Voto a Modena, ultima chiamata per Cavicchioli poi Fdi virerà su candidato di bandiera
  Villa La Personala
Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
VLP Events
articoliIl Punto

Voto a Modena, ultima chiamata per Cavicchioli poi Fdi virerà su candidato di bandiera

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il nome di Cavicchioli difficilmente troverebbe resistenze in casa Lega o Forza Italia, ma al momento l'ex presidente della Fondazione pare non aver dato cenni di una reale disponibilità


Voto a Modena, ultima chiamata per Cavicchioli poi Fdi virerà su candidato di bandiera
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Nell'ultima estate che separa Modena dal voto 2024 sia in casa centrodestra che centrosinistra cresce la fibrillazione per la identificazione del candidato sindaco. Mentre il Pd è alle prese con le ambizioni dei due Andrea (Bosi e Bortolamasi), con il desiderio di calare un big (Guerra, Baruffi, Vaccari o Bonaccini stesso) e con il protagonismo mai sopito nonostante l'impossibilità di un terzo mandato di Muzzarelli (pronto a fare una sua civica e riproporsi magari come vicesindaco), in casa centrodestra tutto si è concentrato in questi mesi su una sola carta. Il nome di punta è quello di Paolo Cavicchioli, ex presidente della Fondazione Modena, che potrebbe allargare il campo del centrodestra e intercettare voti al centro. 

Il nome di Cavicchioli difficilmente troverebbe resistenze in casa Lega o Forza Italia, ma al momento l'ex presidente della Fondazione pare non aver dato cenni di una reale disponibilità.

La strategia di Fdi e di Michele Barcaiuolo, oggi deus ex machina della coalizione, sembra chiara: attendere settembre e lanciare l'ultimo appello alla propria prima scelta. Davanti a un sì si aprirebbe un serio problema anche in casa Pd, costretto a coprirsi al centro con un candidato forte. Ma se Cavicchioli dovesse rispondere picche? A quel punto a Fdi non resterebbe che puntare su un candidato di bandiera. Unici veri nomi in campo sono quelli di Luca Negrini, presidente cittadino, dell'avvocato Guido Sola, da sempre vicino al partito della Meloni, e della capogruppo in Consiglio Elisa Rossini. Difficile infatti pensare alla candidatura di Daniela Dondi che, in caso di vittoria, dovrebbe rinunciare a Roma mettendo a rischio il collegio uninominale alla Camera strappato al Pd.

Ovvio che, a differenza della strada che porta a Cavicchioli, un candidato di partito troverebbe più resistenze da parte degli alleati. Facile immaginare che al tavolo delle trattative Lega e Forza Italia portino loro proposte. In questo contesto non è esclusa una convergenza tra Azzurri e Carroccio sul nome del capogruppo forzista Piergiulio Giacobazzi.

Giuseppe Leonelli

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 

Mivebo

Il Punto - Articoli Recenti
Modena: Azione sotto le aspettative, ma Zanca vince in strategia
Il commissario del partito di Calenda di meriti storici ne ha di certo, ma in queste ..
09 Luglio 2024 - 23:08
Modena, Solomita lascia: a lui non mancherà il Pd ma al Pd mancherà lui
Solomita nella sua gestione ha certamente usufruito dell’appoggio di Bonaccini e Baruffi, ..
07 Luglio 2024 - 19:59
Modena, virata a sinistra di Mezzetti: l'opposizione ringrazia
Ma per costruire le basi di qualcosa di nuovo occorre capire cosa si è sbagliato, ..
03 Luglio 2024 - 09:18
‘Mi si nota di più se non vengo?’ La sindrome dell’addio al potere di Muzzarelli
Quanto emerge chiaramente dalla prima uscita pubblica ufficiale di Mezzetti, è la distanza ..
02 Luglio 2024 - 21:47
Il Punto - Articoli più letti
Ferocia green pass, ora vivere in Italia fa davvero paura
Se regole irrazionali che nulla hanno a che vedere con la pandemia (che pur esiste sia ..
03 Febbraio 2022 - 07:40
Follia super Green pass: ora per i 50enni l'Articolo 1 non vale più
Gli under 50 pensano non è un problema loro, i vaccinati si sentono al sicuro e gli over 50..
13 Febbraio 2022 - 08:38
Orrore Green Pass: noi non dimenticheremo e non vi perdoneremo
Noi proveremo per voi compassione e fastidio, pietà e nausea. Ma non vi perdoneremo. Come ..
26 Gennaio 2022 - 11:21
Sport vietato ai 12enni senza super Green Pass: lo specchio del Male
L'Italia del premier osannato come il cavaliere bianco in grado di evitare il default, lo ha..
23 Gennaio 2022 - 10:58