo proibì esigendo che fosse imposto il proprio. Mentre Cura e Giove disputavano sul nome intervenne anche Terra, reclamando che a ciò che era stato fatto fosse imposto il proprio nome, perché, essa gli aveva dato parte del proprio corpo. I disputanti elessero Saturno a giudice, il quale comunicò ai contendenti la seguente giusta decisione: “Tu, Giove, che hai dato lo spirito, al momento della morte riceverai lo spirito. Tu Terra, che hai dato il corpo, riceverai il corpo. Ma poiché fu Cura che per prima diede forma a questo essere, fintanto che esso vivrà lo possieda Cura. Per quanto concerne la controversia sul nome, si chiami homo, perché è stato tratto da humus che significa terra”.

Nel mito di Cura è Saturno, pianeta della melanconia (modo antico di concettualizzare la depressione), chiamato a mediare una disputa: vale a dire che è lo stato depressivo (che il nostro mondo moderno, così maniacale mal tollera), la condizione che ci può aiutare a discriminare e porre giudizio sulle cose. Molto è stato scritto rispetto alla storia di questo stato affettivo: fin dalle origini del Rinascimento veniva riportato come uomini eccezionali nelle arti, nella filosofia, politica o poesia soffrissero melanconicamente per la vacuità delle cose. Sentimento considerato non solo come una condizione patologica ma anche capace di disvelamento dell’esistenza: la sofferenza è la cifra stessa della condizione umana.

Dalla narrazione si capisce come “il prendere forma” abbia bisogno di Cura, e di rimanere presso di essa finché si ha vita, fino alla fine dell’esistenza. In ambito clinico, “cura” è sia sinonimo di farmaco ma anche di terapia rivolta alla persona e al raggiungimento di maggior benessere nel suo complesso: questo fa riferimento anche alla relazione tra due soggetti che costruiscono uno “spazio sempre in trasformazione” di salute, in cui interagiscono elementi biologici, psichici, sociali e ambientali. Da qui l’insieme di interventi multidimensionali che convergono verso il significante attivo del prendersi cura, aver cura, portando verso la dimensione della salute.

Cura si presenta come divinità femminile, sollecitando quanto nelle professioni in cui si svolgono mansioni di educazione, assistenza, salute si esprima una vocazione femminile. Espressione della “lingua madre” così chiamata perché è la lingua delle prime coccole, quella della relazione primaria di accudimento tra la madre e l’infante: solo all’interno di una relazione possiamo essere e divenire.

Possiamo allora dire che, così come nel Mito di Cura, anche questo è il pensiero da cui prende vita uno spazio di riflessione aperto in cui è scambiare informazioni, porre quesiti ed interrogativi reciproci; crediamo infatti che sia uno dei modi possibili, forse quello privilegiato, per favorire una crescita circolare, a beneficio sia del “paziente” sia del medico.

Poliambulatorio Fisio Line Modena




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, s..   Continua >>


 
 
 
 


A cura di - Articoli Recenti
Ipoacusia e decadimento cognitivo, ..
Ancora una volta il Poliambulatorio Fisio Line ci guida verso la conoscenza di atteggiamenti..
14 Giugno 2022 - 13:44
Test prenatale non invasivo - NiPT: ..
Il NIPT è in grado di determinare il rischio per le anomalie ricercate con una elevata ..
10 Maggio 2022 - 12:18
Scoliosi, come riconoscerla ed ..
La colonna vertebrale ci sostiene per tutta la vita e occorre prendersene cura nel modo più..
03 Maggio 2022 - 11:12
Buone regole per la schiena in ..
Lo sviluppo corretto del corpo passa da un’adeguata abitudine posturale in tutti i ..
27 Aprile 2022 - 18:56
A cura di - Articoli più letti
Il fegato grasso: lo stile di vita ..
Il fegato grasso è il primo segnale di possibili future malattie cardiovascolari ..
03 Marzo 2021 - 12:47
Perch? non riusciamo a perdere peso?
La dottoressa Silvia Ariotti risponde ad alcune domande poste dai pazienti
23 Marzo 2021 - 07:14
Rachialgia, come combattere il mal di..
Che cos'? e come prendersene cura. Approccio osteopatico e fisioterapico
06 Aprile 2021 - 08:10
I peccati di gola delle feste? Ecco ..
Silvia Ariotti: 'Oggi vi indichiamo come affrontare gli eccessi alimentari del periodo di ..
10 Gennaio 2022 - 14:52