La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
articoliEconomia

L'industria modenese torna al segno più

La Pressa
Logo LaPressa.it

I dati della Camera di commercio sul primo trimestre dell'anno confermano un + 2% sui 12 mesi e +12,6 sul trimestre precedente


L'industria modenese torna al segno più

 

Un avvio d’anno all’insegna dell’ottimismo per l’industria manifatturiera modenese: dopo il lieve incremento (2%) fatto registrare dalla produzione in media nel 2016, la variazione tendenziale del primo trimestre 2017 (sul primo trimestre 2016) si attesta al +8% e quella congiunturale, ovvero rispetto al trimestre precedente, al +12,6%.

L’indicazione emerge dall’elaborazione dei dati raccolti presso un campione di imprese modenesi nell’ambito dell’indagine congiunturale effettuata dalla Camera di Commercio, in collaborazione con Cna e Confindustria provinciali.

 Anche il fatturato ha evidenziato una crescita tendenziale soddisfacente, +5,2%, e di due punti superiore a quanto mostrato in media nel 2016 (+3,2%).

Per quanto riguarda la raccolta ordini, come da diversi anni a questa parte, il mercato estero si conferma il più dinamico con un incremento del +6,6%, sempre nel primo trimestre 2017 rispetto al primo trimestre 2016, e in linea con quanto mostrato in media d’anno nel 2016.

Sul fronte interno si registra comunque una buona intonazione degli ordinativi con un aumento del +3,9%, praticamente doppio rispetto al 2016.

 Le esportazioni sfiorano in media il 37% delle vendite complessive, confermando la spiccata propensione ai mercati mondiali che caratterizza imprese modenesi.

 Il buon passo di marcia intrapreso dal nostro manifatturiero è confermato anche dalle previsioni a breve termine espresse dagli imprenditori intervistati. Per quanto riguarda la produzione industriale, sale infatti al 43% la quota di imprese che si attendono un consolidamento della crescita: una percentuale record mai registrata dal 2009 a questa parte. Il 51% prospetta invece stazionarietà e soltanto un 7% prevede che la produzione possa calare.

 Tuttavia questo trend favorevole pare confermarsi una ripresa senza nuova occupazione: il 92% delle imprese prevede infatti di mantenere stabile l’organico, mentre soltanto 2 su 100 prospettano un aumento e le restanti 6 addirittura un calo.

L’andamento dei settori manifatturieri nel primo trimestre 2017

 L’industria alimentare ha mostrato una produzione stabile sui livelli dello scorso anno (+0,6%),  mentre il fatturato è aumentato dell’8,3%. Intensa la raccolta ordini, con incrementi del +8,6% nel mercato interno e del 10,6% in quelli esteri.

 

La maglieria ha purtroppo confermato, anche in questo primo trimestre, il trend negativo degli anni precedenti, con contrazioni nei principali indicatori considerati: produzione (-1,2%), fatturato (-0,9%), ordini interni (-4%) e esteri (-6,3%).

 

Nel settore delle confezioni di abbigliamento si registra un rimbalzo della produzione nel primo trimestre dell’anno (+16%) ed anche il fatturato è in ripresa (+6,6) dopo il calo del 2016. Si contrae la quota di export e si evidenzia una crisi degli ordini dall’estero (-10,6%) mentre quelli dall’Italia aumentano, anche se di un modesto +2%.

 

Nel settore ceramico la produzione mostra un exploit (+23,8%) mentre il fatturato prosegue la sua espansione al ritmo del +4,7%. Contenuti invece gli incrementi degli ordinativi sia dall’interno (+1,1%) che dall’estero (+2,7%). La quota di fatturato proveniente dai mercati esteri è la più elevata tra tutti i comparti considerati superando di poco il 64%.

 Il settore dei prodotti in metallo evidenzia una congiuntura decisamente positiva nel primo trimestre 2017 con discreti incrementi per produzione (+8%) e fatturato (+12,5%). Pure negli ordinativi la dinamica è sostenuta, in particolare per quelli dall’estero (+18,9%), ma anche per quelli dall’Italia (+13,4%).

 Favorevole la situazione del settore macchine e apparecchi meccanici dove la produzione si è incrementata del +7,1% e il fatturato del +4,3%. Gli ordini dall’interno sono cresciuti soltanto del +1,4% mentre quelli dall’estero hanno riportato un avanzamento del +12,5%. La quota di fatturato realizzata sui mercati internazionali sfiora il 60%.

 Nel settore macchine e apparecchiature elettriche e elettroniche la produzione si è stabilizzata (+0,6%) dopo i cali dei trimestri precedenti, mentre il fatturato è cresciuto del +3,7%. La raccolta ordini ha mostrato un incremento soltanto sul mercato interno (+8,8%) mentre i mercati stranieri stanno rallentando (-1,9%).

 Il biomedicale, infine, ha evidenziato un incremento di produzione del +6,7% mentre il fatturato è rimasto fermo sui livelli dello scorso anno (-0,2%). La raccolta ordini è stata soddisfacente, con aumenti del +3,8% per il mercato domestico, e del +4% sui mercati internazionali, che assorbono quasi il 55% delle vendite.

 Infine, il comparto che produce mezzi di trasporto e relativi componenti ha mostrato un forte incremento di fatturato ed un calo della produzione (-11,4%).



Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.
Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazion..   Continua >>


Profilo Facebook di Redazione La Pressa Profilo Google+ di Redazione La Pressa Profilo Twitter di Redazione La Pressa Profilo Linkedin di Redazione La Pressa Profilo Instagram di Redazione La Pressa Indirizzo Email di Redazione La Pressa 


Articoli Correlati


'Anita non lavora per le ditte italiane': Pigliacelli sbatte la porta
Trasporti e dintorni
27 Ottobre 2017 - 00:52- Visite:11531
Ciaone Torreggiani
Quelli di Prima
01 Gennaio 2014 - 05:59- Visite:10709
Cgil pressa Confindustria, il caos nel settore carni degenera
Economia
25 Ottobre 2017 - 15:00- Visite:10691
FI, Berlusconi contro il M5S: 'Non hanno arte né parte, sono ..
Pressa Tube
21 Ottobre 2017 - 07:15- Visite:10501
Occupazione, la ripresa è rosa
Economia
04 Maggio 2017 - 14:09- Visite:10230
Economia - Articoli Recenti
Tasse, il 53% lo pagano i lavoratori ..
Secondo la CGIA nel 2018 i lavoratori autonomi e le piccole imprese hanno ..
25 Agosto 2019 - 12:08- Visite:225
Tariffe Aimag, aumenti record: Cgil ..
'Acqua, la sorpresa di Ferragosto prevede aumenti in bolletta da 70 a 100 ..
19 Agosto 2019 - 23:50- Visite:305
Nel Frignano la crisi ha cancellato 600 ..
I dati di una indagine Lapam confermano la scomparsa di una azienda su ..
19 Agosto 2019 - 16:21- Visite:280
CGIA, 6.500 aziende artigiane chiuse nei..
I risultati più preoccupanti si sono registrati in Emilia Romagna (-761), ..
17 Agosto 2019 - 22:01- Visite:414


Economia - Articoli più letti


Coop Alleanza 3.0 aggrappata alla ..
La Coop utilizza l’intero patrimonio dei soci più una parte del debito ..
15 Agosto 2018 - 10:36- Visite:56965
Coop Alleanza 3.0 fulcro della crisi del..
I conti in rosso e il dispetto rappresentato dal via libera ad Esselunga, ..
13 Gennaio 2019 - 08:41- Visite:43018
Voragine nei conti Coop Alleanza 3.0: ..
'Serve una risposta inequivocabile sulla sicurezza dei 3,6 miliardi dei ..
01 Maggio 2019 - 08:38- Visite:27221
Coop Alleanza 3.0, bilancio drammatico: ..
Una perdita drammtica sulla quale pesano svalutazioni di poste immobiliari,..
01 Maggio 2019 - 00:27- Visite:24318


Feed RSS La Pressa

Contattaci

Feed RSS La Pressa