Udicon
La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Linkedin Instagram Telegram
Udicon
articoliSocieta'

Ex Mercato Bestiame: dopo 20 anni riqualificazione ferma al 40 %

La Pressa
Logo LaPressa.it

Il Piano Periferie ha solo accellerato un processo che sconta errori di programmazione e piani urbanistici naufragati. Una eredità piena di incognite, e vincoli, per la prossima amministrazione


Ex Mercato Bestiame: dopo 20 anni riqualificazione ferma al 40 %
Paypal
Da anni Lapressa.it offre una informazione libera e indipendente ai suoi lettori senza nessun tipo di contributo pubblico. La pubblicità dei privati copre parte dei costi, ma non è sufficiente. Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge, e ci segue, di darci, se crede, un contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di modenesi ed emiliano-romagnoli che ci leggono quotidianamente, è fondamentale.

Quello della rigenerazione del comparto ex Mercato Bestiame, area urbana strategica compresa tra la tangenziale e la porta nord della stazione ferroviaria, è la storia di un sogno urbanistico mancato, di un'area strategica di 138.000 metri quadrati, facente parte insieme all'ex pro-latte, alle ex fonderie, alle ex acciaierie, all'ex Corni, alle ex vinacce, di quel grande piano di riqualificazione urbana che avrebbe dovuto rigenerare gli ex comparti industriali dismessi della fascia ferroviaria nord di Modena. Quello dell'ex mercato bestiame, al centro di piani particolareggiati già dal 2003, venti anni fa. Piani naufragati sotto il peso di congiunture e crisi economiche, fellimenti industriali e cooperativi, che hanno certo cambiato il contesto sociale ed economico della città ma anche di una politica che quelle trasformazioni non le ha saputa interpretare e gestire, in un ottica futura.

Perché in questi venti anni, per quell'area da oltre 100 mila metri quadrati divisi tra pubblico e privato, la politica al governo della città non è riuscita ad avere non solo quella prospettiva nella progrannazione urbanistica, ma soprattutto a costruire quel quel patto con i privati che nel frattempo fallivano o abbandonavano il progetto lasciando quelle aree terra di nessuno, così come ancora lo sono oggi per più del 60%.

Sotto l'assessorato dell'Assessore ai lavori pubblici Andrea Bosi, e al grande lavoro svolto dagli uffici comunali qualcosa si è mosso, negli ultimi 5 anni, grazie al bando e al piano periferie che ha intercettato fondi pubblici nazionale e che ha avuto il merito quantomeno di sbloccare e portare a termine la riqualificazione viaria di via del Mercato, via Finzi, Soratore e Canaletto, la conclusione della palazzina Abitare Sociale e il Data Center, ma alla vista di quell'area e dai dati emerge che al netto di questo nemmeno il 40% della riqualificazione del comparto è stato realizzato.

L'immagine con le percentuali pubblicate dal Comune sono emblematiche. Con l'effetto di avere ancora una problematica sostanziale. Quella di un'area che anziché unire i quartieri Sacca e Crocetta, la fascia nord dalla ferrovia e dalla fascia a sud della ferrovia e quello che doveva essere, e non è mai stato, l'hub intermodale, della stazione, ancora divide. Sia sull'asse est-ovest che nord-sud.

La nuova serie di rendering, che un anno fa accompagnarono la presentazione del nuovo piano particolareggiato e, nei giorni scorsi, le delibere di indirizzo sugli interventi che in futuro, potrebbero e dovrebbero completare l'area, rappresentano l'ennesima realtà solo immaginata che a distanza 20 anni dai primi disegni che progettavano la riqualificazione dei comparti ex industriali della fascia ferroviaria nord, è rimasta tale. Immaginata, appunto. 

Lo scheletro del rotore, che di quell'abbandono ventennale è rimasto l'emblema, nel nuovo piano dovrebbe essere ristrutturato confermano la sua vocazione residenziale. Ad esso dovrebbe essere affiancato un solo edificio simile, non quattro come nel piano particolareggiato presentato nel 2003, venti anni fa. Del quale il piano particolareggiato - confermò un anno fa  l'assessore all'urbanistica Anna Maria Vandelli - rappresenta, a distanza di 20 anni, un aggiornamento.

Un Piano che ancora oggi è poco più di un indirizzo, ancora lontano dal farsi progetto, dove la cosa più concreta sono le rappresentazioni degli edifici e delle funzioni che li potrebbero esserci, in linea con i vincoli e le possibilità offerte dal nuovo PUG. Ma non più che indirizzi e rappresentazioni a computer. Come se ne sono viste per due decenni. Al punto da spingere le opposizioni a limitarsi al voto di astensione in assenza di condizioni e contenuto di merito sui progetti. Rinviati ormai alla prossima amministrazione.

Gi.Ga.

Redazione Pressa
Redazione Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli. Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione politica, ..   Continua >>


 
 
 
 


Whatsapp
Societa' - Articoli Recenti
Acquisti online: comprano prodotti a ..
La denuncia del presidente regionale del Codacons Fabio Galli
02 Aprile 2024 - 13:53
Modena: spacciatore arrestato al Novi..
E' un 33enne tunisino. Il giudice ha disposto per lui il divieto di dimora. Lo hanno ..
02 Aprile 2024 - 01:10
Una Fondazione per affrontare le ..
Nata dall'unione tra il comitato di famiglie di persone con autismo di Modena, le ..
02 Aprile 2024 - 00:39
Societa' - Articoli più letti
Reazioni avverse e morti: confronto ..
I morti sono stati sinora 223, 27 eventi gravi ogni 100.000 dosi. Nel periodo considerato ..
31 Maggio 2021 - 13:40
Tragedia a Bastiglia, muore a 16 ..
Il padre: 'Non credo il vaccino abbia influito. In ogni caso non mi importa il motivo, farei..
09 Settembre 2021 - 20:11
Il sindacato dei carabinieri: 'Green ..
'Al carabiniere non vaccinato è vietato mangiare in mensa con i vaccinati, però può ..
03 Ottobre 2021 - 23:39
'Trombosi cerebrale dopo la seconda ..
La storia di una ragazza 24enne residente nel milanese. Si chiama Valentina Affinito e vive ..
11 Febbraio 2022 - 14:24