La Pressa redazione@lapressa.it Notizie su Modena e Provincia
Logo LaPressa.it
Facebook Twitter Youtube Google+ Linkedin Instagram
notiziarioLa Nera

'Bibbiano: se fossi stata più lucida non avrei allontanato quel bambino dalla mamma'

La Pressa
Logo LaPressa.it

'Monopoli e Anghinolfi partivano sempre dal punto di partenza che i minori erano vittime di abusi sessuali'


'Bibbiano: se fossi stata più lucida non avrei allontanato quel bambino dalla mamma'

Tra le drammatiche storie che emergono dalla lettura dell'ordinanza del Gip dell'inchiesta Angeli e Demoni su Bibbiano, in questa undicesima puntata La Pressa si sofferma sulla vicenda tragica di un minore, tolto ai genitori e assegnato a una famiglia affidataria dopo essergli stati indotti 'falsi ricordi' di abusi. Nell'abitazione di questa famiglia il bimbo subì poi violenza sessuale da parte di un ragazzo 17enne.  Una violenza che Monopoli (indagato) spiega in un modo incommentabile. Ecco le parole del Gip: 'Monopoli prosegue  definendo il comportamento del bimbo come sostanzialmente rimproverabile per essersi reso predabile dall'altro ragazzo'.
Ma come si è giunti a tanto degrado? Era giusto togliere il bimbo alla famiglia?

Innanzitutto anche su questo bambino venne usata la tristemente nota 'macchinetta dei ricordi'. 'Nel caso di XXX è stato usato uno strumento che emette stimoli elettrici e che sembra essere apposto su parti del corpo del bambino per indurre il recupero dei ricordi. A tal riguardo non risulta che in Italia sia in commercio per gli psicologi italiani tale strumento nè vi sono studi di validazione dello stesso su popolazione italiana e quindi su eventuali effetti indesiderati, in particolare in età evolutiva'.

'Plurimi sono gli elementi indiziari relativi alla sussistenza della piena consapevolezza di voler rappresentare dati falsi o omettere informazioni rilevanti, a prescindere dal fatto che gli indagati fossero consapevoli o meno della sussistenza dell'abuso - scrive il Gip -. Indubbio che vi fosse un pregiudizio incrollabile di Monopoli e della Anghinolfi rispetto al fatto che dovesse emergere l'abuso a carico di XXX, a prescindere da quanto il minore aveva fino a quel momento rilevato'.

Significativa diventa allora la deposizione di una psicologa (non indagata), pentita di aver dato il proprio sì all'allontanamento del minore da casa. 'Ricordo che XXX manifestava alla scuola materna dei comportamenti sessualizzati - ha dichiarato la dottoressa al Pm -. Se io fossi stati più lucida, ex post, posso affermare che non avrei deciso di proporre l'allontanamento di XXX dalla madre. Le relazioni le scrivevamo a 4 mani io e Monopoli e ricordo di aver visto delle relazioni da lui scritte che avevano dei contenuti molto forti che io non condividevo. Credo all'inizio di aver tentato anche di far notare a Monopoli che stava eccedendo da quelle che erano le sue competenze'. E ancora: 'La Anghinolfi (foto) e Monopoli erano i soggetti che determinavano in tutti noi operatori quel clima  emotivo molto particolare per cui vi era sempre l'urgenza di provvedere nella misura e nei tempi da loro ritenuti giusti'. 
'Posso affermare che loro condizionavano  anche le nostre decisione nel senso che era chiaro il messaggio che ci veniva dato che, ove non avessimo confermato le loro ipotesi di sussistenza degli abusi, saremmo state tacciate come incompetenti o non interessate alla salvezza di quei minori. Monopoli e Anghinolfi partivano sempre dal punto di partenza che i minori erano vittime di abusi sessuali. Non ricordo il caso concreto, ma ricordo bene di avere detto loro che non c'erano i presupposti per ritenere che il minore fosse stato vittima di abusi e loro mi hanno risposto che io ero una incompetente. Mi hanno detto che se poi fosse successo qualcosa al minore la responsabilità sarebbe stata mia'.

Giuseppe Leonelli


Redazione La Pressa
Redazione La Pressa

La Pressa è un quotidiano on-line indipendente fondato da Cinzia Franchini, Gianni Galeotti e Giuseppe Leonelli.Propone approfondimenti, inchieste e commenti sulla situazione polit..   Continua >>


 
 
 
 
 

Articoli Correlati
L'orrore di Reggio: bambini affidati a persone malate e stupratori
La Nera
28 Giugno 2019 - 09:33- Visite:127565
'Commissione Bibbiano, M5S inizia opera di insabbiamento'
Politica
07 Agosto 2019 - 14:23- Visite:65521
Inchiesta sui minori 'Angeli e Demoni': indagati altri due sindaci
Politica
02 Luglio 2019 - 16:02- Visite:55581
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli elettrodi a mani e piedi dei bimbi
Politica
29 Luglio 2019 - 07:00- Visite:55055
Bibbiano, minore usata come 'cavia' da Foti per dimostrare sue teorie
La Nera
04 Agosto 2019 - 15:14- Visite:39171
La Nera - Articoli Recenti
Ventenne muore dopo un intervento, ..
Ieri sera all’ospedale di Baggiovara è deceduta, per cause ancora da verificare, una ..
18 Ottobre 2019 - 23:03- Visite:834
Ex sindaco di Mirandola: 'Non ..
'La differenza tra il caso della bassa modenese e quello di Bibbiano è che nel primo caso ..
18 Ottobre 2019 - 19:00- Visite:813
Codice rosso, le nuovi norme ..
Seminario di approfondimento promosso dal Sap e dal Sulpl venerdì 25 ottobre alle 8.30 ..
18 Ottobre 2019 - 18:54- Visite:332
Ponteggio edile crolla sulla strada: ..
Questa mattina, in via della Pace, a Modena. L'impalcatura stava per essere smontata. Sopra ..
18 Ottobre 2019 - 15:18- Visite:486


La Nera - Articoli più letti


L'orrore di Reggio: bambini affidati ..
Dall'inchiesta condotta dai Carabinieri emerge una realtà inquietante, da film horror. Due ..
28 Giugno 2019 - 09:33- Visite:127565
Orrore Bibbiano, la Bolognini e gli ..
Ed ecco il video integrale del convegno, patrocinato dalla Regione, 'Quando la notte abita ..
29 Luglio 2019 - 07:00- Visite:55055
Bibbiano, minore usata come 'cavia' ..
La lettura della ordinanza del Gip. Il caso della ragazza che mai risulta essere stata ..
04 Agosto 2019 - 15:14- Visite:39171
Camionista non in regola con Adr: 30 ..
Al camionista è stata anche ritirata immediatamente la patente e ulteriore decurtazione di ..
22 Marzo 2018 - 14:56- Visite:37675