Così Bonaccini sceglie la carriera: fuga in Europa e voto anticipato in Emilia
Ozonoterapia 1
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
  Villa La Personala
articoliIl Punto

Così Bonaccini sceglie la carriera: fuga in Europa e voto anticipato in Emilia

La Pressa
Logo LaPressa.it

Ora compito del Pd, oltre a trovare in fretta un candidato presidente, sarà quello di convincere gli elettori che il loro leader non è fuggito


Guarda i nostri video in anteprima, Iscriviti al nostro canale YouTube !
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

La notizia da giorni era ormai data per certa, ma oggi è arrivata l'ufficialità. Stefano Bonaccini si candida col Pd alle Europee di giugno e, dando per scontata la sua elezione, costringe gli emiliano romagnoli al voto anticipato rispetto alla naturale scadenza del mandato, inizio 2025. Con ogni probabilità, davanti alla 'fuga' a Bruxelles di Bonaccini, si voterà quindi il 24 novembre.
Per il governatore emiliano è una piroetta rispetto alle sue ripetute promesse di svolgere il mandato fino all'ultimo giorno, una decisione che risponde a (legittime, ci mancherebbe) logiche di carriera personale, ma che mette in secondo piano gli aspetti valoriali della politica intesa come servizio al bene comune.

Del resto dal punto di vista soggettivo la mossa di Bonaccini va compresa.

Dopo la clamorosa sconfitta alle primarie per la segreteria nazionale Pd contro Elly Schlein, per lui è iniziata una parabola discendente e col no del governo al terzo mandato, rischiava di essere estromesso da tutti gli incarichi che contano.

A quel punto, con le elezioni politiche lontane probabilmente 3 anni e mezzo, per il governatore emiliano non restava che la strada delle Europee o del subentro in Parlamento con voto supllettivo in caso di elezione in Europa di un senatore Dem (il nome ventilato era quello di Enza Rando). La seconda strada non si è materializzata e così a Bonaccini per restare in pista non è rimasta che la candidatura a Bruxelles. Ora compito del Pd, oltre a trovare in fretta un candidato presidente, sarà quello di convincere gli elettori che il loro leader non è fuggito, ma bensì ha fatto una scelta per il 'bene di tutti'. Esercizio certamente non facile anche perchè il centrodestra di Galeazzo Bignami certamente sfrutterà in tutti i modi l'assist di Bonaccini, forte del consenso che ancora il Governo nazionale attira (consenso che peraltro con un voto nel 2025, avrebbe potuto essere in calo).
Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Borsellino, 32 anni fa la strage: dire no alla mafia deve diventare conveniente
Lottare contro le infiltrazioni mafiose, dire no a ogni tentativo di scorciatoia non deve e ..
19 Luglio 2024 - 16:56
Regionali, Pd: Muzzarelli punta al bersaglio grosso, assessorato alla sanità
Intanto in casa Pd preme Ludovica Carla Ferrari, forte di un possibile ticket col sindaco ..
17 Luglio 2024 - 20:52
Regionali, De Pascale contro Ugolini: il Pd deve far dimenticare la fuga di Bonaccini
Bonaccini, come tutti ricordano, aveva promesso non più di un anno fa che sarebbe rimasto ..
13 Luglio 2024 - 13:30
Venturelli e Zanca assessori e guide di partito: Mezzetti smentito
Evidentemente le parole del nuovo primo cittadino alle orecchie dei suoi assessori contano ..
10 Luglio 2024 - 19:37
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58