Mivebo
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
progettiQuelli di Prima

Urbanistica, in un anno consumati 220mila ettari di suolo in Emilia

La Pressa
Logo LaPressa.it

L'allarme di Coldiretti alla vigilia della approvazione della legge urbanistica targata Bonaccini e che consente di cementificare con un margine (enorme) del 3 per cento


Urbanistica, in un anno consumati 220mila ettari di suolo in Emilia

Alla vigilia dell'approvazione della nuova legge urbanistica regionale, Coldiretti lancia l'allarme sul consumo di suolo. Nel 2016 l'Emilia-Romagna 'ha sottratto all'agricoltura e al suolo naturale 219.280 ettari di terreno. Un dato che colloca la nostra regione al terzo posto per il consumo di suolo assoluto dopo Lombardia (309.542 ettari) e il Veneto (224.555)'. In occasione della giornata mondiale del suolo che si celebra domani, Coldiretti cita il rapporto 2017 sul consumo di suolo dell'Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale (Ispra), sottolineando che 'nell'ultimo anno in Emilia-Romagna è stato cementificato il 9,7% dei 2.212.309 ettari della superficie regionale, una percentuale superiore alla media nazionale che si attesta sul 7,6% della superficie italiana'. Il consumo di suolo e la cementificazione, rileva ancora Coldiretti, 'riducono la capacità dell'assorbimento dell'acqua da parte dei terreni e aumentano il rischio di frane e alluvioni.

Su un territorio sempre più artificiale e più fragile, i cambiamenti climatici degli ultimi anni hanno portato a precipitazioni sempre più intense con vere e proprie bombe d'acqua che il terreno impermeabilizzato dall'urbanizzazione e dalla cementificazione non riesce ad assorbire. La conseguenza è un aumento del rischio di alluvioni e un incremento della situazione franosa della nostra regione'.

Secondo elaborazioni Coldiretti su dati del servizio Geologico regionale, in Emilia-Romagna 'ci sono più di 38.000 frane attive, per una superficie di quasi 70.000 ettari, e più di 32.000 frane quiescenti, che coprono 181.000 ettari. In pratica l'11,3% del territorio regionale è soggetto a frane, percentuale che aumenta decisamente se si considera che la provincia di Ferrara e tutto il territorio a nord della via Emilia sono esenti da movimenti franosi'. Ad essere più colpito è naturalmente, il territorio collinare e montano, area dove, ricorda Coldiretti, 'è in forte calo la presenza dell'agricoltura che negli ultimi venti anni ha visto più che dimezzato il numero delle aziende agricole, rimaste oggi poco più di 20.000 nell'Appennino da Piacenza a Rimini. Il venir meno della cura dei terreni e dei fossi ha contribuito non poco alla diffusione delle frane che in questo momento interessano 200 delle 333 amministrazioni comunali emiliano-romagnole'.




Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.


Giuseppe Leonelli
Giuseppe Leonelli

Direttore responsabile della Pressa.it.
Nato a Pavullo nel 1980, ha collaborato alla Gazzetta di Modena e lavorato al Resto del Carlino nelle redazioni di Modena e Rimini. E' stato ..   Continua >>


 
 


Quelli di Prima - Articoli Recenti
... E ci passavi cosìtanto tempo che..
Per poi ritornare...
03 Gennaio 2014 - 23:39
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Quelli di Prima - Articoli più letti
Libera, le consulenze di Enza Rando
L'avvocato, membro del cda Crmo, nel 2015 ha avuto da Bonaccini un incarico da 25mila euro
02 Gennaio 2014 - 19:36
Quando la Rando scrisse che Prima ..
Le consulenze da migliaia di euro della Numero 2 di Libera
02 Gennaio 2014 - 18:25
Dia: 'Mafie integrate in Emilia'
Cutresi ?perfettamente integrati? E la Camorra ora à più presente?
02 Gennaio 2014 - 13:54
Brindiamo tutti con Casari
Che non manchino mai sorrisi e vittoria
01 Gennaio 2014 - 20:06