Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
Onoranze funebri Gibellini
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Iscriviti al canale Telegram de La Pressa
articoliPolitica

'Dopo 8 giorni senza cibo è dura, ma non molliamo'

La Pressa
Logo LaPressa.it

Gli effetti fisici e psicologici dello sciopero della fame dei lavoratori nel piazzale Castelfrigo preoccupano i sanitari che monitorizzano la situazione. La battaglia sui diritti prosegue


'Dopo 8 giorni senza cibo è dura, ma non molliamo'

Dopo la festa di Natale trascorsa sul piazzale antistante la Castelfrigo di Castelnuovo Rangone, continuano  sia presidiosia sciopero della fame dei lavoratori delle cooperative in appalto alla Castelfrigo finite nella bufera per i 127 licenziamenti annunciati. 

Dopo 8 giorni di sciopero della fame il problema più importante, sul piano fisico e medico, è legato all’assenza di calorie, quelle che gli integratori di sali minerali e di vitamine che vengono assunti quotidianamente in maniera controllata, non possono apportare. Carenze che - spiegano i medici - potrebbero portare a conseguenze a livello renale. Dopo 8 giorni lo stomaco si chiude e le problematiche fisiche generate potrebbero scatenare un effetto domino. Per questo è necessario accostare al presidio sindacale, anche quello medico, quotidiano. Che c'è stato nei giorni scorsi e si è ripetuto questa mattina. Al nostro arrivo il medico Paolo Trande è appena sceso dal camper dove trovano alloggio i 3 lavoratori di diverse nazionalità ed il segretario provinciale Flai Cgil Marco Bottura. In 4 giunti oggi all'ottavo giorno di sciopero della fame.  Per loro le carenze alimentari sul piano fisico rischiano di complicare le conseguenze che l’assenza di cibo porta anche sul piano psicologico. Marco Bottura, l'unico a scendere dal camper al termine della visita medica e che al nostro arrivo troviamo nel piazzale insieme agli altri lavoratori che da due settimane animano il presidio, si fa e forza e riesce a dare forza a tutti: 'E' sempre più complicato andare avanti - ci dice -  ma con il controllo medico abbiamo deciso di proseguire. Questa è una battaglia che non riguarda solo questi lavoratori, ma tutti i lavoratori che operano nel settore delle carni e dall'agroalimentare attraverso cooperative che aprono e chiudono solo per evadere il fisco, per non versare i contributi e per sottoporre i lavoratori ad orari, salari e condizioni di lavoro al di fuori della legalità'

Lavoratori, quelle della cooperative operanti per la Castelfrigo, diventati il simbolo di una lotta contro le false cooperative nel settore della macellazione e dell'agroalimentare. Un presidio, il loro, che ha avuto la forza di essere portato all'attenzione della cronaca nazionale, al quale il TG 5 ha dedicato la copertina di natale, un natale che ha visto le famiglie dei lavoratori scioperanti festeggiare proprio lì, nel piazzale dell’azienda. Per difendere non solo i diritti dei 127 licenziati senza garanzie, ma di tutte le migliaia di lavoratori che a Modena, in regione ed in tutta Italia sono assunti dalle cooperative in condizioni precarie e al limite se non fuori dalla legalità. Alle quali, con gravi responsabilità, i committenti (grandi aziende), affidano gli appalti per il lavoro, spinti solo dal ribasso dei costi.

'A livello nazionale bisogna fare chiarezza sul mondo e sui metodi applicati dalle false cooperative e bisogna fare in modo che questo sistema illegale venga debellato del tutto. Non può essere che sistema di organizzazione del lavoro applicato a livello nazionale continui a sopravvivere. A livello locale dobbiamo trovare una soluzione per questi 127 lavoratori che rischiano di essere sbattuti fuori senza la possibilità di avere ammortizzatori sociali o altre forme contrattuali che permettano loro di continuare'

 
'Tutto il distretto agroalimentare modenese - continua Marco Bottura - utilizza il sistema degli appalti che nella maggior parte dei casi affidano a false cooperative il lavoro. Un fenomeno che si perpetra anche nel sistema delle cosiddette srl consorziate che nascondono lo stesso sistema fatto di società che vengono aperte e chiuse per evadere contributi, per evadere tasse e per applicare condizioni contrattuali, dei pagamenti, di lavoro e di orari inaccettabili'
 
Una situazione della quale i committenti, che affidano gli appalti, sono i primi per il responsabili. Perché sono loro i responsabili di appalti e contratti. Sono loro che pur conoscendo le condizioni applicate dalle cooperative spurie, affidano gli appalti'
 
Gianni Galeotti


Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
Email
 

Onoranze funebri Gibellini
Articoli Correlati
Coronavirus, muore operatrice sanitaria di 36 anni di Modena
Societa'
08 Aprile 2020 - 10:52- Visite:41222
Case riposo provincia di Modena: i dati che certificano una apocalisse
Societa'
21 Aprile 2020 - 09:04- Visite:27426
Licenziata da Coop Alleanza 3.0, il Tribunale la indennizza
Economia
18 Marzo 2021 - 14:30- Visite:22763
Farmacie comunali, Coop Alleanza 3.0 in crisi ora vuol vendere
Economia
12 Ottobre 2018 - 17:33- Visite:19200
Sinistra Italiana, Italpizza sfrutta i lavoratori, ma il Pd la ..
Politica
15 Settembre 2017 - 23:12- Visite:14909
Art1: 'Castelfrigo porta le nuove schiavitù sulle nostre tavole'
Economia
28 Ottobre 2017 - 11:05- Visite:14165

Politica - Articoli Recenti
Ennesimo schiaffo a Modena, firmato ..
Firmatari dell'intesa sul progetto-Parma il ministro Giovannini, l’assessore regionale ..
01 Agosto 2021 - 00:09- Visite:890
Modena, anche il Cinema all'aperto si..
L'accesso in sala sarà consentito esclusivamente al pubblico munito di Certificazione Verde..
01 Agosto 2021 - 00:02- Visite:436
No al Green pass, anche a Modena ..
Una piazza che non vuole essere etichettata come no vax o peggio 'negazionista'. Sul posto, ..
31 Luglio 2021 - 19:20- Visite:1213
Francia, una marea in piazza contro ..
A Parigi sono in corso quattro diversi cortei. Più di 3mila agenti di polizia sono stati ..
31 Luglio 2021 - 17:50- Visite:470
Politica - Articoli più letti
'Vaccini, ecco il rapporto tra la ..
Esposto del Codacons all'Autorità nazionale anticorruzione
27 Febbraio 2018 - 15:12- Visite:168928
Segretario Pd: ‘Votare Lega ..
Gianluca Fanti, segretario Pd Madonnina si lancia in ardite affermazioni
04 Agosto 2018 - 11:35- Visite:108137
'Commissione Bibbiano, M5S inizia ..
Il capogruppo di Forza Italia in Regione Andrea Galli critica la richiesta di soggetti da ..
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:78815
Autostrade, la concessione resta: la ..
La neo ministro De Micheli, è stata una delle principali animatrici del laboratorio di ..
08 Settembre 2019 - 11:50- Visite:73701